Baccalà fritto

Il baccalà fritto è un tipico piatto della cucina romana anche se molto diffuso in tutta Italia. Piatto tipico delle feste natalizie porta alla memoria vecchi ricordi d’infanzia quando per la vigilia di Natale ci si riuniva tutti a casa dei nonni per il cenone a base di pesce … il baccalà fritto era il piatto che non poteva assolutamente mancare sulle nostre tavole. Ricordo come fosse ieri la lunga tavolata, tanto buon cibo, le belle giocate a carte e a tombola fino a notte tarda. Ricordo il trambusto di noi bambini che spesso durante il gioco finivamo col litigare perchè nessuno voleva perdere e tutti volevamo vincere. Ricordo mio nonno che pur di accontentare i suoi nipoti e farli vincere bleffava passandoci sotto banco le carte migliori finendo poi con essere sempre lui ad arrivare fino alla fine del gioco e spesso a vincere distribuendo fra tutti i nipoti la vincita. Ricordo l’apertura dei regali, la gioia, la confusione quella confusione che ti riepiva l’animo e il cuore e che adesso ci farebbe quasi male alla testa. Ricordo il mattino successivo in cui eravamo distrutti dopo una notte quasi insonne, mentre le mamme e le nonne sveglie da prestissimo preparavano il pranzo per il Nalate. Ricordo l’odore di cucinato in tutta la casa, il calore umano che la riscaldava e le ore passate a lavare e asciugare i piatti tutte insieme noi cugine come in una catena di montaggio… mentre gli uomini dormivano sul divano con la pancia piena e i ragazzi giocavano a carte. E la lunga giornata di Natale trascorsa tutti insieme fino a sera quando si ritornava attorno alla tavola per mangiare gli avanzi della giornata. Bellissimi ricordi di una infanzia felice piena d’amore domestico, che forse le nuove generazioni non vivranno più perchè i tempi sono cambiati, perchè siamo tutti super impegnati, perchè forse non siamo più così uniti …Scusatemi sono partita dal baccalà e come al solito ho finito con il divagare! Ora leggete la ricetta e preparatelo per il vostro pranzo Natalizio!!

Baccalà fritto

Ingredienti

1 kg Filetto di baccalà già dissalato e ammollato

farina 00 circa 200 g

500 ml olio di semi di arachidi

Preparazione

Se non avete trovato il baccalà già pronto per l’utilizzo potete metterlo voi in ammollo in acqua fredda per 24 ore  cambiando l’acqua per 3-4 volte.

Comprate il filetto che contiene meno lische ed ha lo spessore adatto alla frittura.

Usate l’olio di semi di arachide: inodore e con un alto punto di fumo, è tra gli oli migliori per questa ricetta.

Se volete potete preparare una pastella con acqua frizzante e farina ma io prediligo la semplice impanatura con sola farina permette di gustare tutto il sapore del pesce e ottenere una buona croccantezza esterna e dentro tanta morbidezza.

Eliminare la pelle dal filetto tagliarlo a piccoli bocconcini ed eliminare eventuali spine.

Asciugare bene il baccalà.Mettere della farina in una terrina e rivestire ogni bocconcino di baccalà impanandoli bene.

Per friggere ho usaro un pentolino profondo ma non troppo di diametro di circa 17 cm . Se il pentolino è troppo grande è necessario usare più olio.

Fare scaldare l’olio e quando avrà raggiunto la giusta temperatura immergervi i bocconcini di baccalà impanati di farina dai quali avrete tolto la farina in eccesso.

Potete friggere diversi bocconcini insieme fino a completa doratura.

Per avere una buona doratura serviranno circa 5- 7 minuti avedo cura di girarli spesso.

Quando saranno dorati scolare bene i bocconcini metterli su una carta assorbente e gustarli ben caldi.

Il buonissimo baccalà fritto è pronto per essere gustato!!!

***************************

Seguimi su facebook : https://www.facebook.com/CucinandoGustando

Seguimi anche su Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.