Crea sito

Spaghetti ai fichi d’india

Gli spaghetti ai fichi d’india sono un primo piatto dal gusto originale, ed è la prima di una serie di ricette innovative che troverete in questo blog. Sono una persona molto curiosa e gli accostamenti insoliti mi affascinano da sempre. Inoltre gli spaghetti sono il formato di pasta secca che permette di dare spazio alla creazione ricette di vario genere. Questa ricetta, se pur molto semplice, con qualche piccola accortezza diventa perfetta per una cena speciale. Necessita di pochissimi ingredienti e si può definire una ricetta abbastanza economica. La prova del gusto sarà una piacevole sorpresa. Il dolce dei fichi d’india e il gusto deciso del pecorino romano, si fondono perfettamente. Anche la nota aromatica delle mandorle tostate caratterizza gli spaghetti ai fichi d’india. Decisamente un piatto da provare in una romantica cena per due. Allora come sempre allacciate i grembiuli e di corsa ai fornelli, oggi la parola d’ordine è stupire.

Spaghetti ai fichi d'india ricetta facile
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gspaghetti
  • 100 gPecorino romano
  • 6fichi d’india (di media grandezza)
  • 30 gmandorle
  • Mezzacipolla piccola
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Preparazione degli spaghetti ai fichi d’india

Per prima cosa dobbiamo pulire i fichi d’india. Aiutandoci con una forchetta priviamo i frutti della buccia esterna. Tagliamoli a cubetti. Io per preparare la ricetta ho usato i fichi di vari colori. Comunque mettiamo i cubetti da parte.
  1. In una padella facciamo scaldare l’olio extravergine. Tritiamo finemente la cipolla, o in alternativa lo scalogno. Lasciamo appassire e versiamo i cubetti di fichi d’india. Lasciamo cuocere per circa 10 minuti. Saliamo e pepiamo a gusto personale e spegniamo il fuoco.

  2. Priviamo la salsa ottenuta dei semini. Possiamo svolgere quest’operazione sia con un passaverdure che con un setaccio. Raccogliamo il sughetto ottenuto e versiamolo nuovamente in padella per farlo ispessire. Lasciamo andare a fiamma bassa per ulteriori 10-15 minuti.

  3. Mentre la salsa continua la sua cottura prepariamo la cialda di pecorino. Scaldiamo una padella antiaderente e facciamo sciogliere 35 grammi di pecorino, dandogli la forma circolare. Dobbiamo stendere uno strato sottilissimo di formaggio che con il calore fonderà creando un disco. Quando è ancora caldo versiamo la cialda ottenuta su un recipiente tondeggiante, per dare la forma di contenitore. Ripetiamo l’operazione per creare un’altra cialda.

  4. Portiamo ad ebollizione una pentola con abbondante acqua salata. Cuociamo gli spaghetti rispettando le indicazioni riportati nel pacchetto. Mentre la pasta cuoce tostiamo le nocciole in forno per 10 minuti a 70 gradi. In alternativa possiamo tostarle tritate, direttamente in padella. Scoliamo la pasta e mantechiamola con la salsa di fichi d’india. Teniamo da parte un po’ d’acqua di cottura qualora la salsa risultasse troppo asciutta.

  5. Adagiamo le cialde di formaggio pecorino alla base del piatto e appoggiamoci sopra gli spaghetti. Completiamo il piatto con il pecorino restante e le mandorle tostate tritate grossolanamente. Buon appetito.

L’idea in più

Sostituendo gli spaghetti di grano duro con spaghetti privi di glutine è una ricetta che si adatta anche alle persone celiache.

/ 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Spaghetti ai fichi d’india”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.