Pastiera napoletana

Pastiera napoletana

Pastiera napoletana.
E’ tradizione a Napoli per il giorno di Pasqua mangiare la pastiera, ogni famiglia ha la sua ricetta (ovviamente la propria ricetta è sempre la migliore 😀 ) vi propongo la mia tramandata da mia nonna napoletana DOC.
La tradizione vuole che le strisce sulla pastiera devono essere sette, quattro in un senso e tre nel senso trasversale, a formare la planimetria del centro storico di Napoli, i tre decumani e i quattro cardini.

Pastiera napoletana
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pastiera napoletana

Ingredienti per la pasta frolla

  • 500 gfarina 00
  • 200 gzucchero
  • 3uova (a temperatura ambiente)
  • 200 gburro (o 160 g di strutto)
  • 1 pizzicosale
  • 1scorza di limone (grattugiata)

Ingredienti la crema

  • 560 ggrano cotto
  • 500 gricotta
  • 450 gzucchero
  • 300 glatte (intero)
  • 100 gcedro candito
  • 30 gburro
  • 7uova
  • 1baccello di vaniglia (o 1 bustina di vanillina)
  • fialeessenza millefiori
  • fialeessenza fiori d’arancio
  • 1scorza di limone (biologico)

Strumenti per la pastiera napoletana

  • stampo diametro 30 cm

Preparazione della pastiera napoletana

Preparazione della pasta frolla

  1. In una ciotola unire il burro a pezzetti, lo zucchero e lavorarlo.

    Unire le uova, un pizzico di sale, la scorza di limone grattugiata ed infine la farina.

    Mescolare velocemente e bene il tutto, avvolgere la pasta in un foglio di pellicola e far riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Preparazione della crema

  1. Versare il grano cotto in un tegame, aggiungere il latte, lo strutto e la scorza di un limone.

    Far bollire il tutto, mescolare fino a quando non diventa cremoso e si è assorbito tutto il latte.

    Fare raffreddare e togliere la scorza di limone.

    Setacciare la ricotta.

    Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere i semi della bacca di vaniglia, le fialette di fior d’arancio e millefiori.

    Unire il grano, la ricotta setacciata e il cedro candito.

Composizione della pastiera

  1. Pastiera napoletana

    Stendere con il matterello la frolla, lasciandone una parte per le strisce,

    foderare con i 2/3 uno stampo (dal diametro di 30 cm) unto con lo strutto, tenendo i bordi alti 2 cm circa,

    punzecchiare il fondo con una forchetta, versare il ripieno, e decorare con le strisce di pasta frolla.

    Infornare a 180° per circa 1 ora.

    Far raffreddare.

    Prima di servire spolverizzare con zucchero a velo.

Antonella consiglia per la pastiera napoletana

La pastiera si conserva in frigorifero per una settimana, o in luogo fresco e asciutto ricoperta da una campana.

Potete anche congelarla a fette.

Potete sostituire il burro con lo strutto.

Se vi piace potete aggiungere un pizzico di cannella nella crema.

Per altre ricette

Cliccando qui troverai la ricetta del tortano un altro classico che si mangia a Pasqua nelle case napoletane.

Seguimi sui social

Se ti è piaciuta questa ricetta o se decidessi di farla, lascia pure un commento o mandami una foto, la metterò sulla mia pagina facebook e sulla pagina del blog che ho creato apposta per le ricette fatte da voi, grazie per essere passata sul mio blog.

Seguimi sulla mia pagina facebook che trovi qui. e sul mio profilo istagram che trovi qui.

/ 5
Grazie per aver votato!