Mese: Maggio 2019

Dove fare colazione a Valencia

Dove fare colazione a Valencia
Dove fare colazione a Valencia

Dove fare colazione a Valencia

Se anche voi come me quando andate in vacanza non prenotate la colazione in hotel ma preferite farla in città, ecco a voi Dove fare colazione a Valencia.

Nonostante la colazione valenziana sia salata (caffè e bruschetta al pomodoro), non faticherete a trovare posti dove servono la colazione italiana (cornetto e cappuccino) con un buon rapporto qualitù-prezzo. Alcuni suggerimenti? Continuate a leggere il post e scoprirete tutto!

 

 

Mercado Colon (Calle Jorge Juan 19, 46004 Valencia, Spagna)

Un mercato gigantesco dove potrete trovare di tutto, dalla frutta fresca ai dolci, passando per hamburger e street food.

Più che un mercato, è un luogo di ritrovo, con tanti bar, horchaterie, cervecerias, pub e ristoranti.

A colazione vi consiglio di provare il Suc de LLuna, una caffetteria bio dove potrete accomodarvi nelle terrazze decorate con maioliche variopinte e fiori vivaci, e fare colazione con prodotti bio e a km zero.

Il menu colazione, a 3,10€, comprende un caffè, un croissant, una fetta di coca llanda (dolce tipico valenziano simile al nostro pan di spagna e un farton (altro dolce tipico valenziano simile ai savoiardi).

 

 

Granier (Calle San Vicente Martir 85)

Una catena di caffetterie e panetterie sparse in tutta la città, inconfondibili per il profumo di lievitati che fuoriesce dalla porta e arriva fino al marciapiede.

Da Granier potrete soddisfare le vostre voglie sia dolci che salate con cornetti e brioche fragranti, baguette croccanti, tostadas fatte sul momento, muffin, ciambelle e crostate, insomma, tutto per una colazione sostanziosa!

Ottimo rapporto qualità-prezzo: la colazione “all’italiana”, composta da cornetto e cappuccino costa 1,80€, mentre se preferite la variante salata, caffè e toastada 1,80€.

 

 

La Petite Brioche Sornì (Calle Sorni 28 Bajo Derecha | Esquina con Grabador Esteve)

Nei pressi dell’Edificio de los Dragones, La Petite Brioche Sornì è da molti considerata la migliore colazione di Valencia.

Un locale ben arredato, carino e accogliente, dove potrete fare colazione con dolci fatti in casa e sfornati quotidianamente, baguette calde e croccanti, cappuccini densi e schiumosi, caffè, yogurt con cereali e frutta fresca, succhi di frutta e centrifughe.

Il piatto forte sono i pancakes (i miei preferiti? Banana e Nutella) come anche le torte americane (imperdibili la cheesecake e la red velvet cake), i muffin e le crostate alla frutta, vere delizie!

I prezzi sono leggermente al di sopra della media (cappuccino e cornetto 4€) ma per una volta si può fare un’eccezione.

 

 

Mamá Delicias (Calle Periodista Azzati 5)

Un delizioso bistrot tavola calda con tavoli di legno e arredi dai colori bianco e blu, molto vivace e accogliente, ideale per una colazione rilassante ed economica.

Potete scegliere la colazione “alla valenciana” (tostadas y tomate e caffè) o all’ “italiana”, con cappuccino cremoso, caffè, cornetti caldi, muffin, ciambelle e torte fatte in casa.

Alla sola vista del banco dei dolci, dubito che riuscirete ad accontentarvi della semplice colazione valenziana: come potrete rinunciare a una fetta di torta di mandorle o di Oreo Cheesecake di prima mattina?

E poi, pur volendo guardare l’apporto calorico, basti pensare che camminerete tutto il giorno e quindi il vostro peccato di gola mattutino sarà presto dimenticato!

Ottimo rapporto qualità prezzo per una colazione che oscilla, a seconda della vostra scelta, tra i 2 e i 3 euro.

 

 

Nuezcafé (Calle Convento S. Francesco 6)

Vicino a Plaza del Ayuntamento, Nuezcafè è una piccola caffetteria molto carina e con arredi in stile industrial chic dove, se è bel tempo, potrete addirittura consumare la vostra colazione accomodati sulla terrazza.

Un posto imperdibile per gli amanti dei dolci: torte fatte in casa (dulce de leche, Oreo cheesecake, torta di mandorle), cornetti fragranti, ciambelle, muffin, pasticcini, biscotti e addirittura la focaccia con la Nutella!

Gli amanti del salato potranno scegliere la tipica colazione valenziana, cornetti salati, tramezzini, toast e baguette farcite.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

 

 

Dulce de leche Boutique Ruzafa (2 sedi, Calle Jesus e Pintor Alberto Gisbert)

Senza alcun dubbio, Dulce de leche è una delle pasticcerie più conosciute di Valencia, famose per la bontà e la varietà di dolci sfornati quotidianamente.

Il menu sembra infinito: innumerevoli torte (di cioccolato, di frutta fresca, cheesecake, crostate, dulce de leche, carrot cake, plumcake, brownies), cornetti, ciambelle, muffin, ecc., accompagnate da quiches salate, bagels farciti, empanadas, tramezzini, focacce ecc.

Da bere, caffè, horchata, te e infusi, centifrughe, estratti e succhi di frutta.

Il menu colazione, a 5€, include caffè, spremuta d’arancia e fetta di torta.

Se siete super affamati, optate per la formula brunch, a 8€, comprendente caffè, yogurt con muesli e frutta, mini croissant, succo d’arancia e un salato a scelta (pizzetta, focaccia, tramezzino).

Qualità-prezzo leggermente alta rispetto agli standard spagnoli ma il risultato è una colazione indimenticabile.

 

 

 

 

 

Kanelbullar

Kanelbullar
Kanelbullar

Kanelbullar

Quante volte vi è capitato di andare all’Ikea e, prima di cominciare la vostra giornata di shopping, fermarvi a fare colazione al bar? Da quando ho conosciuto le Kanelbullar, ora la colazione all’Ikea è un rito immancabile prima dell’ingresso nel supermercato!

Soffici brioche profumate alla cannella e cosparse di granella di zucchero, una vera leccornia!

Avevo già avuto modo di assaggiarle durante una vacanza a Stoccolma e sono stata conquistata dalla morbidezza dell’impasto e il profumo che si sprigiona già dal primo morso.

Una vera leccornia!

Così oggi ho deciso di proporvi la ricetta per preparare le Kanelbullar direttamente a casa vostra, da gustare a colazione o a merenda con una bella tazza di te.

 

 

Ingredienti:

per la pasta:

420 gr di farina 00

250 ml di latte (intero o scremato, come preferite)

25 gr di lievito fresco per dolci

75 gr di burro

40 gr di zucchero (io di canna)

2 cucchiaini di sale

per il ripieno:

80 gr di zucchero (io di canna)

2 cucchiai grandi di cannella in polvere

75 gr di burro

per la copertura:

1 uovo sbattuto

zucchero in granella q.b.

 

Procedimento:

Cominciare con la preparazione dell’impasto.

Disporre la farina a fontana su una spianatoia e fare un foro al centro.

Riscaldare il latte in un pentolino a fuoco basso o nel microonde.

Sciogliere il lievito e il burro nel latte caldo.

Aggiungere anche lo zucchero e il sale.

Versare il latte caldo nel foro praticato al centro della farina e cominciare ad impastare con le mani umide.

L’obiettivo è ottenere un panetto morbido, liscio ed elastico.

Coprire l’impasto con un canovaccio e lasciarlo lievitare per circa 1 ora a temperatura ambiente.

Nel frattempo, preparare il ripieno.

In una ciotola, mescolare lo zucchero, il burro e la cannella con una frusta elettrica o manuale.

Una volta lievitato, riprendere l’impasto e stenderlo su una spianatoia leggermente infarinata con l’aiuto di un mattarello, dandogli una forma rettangolare.

Spalmare il ripieno su tutta la sfoglia stesa.

Arrotolare la sfoglia stesa e tagliare delle girelle.

Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 250 gradi.

Adagiare le girelle sulla teglia rivestita e lasciarle lievitare per altri 30 minuti.

Sbattere un tuorlo d’uovo e usarlo per spennellare le girelle.

Cospargere le girelle con la granella di zucchero.

Cuocere le girelle in forno caldo a 250 gradi per 5-10 minuti, fino a doratura.

Sfornare e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

Servire le Kanelbullar a temperatura ambiente e conservarle in un contenitore ermetico per 2-3 giorni.