Crea sito

Mortadella di fegato piemontese con purè

Oggi un secondo piatto insolito, la mortadella di fegato piemontese con purè, conosciuta anche con il nome di mortadella d’Orta o fidighin, in dialetto piemontese. Si tratta di una specialità gastronomica autunnale/invernale, viene consumata principalmente con la polenta o con il classico purè di patate come nella mia ricetta per non coprirne il sapore. Questo tipo di insaccato è a base di fegato di suino, carni magre di suino, vino rosso e spezie, viene lasciata stagionare per poi cuocerla bollita.
Se ti piace questa ricetta e non vuoi perderti le altre, seguimi sulla mia pagina Facebook “Una cameriera in cucina” o nel gruppo dedicato

mortadella-fegato-piemontese-pure
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Strumenti

  • Pentola
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Per preparare la mortadella di fegato con purè prendete gli insaccati e legateli lo spago che li avvolge ad un cucchiaio di legno.

  2. Prendete poi una pentola medio – grande ed alta, riempitela con acqua fredda ed immergete le mortadelle, mantenendole sospese dal fondo appoggiando il cucchiaio in modo trasversale sul bordo della pentola.

  3. Portate a bollore a fuoco medio e una volta raggiunta l’ebollizione, abbassate al minimo la fiamma, quindi cuocete per circa un’ora le mortadelle senza bucarle. Intanto che queste cuociono, preparate il purè di patate come descritto qui.

  4. Terminata la cottura delle mortadelle, toglietele dalla pentola, eliminate la pelle incidendole con un coltello, tagliatele a fette e servitele ben calde con il purè. Buon appetito!!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!