Mese: Febbraio 2016

Torta ripiena

Torta ripiena
Torta ripiena

Torta ripiena

Una torta non buona, di più! Pura delizia per il palato, il paradiso dei golosi!

Una soffice e gustosa torta al cacao amaro farcita con caramello e ricoperta da una colata di

Nutella, un vero e proprio attentato alla dieta! Prima del primo morso penserete sicuramente “meglio astenersi..

Un solo morso equivarrà a trenta minuti di cardio fitness!” ma, dopo aver ceduto al primo morso,

penserete: “Questa torta val bene una settimana di palestra!” e allora, se sarete fortunate, vi

saprete limitare ad una fetta mentre, se siete chocolate-addicted come me, ne mangerete

anche due fette leccando anche il coltello usato per il taglio.
E dunque cari amici, avvertenze: questa torta crea dipendenza!!

 

 

Ingredienti:

Per la torta:
200 gr di farina
150 gr di zucchero di canna
2 uova
50 ml di olio di semi
60 gr di cacao amaro in polvere
150 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Per la salsa al caramello:
100 gr di zucchero di canna
90 gr di burro
125 ml di panna fresca

Per la copertura:
1 vasetto di Nutella

 


Procedimento:

Cominciare preparando la torta.
Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.
In una ciotola, unire le uova, l’olio, il latte e la vanillina, mescolando il tutto.
Aggiungere la farina setacciata, lo zucchero, il cacao è il lievito, continuando a mescolare per ottenere un composto omogeneo e senza grumi.
Versare il composto nella teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30-35 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Nel frattempo, preparare la salsa al caramello, versando lo zucchero in un pentolino e scaldandolo a fuoco medio, mescolando per farlo sciogliere.
Quando lo zucchero sarà sciolto, smettere di mescolare e lasciar cuocere fino a che non diventa ambrato.
Aggiungere il burro e mescolarlo al caramello.
Quando burro e zucchero sciolto saranno ben amalgamati, aggiungere anche la panna fresca e continuare a mescolare fino ad ottenere una crema densa e omogenea.

Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare.

Dividere la torta raffreddata a metà, ottenendo due dischi, e spalmare sulla base la salsa di caramello, quindi appoggiarvi sopra l’altro disco di torta, come a tornare un sandwich.
Riscaldare la Nutella per 1-2 minuti al microonde, in modo da scioglierla leggermente.
Spalmare la Nutella sulla superficie della torta, con cucchiaiate generose, poi riporre in frigo per farla rassodare.
Servire e divorare!!!

Cupole bianche

Cupole bianche
Cupole bianche

Queste cupole rappresentano un dessert sfizioso, gustoso, in grado di soddisfare sia il palato che gli occhi: cupole rivestite di cioccolato bianco e ripiene di cioccolato scuro (fondente, al latte, alle nocciole, in base ai vostri gusti), servite con topping al cioccolato, panna fresca montata e crumble di biscotti secchi.

 

Ingredienti per due Cupole:

1 tavoletta di cioccolato bianco

1 tavoletta di cioccolato (io ho usato il cacao amaro ma voi potete usare anche quello al latte o magari alle nocciole)

5 cucchiai di burro

100 ml di latte

 

 

Procedimento:

Spezzettare entrambe le tavolette di cioccolato.

In un pentolino, sciogliere a fuoco basso il cioccolato scuro con 5 cucchiaini di burro e 100 ml di latte.

Quando il cioccolato sarà fuso, versare il composto in due piccole ciotole e lasciarle in freezer a rassodare per almeno un’ora.

Nel frattempo, sciogliere il cioccolato bianco in un pentolino a bagnomaria.

Dopo un’ora, estrarre le due ciotole dal frigo e rovesciare il contenuto su un vassoio, ottenendo così due grandi “cupole”.

Ricoprire le due “cupole” ottenute con il cioccolato bianco fuso, e riporre in freezer fino al momento di servire. Et Voila, le vostre cupole sono pronte!

Prima di servire, io ho decorato le mie “cupole” con topping al cioccolato Fabbri, panna montata, una spolverata di zucchero a velo e dei biscottini secchi tritati. E voi? Che ne dite?

 

Fiore di gamberetti e kiwi con petali di arancia

Fiore di gamberetti e kiwi con petali di arancia
Fiore di gamberetti e kiwi con petali di arancia

Fiore di gamberetti e kiwi con petali di arancia

Una ricetta facilissima per un secondo o un contorno raffinato, perfetto da servire ai vostri ospiti a cena: fiore di gamberetti e kiwi con petali di arancia.

I gamberetti in salamoia sono un ingrediente perfetto per insalate estive, per preparare i cocktail di gamberi immancabili alle feste, e per preparare piatti leggeri ma al contempo sfiziosi.

I kiwi e le arance sono due frutti ricchi di vitamine (soprattutto vitamina C), minerali, alleati delle difese immunitarie del nostro organismo nonché in grado di fornire una sensazione rinfrescante e dissetante al primo assaggio.

E’  stata mia nonna a ispirarmi questa ricetta, preparando le “arance alla siciliana”, ovvero condite con olio extravergine di oliva e pepe nero; entusiasta dalla sua idea, ho pensato di riproporla apportando alcune modifiche e, nello specifico, usando solo la glassa di aceto balsamico come condimento e aggiungendo i gamberetti in salamoia.

Ingredienti per 1 porzione:

1 kiwi

1 arancia

una confezione di gamberetti in salamoia

glassa di aceto balsamico q.b

il succo di mezzo limone

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

sale, pepe

 

 

Procedimento:

Togliere i gamberetti dall’acqua di salamoia e sciacquarli bene sotto acqua corrente.

Tamponare i gamberetti con un foglio di carta assorbente.

Condire i gamberetti con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e uno di pepe nero.

Tagliare l’arancia a metà e usare una metà spremendola con lo spremiagrumi, e l’altra tagliandola a fettine sottili.

Sbucciare il kiwi, tagliarlo a fette e marinarlo con i gamberetti nel succo di arancia.

Disporre le fette di arancia in modo circolare su un piatto da portata.

Sistemare al centro del piatto i gamberetti e i kiwi.

Spolverare il tutto con un velo di glassa di aceto balsamico (questo passaggio è facoltativo) e servire subito, oppure conservare in frigorifero fino al momento di servire.

Vi è piaciuta la mia idea? Buon appetito!!

 

Salsa aioli

Salsa aioli... La salsa dei single
Salsa aioli… La salsa dei single

Salsa aioli

Ieri sera ero a cena in un hamburgeria con le mie amiche e avevamo ordinato un piatto di fritti misti, da mangiare insieme alle salse.

La mia amica Casandra (e non ho sbagliato a scrivere perché lei si chiama proprio Casandra con una esse sola!), immerge una patatine nella salsa aioli, poi mi guarda e fa: “Cos’è? Maionese?” e io rispondo: “E’ la salsa aioli, ovvero la salsa dei single perché lascia una scia di aglio che mette in fuga chiunque!” e tutte sono scoppiate a ridere.

Così, quest’oggi ho voluto preparare la famosa salsa aioli in onore della mia amica single Casandra, ma anche delle altre due “partecipanti alla serata”, alle quali dedicherò una ricetta nei prossimi giorni 😉😉😉😉

Ecco a voi la ricetta della salsa aioli, una salsa della tradizione culinaria spagnola, a base di aglio, olio e limone, perfetta per accompagnare piatti di carne (come gli hamburger 😉) ma anche di pesce (es. baccalà, calamari).

La versione provenzale di questa salsa prevede l’aggiunta di tuorli d’uomo, allo scopo di farla di tare più densa, ma io ho optato per la versione originale, adatta anche a chi segue un regime alimentare vegano.
Nella preparazione della salsa, vi raccomando caldamente di aggiungere l’olio a filo, poiché l’aggiunta rapida farebbe scomporre il trito di aglio e la salsa “impazzirebbe”, un po’ come le uova nella maionese 😉

 

 

Ingredienti:

5 spicchi di aglio fresco
250 ml di olio
Il succo di 1/2 limone
Sale, pepe

 

 

Procedimento:

Pelare gli spicchi di aglio e privarli del germoglio centrale.
Pestare gli spicchi di aglio in un mortaio fino a ridurli in una sorta di “pasta”.
Aggiungere l’olio a filo e mescolare di continuo.
Aggiungere il succo di mezzo limone, spolverare con pepe nero e infine aggiungere un pizzico di sale.
Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto cremoso.
Servire la Salsa aioli subito oppure conservarla in frigorifero fino al momento di servire.