Mese: Agosto 2021

Macine

Macine
Macine

MACINE

Questa non è altro che la ricetta per realizzare le famose Macine del Mulino Bianco a casa, nella vostra amata cucina.

Adoro i biscotti Mulino Bianco e mangiarli riporta sempre la mia mente all’infanzia, quando la nonna me li dava a merenda con il succo di frutta all’albicocca… Ah, bei ricordi!!

Una ricetta semplicissima ed economica (farina, burro, uova, olio e panna) per dei biscotti perfetti da inzuppare nel latte, oppure da mangiare cosparsi da un velo di marmellata 😍😍

INGREDIENTI PER 10-12 BISCOTTI:

125 gr di farina 00
35 gr di zucchero a velo
20 gr di burro
20 ml di olio extravergine di oliva
1 uovo
2 cucchiai di panna fresca
1 bustina di lievito vanigliato istantaneo per dolci

PROCEDIMENTO:

In un pentolino, scaldare il burro e l’olio, mescolando per creare un composto molto liquido.

Quando il burro si sarà sciolto completamente, spegnere il gas e lasciare raffreddare.

In una ciotola, unire la farina e la crema di olio e burro, quindi mescolare per ottenere un composto grumoso.

Aggiungere lo zucchero a velo, il lievito in polvere, l’uovo e un pizzico di sale, quindi mescolare per far amalgamare il tutto.

Aggiungere anche la panna e cominciare a impastare con le mani per ottenere un panetto morbido ed elastico.

Infarinare una spianatoia e stendervi l’impasto con l’aiuto di un matterello.

La sfoglia non deve essere troppo sottile altrimenti i biscotti rimarranno “bassi” e sembreranno degli “occhi di bue”: lo spessore consigliato e’ 6-7 mm.

Con un tagliapasta rotondo, ritagliare i biscotti (potete tagliarli della forma che più preferite, tanto è il gusto che conta! 😉😉)

Rivestire una teglia di carta forno e riscaldare il forno a 170 gradi.

Adagiare i biscotti sulla teglia rivestita e metterli a riposare in frigo 15 minuti.

Infornare i biscotti a 170° per 15 minuti, fino a doratura.

Sfornare e far raffreddare su una gratella, poi servirli.

Le Macine si conservano in un contenitore ermetico per 2-3 giorni.

Pasta fredda

Pasta fredda
Pasta fredda

PASTA FREDDA

Non credo esista un piatto più furbo della pasta fredda: una ricetta semplice, realizzata con ciò che si ha a disposizione (una sorta di piatto del riciclo), fatta in quantità abbondanti per consumarla in più volte.

Io spesso preparo il pasta fredda in occasione di scampagnate primaverili, giornate al mare, pranzi in ufficio, festicciole e buffet con gli amici.

Io ho usato i fusilli (ma voi potete usare qualsiasi tipo di pasta corta, come le farfalle e le rotelle) e pochi ingredienti per il condimento (cubetti di galbanino, olive nere denocciolate e pomodori pachino) perché mi piacciono i piatti semplici ma saporiti.

Tuttavia, in base ai vostri gusti, potete tranquillamente aggiungere ciò che più vi piace o che avete a disposizione, come cubetti di mozzarella, tonno, mais, carciofini sott’olio, giardiniera, ecc.

A voi la scelta, perché uno solo e’ l’ingrediente fondamentale: la fantasia!!!

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI:

200 gr di pasta corta (fusilli, rotelle, mezze penne)
50 gr di olive nere denocciolate
50 gr di pomodori pachino
50 gr di formaggio galbanino
Sale, olio, erba cipollina

Procedimento:
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.
Sciacquare le olive denocciolate e i pomodori pachino sotto acqua corrente e tagliare entrambi.
Tagliare il galbanino a cubetti.
Scolare la pasta al dente e farla raffreddare (io di solito la sciacquo sotto l’acqua fredda ma, se avete tempo, potete lasciarla a temperatura ambiente e aspettare che intiepidisca).
In una ciotola, unire la pasta fredda con le olive nere, i pomodori tagliati e i cubetti di galbanino, quindi condire con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e una spolverata di erba cipollina.
Lasciare insaporire per almeno mezz’ora in frigorifero poi servire. Il tocco in più?! Accompagnate ls pasta con una birra bionda o un bel calice di vino freddo, sentirete che bontà 😉😉

Pizza contadina

Pizza contadina
Pizza contadina

Pizza contadina

Una pizza saporita, croccante, genuina, dal sapore contadino grazie alla presenza delle patate, le olive nere e i pomodorini pachino, usati come condimento… Che bontà!

Io ho preparato l’impasto per la pizza a casa, seguendo scrupolosamente al ricetta della mia nonnina che, da giovane, lavorava in una pizzeria, ma voi potete benissimo acquistare la massa già pronta al supermercato e limitarvi a stenderla nella teglia e condirla a vostro piacimento.

 

 

Ingredienti per una pizza tonda:

150 gr di farina 00
1/2 panetto di lievito di birra
1/2 tazza di acqua calda
Sale q.b.
1 patata piccola
50 ml di salsa di pomodoro
5-6 pomodori pachino
Una manciata di olive nere denocciolate
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale, origano

 

 

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.
Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.
L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica e omogenea.
Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e metterla a lievitare in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).
Nel frattempo, pelare una patata e lessarla in abbondante acqua bollente.
Tagliare la patata lessa a cubetti e i pomodori pachino a metà.
Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi riprenderlo e lavorarlo su una spianatoia infarinata.
Ungere una teglia tonda con un filo di olio e stendervi l’impasto aiutandovi con le dita (più stenderete la pizza sottile e più sarà croccante, parola mia!).
Condire la pizza con la salsa di pomodoro, le patate lesse, le olive nere e i pomodori pachino.
Spolverare il tutto con sale, origano e un goccio di olio.
Preriscaldare il forno a 200 gradi.
Infornare e cuocere in forno caldo a 200 gradi per 10-15 minuti.
Sfornare la Pizza contadina e servire calda

Fettuccine asparagi, bacon e funghi

Fettuccine asparagi, bacon e funghi
Fettuccine asparagi, bacon e funghi

Fettuccine asparagi, bacon e funghi

Finalmente è arrivata la bella stagione e gli scaffali del supermercato sono tornati a riempirsi di frutta e ortaggi freschi (e a prezzi accessibili). Così, presa dall’euforia, oggi ho voluto realizzare un primo piatto con una verdura di stagione: gli asparagi, un ortaggio ricco di vitamine, sali minerali, sostanze che favoriscono la depurazione dell’organismo, antiossidanti, ecc.
Io ho usato le tagliatelle fresche ma voi potete usare qualsiasi altro tipo di pasta a vostra disposizione, come le linguine, i bucatini, i fusilli, le farfalle.

Ho condito la pasta con asparagi freschi, fette di bacon e funghi champignon sott’olio, ma voi potete tranquillamente omettere questi ultimi o sostituirli con i funghi freschi o con i porcini (ecco si, con i porcini forse sarebbe proprio un primo piatto da chef… Immaginate che profumo!!!!😍😍 )

 
Ingredienti per 1 porzione:
70 gr di fettuccine fresche (o altra pasta lunga)
50 gr di asparagi freschi
2 fette di bacon
30-40 gr di funghi champignon sott’olio
1 cucchiai di parmigiano grattugiato
1/2 cipolla
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale, pepe

 

 

Procedimento:
Lavare gli asparagi sotto acqua corrente e tagliare la base dura.
Riempire una pentola d’acqua e portarla ad ebollizione per cuocervi gli asparagi.
Lessare gli asparagi per 10 minuti, poi scolarli e tagliarli a pezzetti.
Tritare finemente la cipolla.
In una padella, rosolare la cipolla con un cucchiaio di olio, poi aggiungere i funghi champignon sott’olio e gli asparagi e mescolare con un cucchiaio di legno.
Cuocere per 4-5 minuti, giusto il tempo di far insaporire il tutto, infine aggiungere le due fette di bacon e farle rosolare.
Salare e pepare.
Nel frattempo, riempire una pentola d’acqua e portarla ad ebollizione per cuocervi la pasta.
Scolare la pasta al dente e versarla in padella per farla saltare con il condimento.
Servire subito le Fettuccine asparagi, bacon e funghi, aggiungendo una spolverata di parmigiano grattugiato.

Fiori ai fichi

Fiori ai fichi
Fiori ai fichi

Fiori ai fichi

Io amo i biscotti di pasta frolla, li trovo così burrosi!!! E poi, sono facilissimi da preparare, specie se si usa il panetto di pasta frolla confezionata (trovato al banco frigo del supermercato), come ho fatto io 😉 Per la farcitura, ho usato una confezione di marmellata di fichi regalatami da un’amica siciliana e preparata dalle mani sapienti della sua dolcissima nonnina, ma voi potete usare la marmellata che più preferite. Il risultato?

Biscotti super ghiotti perfetti da mangiare a colazione o a merenda, magari accompagnati da una tazza di the alla vaniglia o all’arancia.
La mia amica mi ha consigliato di aggiungere delle noci o delle mandorle tritate alla farcitura di marmellata ma io, non avendo la frutta secca a disposizione, ho omesso questo passaggio.
Con lo stampo apposito, ho ricavato dei fiori dalla pasta frolla stesa, ma voi potete realizzare dei biscotti tondi (ottenibili con una tazzina da caffè), a stella, a cuore o quadrati, in base agli utensili a vostra disposizione. Che ne dite? Vi ho convinto?

Ingredienti:
1 panetto di pasta frolla confezionata
1 barattolo di marmellata di fichi
1 tuorlo
Zucchero a velo q.b. (Facoltativo)

Procedimento:
Stendere la pasta frolla su una spianatoia leggermente infarinata con l’aiuto di un matterello.
Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Ricavare tanti fiori dalla sfoglia stesa con una formina a forma di fiore.
Spalmare un cucchiaio di marmellata su metà dei fiori ottenuti.
Sulla restante metà di fiori, praticare un foro all’interno.
Sovrapporre i fiori con il buco a quelli con la marmellata, schiacciando bene.
Disporre i fiori ottenuti sulla teglia rivestita.
Sbattere il tuorlo in una ciotola e spennellarvi i biscotti.
Cuocere i biscotti in forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti, fino a doratura.
Sfornare e far raffreddare.
Prima di servire, spolverare i biscotti con lo zucchero a velo.

Coleslaw burger

Coleslaw burger
Coleslaw burger

COLESLAW BURGER

Un irresistibile hamburger di manzo ricoperto di insalata di cavolo cappuccio bianco e avvolto in un fragrante panino al sesamo.

Io adoro gli hamburger e questa ricetta rappresenta un’idea perfetta per una cena in autentico american style, magari da gustare davanti a un bel film o una serie TV.

Ingredienti:

1 panino per hamburger

1 hamburger da 120-150 gr di manzo (o di pollo o di tacchino, in base ai vostri gusti)

1/4 di cavolo cappuccio bianco

1 carota

1/2 cipolla fresca

2 cucchiai di maionese

1 cucchiaio di aceto di vino bianco

1 cucchiaino di zucchero di canna

Sale, pepe

 

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando l’insalata di cavolo.

Lavare il cavolo cappuccio bianco sotto l’acqua corrente e tagliarlo in foglioline sottili, magari usando un tagliere è un coltello da cucina.

Pelare la carota e grattugiarla a julienne.

Lavare e tritare finemente la cipolla fresca.

In una ciotola, unire le foglioline di cavolo cappuccio bianco, le carote a julienne e la cipolla tritata.

Condire con un cucchiaio di aceto di vino bianco, un cucchiaino di zucchero di canna, una spolverata di sale e due cucchiai di maionese.

Mescolare per amalgamare bene tutti gli ingredienti, poi lasciar riposare per 20-30 minuti, in modo che il sapore forte del cavolo venga smorzato dal dolce della maionese e dello zucchero di canna.

Trascorso il tempo di riposo, salare e pepare l’hamburger.
scaldare una piastra e, quando sarà rovente, cuocervi l’hamburger per 2-3 minuti per ogni lato.

Nel frattempo, tagliare il panino a metà e adagiarlo sul piatto crisp del microonde per scaldarlo 2 minuti alla max potenza, funzione combi grill.

Assemblare il coleslaw burger come descritto di seguito.

Posizionare l’hamburger sulla base del panino, aggiungere la coleslaw salad e chiudere con la parte superiore del panino.

Servire subito il Coleslaw burger, accompagnando con la coleslaw avanzata o con una bella porzione di patatine fritte, in autentico stile americano.

Tagliatelle al salmone

Tagliatelle al salmone
Tagliatelle al salmone

Tagliatelle al salmone

Adoro la pasta al salmone, e queste tagliatelle sono a dir poco fenomenali!
Una ricetta semplice e veloce per un raffinato primo piatto perfetto da servire ai vostri ospiti, magari preceduto da un antipasto a base di tartine con crema di salmone o di tonno, oppure un bel cocktail di gamberi in salsa rosa.
Io ho usato le tagliatelle all’uovo comprate al banco frigo del supermercato, ma voi potete usare qualsiasi tipo di pasta a vostra disposizione, lunga o corta.

Io ho condito la pasta solo con il salmone cotto in padella con qualche cucchiaiata di concentrato di pomodoro ma, se volete un risultato più cremoso, potete aggiungere qualche cucchiaio di panna da cucina o di formaggio cremoso (tipo Philadelphia).

Il tocco in più? Accompagnare questo piatto con un bel calice di vino bianco, secco o fruttato, in base ai vostri gusti.

Che ne dite, vi ho convinto??

 

 

Ingredienti per una porzione:

100 gr di tagliatelle all’uovo (o qualsiasi altro formato di pasta)

100 gr di salmone fresco

1/2 cipolla

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

100 ml di vino bianco secco

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

Qualche foglia di prezzemolo fresco

Sale, pepe nero

 

 

Procedimento:

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.

Tritare finemente la cipolla.

In una padella, rosolare la cipolla con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Quando la cipolla comincerà a imbiondire, aggiungere il salmone tagliato a striscioline non troppo sottili.

Sfumare con il vino bianco secco poi aggiungere il concentrato di pomodoro e mescolare con un cucchiaio di legno per amalgamare bene gli ingredienti.

Cuocere per una decina di minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto.

Scolare la pasta al dente e saltarla in padella con il salmone.

Servire subito, aggiungendo qualche foglia di prezzemolo tritata e una spolverata di pepe nero.

Pasta ricotta e pomodoro

Pasta ricotta e pomodoro
Pasta ricotta e pomodoro

PASTA RICOTTA E POMODORO

Un primo piatto dal gusto delicato: pasta condita con ricotta fresca, pomodori pachino e noci sgusciate.

La ricotta è un latticino ottenuto dalla coagulazione delle proteine del siero di latte, un formaggio ricco di proteine, sali minerali (calcio, selenio, fosforo, zinco), vitamine (A, B2 e B12), ma povero di grassi e zuccheri.

Per la precisione, la quantità di grassi dipende dal siero usato per la produzione della ricotta: la ricotta di pecora ha un contenuto di grassi più elevato rispetto alla ricotta vaccina.

In sede di acquisto, vi consiglio di optare per una ricotta artigianale, fresca, morbida e compatta.

Se seguite una dieta alimentare, vi sconsiglio di usare la ricotta di bufala (straricca di calorie e di grassi) e la ricotta di pecora, e preferire la ricotta vaccina (considerata generalmente quella con il minor apporto calorico e di grassi).

Una ricetta ideale per un pranzo veloce estivo o una cena, magari accompagnato da un calice di vino bianco o una birra bionda.

Io ho usato i maltagliati ma voi potete usare qualsiasi tipo di pasta corta a vostra disposizione (es. fusilli, farfalle), e magari potreste anche aggiungere un cucchiaio di tonno o una manciata di capperi, giusto per arricchire il sapore del piatto.

Che ne dite, vi ho convinto?

 

Ingredienti:

80 gr di pasta corta
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
4-5 pomodori pachino
50 gr di ricotta fresca (di vacca, di pecora, di bufala)
2-3 noci sgusciate
Sale, pepe rosa

 

 

Procedimento:

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.
In un piatto, mescolare la ricotta con il concentrato di pomodoro, una spolverata di pepe rosa e un pizzico di sale, fino ad ottenere una bella crema.
Lavare e tagliare i pomodori.
Scolare la pasta al dente e condirla con la crema di ricotta, i pomodori pachino tagliati e le noci sgusciate.
Servire  la Pasta ricotta e pomodoro subito.

Hot dog

Hot dog
Hot dog

HOT DOG

L’hot dog è il panino americano più famoso al mondo, a base di wurstel, e farcito con ketchup, senape, maionese e, a volte, insalata iceberg o di cavolo.
Il termine “hot dog” fu inventato nel XIX secolo da un venditore allo stadio che, per incrementare le vendite i suoi wurstel, disse che essi non erano altro che salsicce di cane, e dunque “hot dog”.
Gli hot dog sono una delle mie cene preferite: adoro mangiarli davanti alla tv, dopo un allenamento in palestra, conditi con tutte le salse che ho a disposizione…

Mmm che bontà!!

La farcitura del panino varia di città in città: a Chicago si usano pomodori a fette, cipolle, peperoni verdi piccanti, cetrioli e salsa al sedano, mentre in Messico si aggiungono fagioli e formaggio grattugiato.

Insomma, una ricetta che varia da paese a paese.

Io ho usato un wurstel di suino, ma vanno bene anche quelli di pollo e tacchino, oppure quelli vegetali, insomma, ciò che avete a disposizione!!

INGREDIENTI:

1 panino

1 wurstel grande

Insalata fresca q.b.

Salse varie q.b. (es. senape, ketchup, maionese, salsa chili)

PROCEDIMENTO:

Tagliare il panino e il wurstel a metà, per il senso della lunghezza.

Inserire il wurstel nel panino e cuocere il tutto al microonde alla max potenza, funzione combi grill, per 3-4 minuti.

In mancanza del microonde, potete cuocere gli hot dog nel forno tradizionale oppure cuocere solamente il wurstel su una bistecchiera e mangiare il panino freddo.

Nel frattempo, lavare e tagliare l’insalata.

Sfornare l’Hot dog e farcirlo con l’insalatina e abbondanti dosi di salsa ketchup, maionese e senape.

Buon appetito!

Finger food carciofi e bacon

Finger food carciofi e bacon
Finger food carciofi e bacon

Finger food carciofi e bacon

Un aperitivo simpatico per deliziare e soprattutto far colpo sui vostri ospiti: bruschette di pane ai semi di sesamo con mousse ai carciofi e bacon croccante, una ricetta che sembra elaborata ma in realtà è semplicissima.

Infatti, la fase più lunga è la preparazione della mousse ai carciofi che richiede circa mezz’ora.. Che ne dite, vi ho convinto??

Il termine “finger food” fu introdotto nel mondo della ristorazione all’inizio degli anni 2000, in occasione dell’Expo di Salisburgo dove venne inserito all’interno del Regolamento un programma di finger food, definiti come leccornie/spuntini da mangiare a inizio pasto, con le mani. Successivamente, gli chefs si sono divertiti nell’individuare le caratteristiche basilari del finger food:

  1. poter essere degustato in un boccone;
  2. avere il sapore salato e non dolce (altrimenti sarebbe un mignon della pasticceria francese);
  3. facilità e brevità di realizzazione;
  4. utilizzo di almeno tre ingredienti;
  5. cura nella presentazione (e negli accostamenti cromatici).

Da quanto detto, mi pare che la ricetta che vi presento di seguito rientri perfettamente nella definizione di “finger food” elaborata dagli chef stellati e dunque, non potete esimervi dal prepararla. 🙂 🙂

Ingredienti per 3 bruschette:

Tre fette di pane ai semi di sesamo (va bene anche il pane casareccio o il pane integrale, in base ai vostri gusti)

Due fette di bacon

3 carciofi sott’olio interi

1 limone

50 gr di yogurt greco

Sale, pepe

 

 

Procedimento:

Scolare i carciofini per eliminare tutto l’olio.

In un mixer, frullare i carciofi fino a ridurli in purea, poi versarli in una ciotola e unirli allo yogurt greco, mescolando per amalgamare bene il composto.

Adagiare le fette di pane sul piatto crisp e tostarle nel microonde per 6 minuti alla max potenza, funzione combi grill, girandole sull’altro lato a metà cottura.

Nel frattempo, tagliare le due fette di bacon a strisce piccole.

Spalmare la crema di carciofi sulle fette di pane tostato e poi guarnire con il bacon.

Servire i Finger food carciofi e bacon subito.

1 2 3 4