Frittura di totani

La frittura di totani è un secondo piatto semplice e gustoso. Spesso i totani vengono bistrattati in quanto i calamari di sicuro sono più saporiti e golosi. Tuttavia io li cucino spesso, sia in umido che come in questo caso fritti e vi assicuro che seguendo solo alcuni consigli per evitare che diventino troppo duri, otterrete un risultato strepitoso. Vi lascio la ricetta della frittura di totani intanto non perdetevi le video ricette sulla mia Pagina Facebook, il mio account Istagram e il mio profilo Pinterest.

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni 6 – 8 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

500 g totani
400 g farina di semola
100 g farina di riso
1 l olio di semi
q.b. sale
q.b. limone (per servire)

Strumenti

1 Piatto
1 Padella
1 Schiumarola
Carta assorbente

Passaggi

La preparazione della Frittura di totani è davvero semplice. Come prima cosa prendete i totani e puliteli, eliminando la pelle e gli organi interni, gli occhi ed il becco, poi tagliateli a rondelle. Se in pescheria trovate gli anelli già tagliati potete anche utilizzare quelli.

Successivamente mescolate le due farine dentro una ciotola o un piatto. Amalgamatele per bene ma non aggiungete sale in quanto in cottura farebbe ammorbidire troppo i molluschi.

Passate gli anelli di totano dentro la panatura senza uovo o altro, scrollando la farina in eccesso e metteteli momentaneamente da parte.

Nel frattempo inserite l’olio di arachide dentro una padella, fate scaldare molto bene quindi iniziate a cuocere i totani infarinati. In tutto devono cuocere 5 – 10 minuti massimo, scolate quando iniziano a dorarsi. Passateli su dei fogli di carta assorbente da cucina e aggiustate di sale. Servite la Frittura di totani con una generosa spremuta di limone e ben calda ai vostri commensali.

4,4 / 5
Grazie per aver votato!