La mia isola felice

L’azzurro e tutte le altre sfumature del blu sono la gamma di colori che preferisco in assoluto, credo perchè mi ricordano il mare nelle sue infinite tonalità che la natura ci regala.

Questo piatto è nato proprio dal concetto di ottenere una specifica tonalità di azzurro che mi ricordasse il mare ed altri prodotti mò di “isola”, sulla quale concentrare alcuni tra i miei ingredienti preferiti come il pesce, il finocchietto selvatico ed i legumi, dando al gusto un contrasto di sapori.

La protagonista (anche se non direbbe dopo la premessa) è la rana pescatrice, ho utilizzato il cavolo rosso per ottenere il colore azzurro, ho creato una maionese al latte alla quale ho aggiunto della polvere di aglio nero, la nostra isola invece è una salsa di piselli aromatizzata al finocchietto selvatico ed ho guarnito con delle sfere di condimento balsamico.

Al piatto ho deciso di accompagnare la canzone “Mare mare” di Luca Carboni:

Ingredienti per 4 persone:

1 rana pescatrice di circa 700g (o due più piccole se volete ottenere dei tranci di filetto ridotti)

250g di piselli

150g di cavolo cappuccio rosso

65ml di olio di semi

50ml latte intero (anche il parzialmente scremato va bene)

50g di finocchietto selvatico

1/2 cucchiaio di succo di limone

q.b. polvere di aglio nero

q.b. carragenina

q.b olio evo

alcune sfere di condimento balsamico

 

Iniziate mondando il cavolo rosso, tagliatelo a pezzetti e mettetelo nell’estrattore per ottenerne il succo (se non doveste averlo potete sbollentarlo velocemente, raffreddarlo in acqua e ghiaccio, frullarlo e filtrare il composto), diluitelo fino ad ottenere la tonalità che preferite, aggiungete la carragenina e omogeneizzate con un frullatore ad immersione.

In un contenitore alto mettete il latte, il limone e l’olio di semi, lavorate il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una consistenza omogenea (se volete una maionese più densa, aggiungete un altro po’ d’olio), aggiungete la polvere di aglio nero e continuate a frullare fino al raggiungimento di un colore uniforme.

Sbollentate i piselli ed il finocchietto selvatico per alcuni istanti, frullateli con un frullatore ad immersione, salate il composto e mettetelo da parte.

Passate i filetti di rana pescatrice in un po’ d’olio e metteteli in una padella già calda a fuoco medio-alto e fateli cuocere circa 1 minuto per lato (il tempo dipende dalla grandezza dei tranci). Impiattate.

 

Al piatto abbiamo abbinato il Roero Arneis DOCG Pradalupo della cantina “Fontanafredda”, che lo descrive così: “Il colore è giallo paglierino intenso con riflessi verdolini. All’olfatto il bouquet ricorda il profumo dei frutti esotici, della pera matura dei fiori di biancospino e del miele di
acacia. In bocca è piacevolmente avvolgente, morbido, dolce con l’acidità che dona freschezza e sapidità al retrogusto.”