Frittatensuppe
Frittatensuppe

Frittatensuppe

La frittatensuppe è un piatto di origine austriaca che, in realtà, non è altro che una crespella tagliata a striscioline e immersa nel brodo di carne (di pollo o di manzo o vegetale, in base alle vostre preferenze). In Austria viene servita come antipasto, e io l’ho mangiata proprio a Vienna, la notte di Capodanno, facendo seguire da un abbondante secondo piatto composto da ribs di maiale e patatine fritte.

In Austria, la tradizione vuole che il Natale si festeggi la sera del 24 dicembre con una grande cena che inizia sempre con una buona zuppa (la frittatensuppe va per la maggiore, ma è molto gettonata anche la zuppa di gnocchetti e/o la zuppa di canederli), prosegue con la portata principale (oca farcita o carpa servita con verdure) e termine con biscotti di Natale e fette di torta Sacher. Dite la verità: state pensando di trascorrere il 24 dicembre a Vienna e poi tornare in Italia il 25 mattina, vero?!?!
Stasera ho voluto preparare questa frittatensuppe qui a casa, per riportare alla mente quei giorni magici a cavallo del nuovo anno… E voi? La preparate con me? Vi consiglio di non consumarla come antipasto ma mangiarla direttamente come secondo piatto, accompagnandola con una dose abbondante di crostini da inzuppare nel brodo.

 

Ingredienti per una porzione:

50 ml di latte (intero o scremato, come preferite)

30 gr di farina 00

1 uovo

una noce di burro

una tazza di brodo (di pollo, di manzo o vegetale, in base ai vostri gusti)

sale, erba cipollina

 

 

Procedimento:

In una ciotola, unire latte, farina, uovo, sale e una noce di burro, e mescolare bene.

Lasciare riposare il composto per 15 minuti.

Ungere una padella con un filo di olio (o con del burro), versarvi il composto e cuocere prima da un lato e poi dall’altro, in modo da ottenere un omelette.

Lasciar raffreddare l’omelette poi avvolgerla come un cannolo e, con un coltello, tagliarla a striscioline.

Riscaldare il brodo poi immergervi le striscioline di omelette per qualche minuto.

Prima di servire, aggiungere una spolverata di erba cipollina.