Torta della Nonna

La Torta della nonna è una delle torte dal nome più soave che sia mai esistito. Le mie nonne si chiamavano entrambe Antonietta ed ho avuto la fortuna di averle nella mia vita fino all’ età adulta. Con la nonna paterna, che abitava sotto casa dei miei, ci dormivo tutte le notti da quando avevo 8 anni e mio nonno morì. Condividevamo tutte le serate televisive e ogni momento della giornata che ne sentivo il bisogno ero giù da lei. Abbiamo condiviso la brutta malattia e la sofferenza che me l’hanno portata via quando avevo 21 anni ed ero una ragazza. La nonna materna invece mi ha lasciata lo scorso luglio quando avevo 44 anni ed ero una donna…ho amato moltissimo anche lei una donna stupenda. Sia se le perdi in giovane età che in età adulta è sempre una perdita dolorosa, è come se ti venissero strappate le radici…ma come mi hanno insegnato loro questo ciclo fa parte della vita e va accettato. Ringrazio Dio per averle avute accanto a me con amore per tanti anni. Oggi in ricordo di queste 2 donne meravigliose ho preparato la TORTA DELLA NONNA ed ho usato il servizio di piatti e di caffè della mia amata nonna Antonietta (paterna). Potete realizzare la classica frolla oppure una frolla più leggera all’olio della quale trovate QUI la ricetta o realizzarla al pistacchio come indicato QUI.

torta della nonna

Ingredienti teglia 20-22 cm diametro

350 g farina 00
120 g burro
100 g zucchero
2 tuorli
1 uovo intero
¼ di bustina di lievito (circa 4 g)
un pizzico di sale

40 g pinoli

Per la crema:
500 g di latte
100 g zucchero
2 tuorli
50 g amido di mais o farina 00
1 scorza di limone

Preparazione

Mettere insieme farina zucchero lievito e il burro fatto a piccoli pezzi a temperatura ambiente.

Frantumare fra le mani il burro stofinandolo con la farina fino a quando sarà del tutto scomparso.

Aggiungere i tuorli e l’uovo ed impastare assieme tutti gli ingredienti della pasta frolla fino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo.

Formare un panetto rettangolare e sottile e avvolgerlo nella pellicola. Lasciare riposare in frigorifero per almeno 2-3 ore se volete anche tutta la notte

Preparare la crema : Bollire il latte in un pentolino.

In una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero e sbattere con una frusta a mano per un minuto.

Aggiungere l’amido di mais ed amalgamare fino ad incorporarli nel composto.

Quando il latte avrà raggiunto il bollore versarlo nella ciotola assieme ai tuorli, allo zucchero e agli amidi precedentemente miscelati. Amalgamare il tutto fino a che il latte bollente non faccia sciogliere i vari ingredienti formando un composto liscio e omogeneo.

Riporre il composto sul fornello a fiamma media.

Mescolare la crema costantemente, portare ad ebollizione per 1-2 minuti fino a che avrà raggiunto una consistenza densa e vellutata. Aggiungere la scorza del limone (solo se volete dare il profumo di limone)

Coprire con pellicola a contatto con la crema in modo che  non si indurisca e lasciare raffreddare/intiepidire.

Dopo che la frolla avrà riposato il tempo necessario in frigo, lavorarla per pochi secondi tra le mani per farla tornare elastica e prendere poco meno di 2/3 dell’impasto per la base. Lasciate l’impasto necessario per ricoprire la torta.

Con un matterello distendere l’impasto fra due fogli di carta forno infarinati fino a raggiungere un disco dello spessore di circa 3-4 mm. Con la pasta appena stesa, foderare una tortiera per crostate (quindi con il bordo basso) con il diametro di 20-22 cm, precedentemente imburrata e infarinata o meglio ancora se rivestita di cara da forno.

Il bordo deve essere alto circa 2,5-3 cm. Bucare il fondo con una forchetta.

frolla per la decorazione della crostata.

Prendere la crema pasticcera precedentemente preparata e raffreddata eliminate la buccia di limone e versarla nella base di frolla; distribuirla in modo omogeneo.

Stendere la restante frolla fino ad ottenere un disco sempre dello spessore di 3-4 mm, poco più grande della tortiera.

Adagiare sopra il secondo strato di frolla e con le dita premere sui bordi per sigillare e togliere la pasta in eccesso e con una forchetta bucherellare la superficie.

Aggiungere in superficie dei pinoli. Cuocere in forno statico a 180° per circa 40-45 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare completamente prima di servire. Conservatela in frigo per un paio di giorni.

***************************

Seguimi su facebook : https://www.facebook.com/CucinandoGustando

Seguimi anche su Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.