Carpaccio di manzo cotto alla lodigiana

Il carpaccio di manzo cotto alla lodigiana è un piatto saporito e veloce da preparare. Proposto in questa versione autunnale-invernale con il radicchio rosso e la raspadura lodigiana cotto in padella, avrete modo di gustare “il re” dei secondi piatti estivi anche nella stagione più fredda. Prova le altre ricette a base di carpaccio!

Se ti piace questa ricetta e non vuoi perderti le altre, seguimi sulla mia pagina Facebook “Una cameriera in cucina” o nel gruppo dedicato.

carpaccio-manzo-cotto-lodigiana
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Carpaccio di manzo 400 g
  • Radicchio 800 g
  • Raspadura (o Grana Padano) 200 g
  • Scalogno (o cipolla) 2 spicchi
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Per preparare il carpaccio di manzo cotto alla lodigiana prendete il radicchio, eliminate l’estremità finale della costa, sfogliatelo, lavatelo ed asciugatelo con un panno.

  2. Tagliate in modo grossolano le foglie e tritate gli scalogni o una cipolla non tanto grande, poi in una padella versate l’olio extravergine d’oliva e fate rosolare gli spicchi di scalogno tritati.

  3. Aggiungete il radicchio tagliato, una spolverata di sale e pepe poi lasciate appassire con poca acqua coprendo con un coperchio. Cuocete a fuoco medio fino a quando il radicchio non risulterà cotto e morbido.

  4. Intanto in un’altra padella versate un filo di olio extravergine d’ oliva e cuocete le fettine di carpaccio di manzo, bastano pochi secondi per lato, salate e pepate.

  5. Quando sia il radicchio che il carpaccio sono cotti, adagiate sul piatto prima il radicchio, la raspadura (o Grana Padano tagliate a scaglie sottili), il carpaccio e un altro strato di raspadura, a piacimento ancora un po’ di olio versato a filo. Servite ben caldo, buon appetito!!!

Note

Precedente Cervella dolci - ricetta di Halloween Successivo Biscotti dei morti "mein di morti"