Tartare di gamberi e pompelmo

La tartare di gamberi e pompelmo è un piatto estivo ed elegante dal sapore definito grazie alla nota grassa dei gamberetti alleggerita dalla componente acida del pompelmo. Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare il pompelmo rosa, meno amaro e più dolce, aggiungere alla tartare un sapore più rotondo,

Se ti piacciono le ricette con i gamberi non dimenticare di leggere la ricetta della bisque di gamberi e la ricetta dei risotto zucchine e gamberetti.

Tartare di gamberi e pompelmo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

200 g gamberetti (rossi freschissimi)
1 pompelmo rosa
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
q.b. sale
224,50 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 224,50 (Kcal)
  • Carboidrati 4,60 (g) di cui Zuccheri 0,00 (g)
  • Proteine 20,35 (g)
  • Grassi 14,56 (g) di cui saturi 2,11 (g)di cui insaturi 0,26 (g)
  • Fibre 0,00 (g)
  • Sodio 313,29 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 150 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Coltello
1 Tagliere
1 Ciotola

Procedimento

La tartare di gamberi e pompelmo è una variante della classica tartare di gambero a cui viene aggiungo il pompelmo roso per una nota aspra e dolce.

Quale gamberetti usare per la tartare? io consiglio il gambero rosso o quello rosa per il loro gusto intenso e le carni ricche e burrose.

Per quanto adori il pesce crudo e per quanto mi rifornisca solo dal mio pescivendolo di fiducia sono solito congelare il pesce fresco prima di consumarlo crudo, per quanto possa sembrare strano è una pratica nei ristoranti che sono dotati di abbattitore.

Visto che non penso ne abbiate uno a casa vi consiglio di congelare per almeno 96 ore il pesce che volete consumare crudo come da indicazioni del ministero della salute.

Scongelate il pesce delicatamente in frigorifero così da essere sicuri che non si possano formare batteri durante lo scongelamento.

Pulite i gamberi eliminando l’eventuale testa e guscio e non buttateli ma teneteli da parte per realizzare una buonissima bisque (leggi qui la ricetta).

Eliminate il filamento nero sulla schiena dei gamberetti, si tratta del budello che se non eliminato potrebbe lasciare un gusto amaro al piatto.

Tagliate i gamberetti grossolanamente con un coltello così da ottenere delle porzioni omogenee, io utilizzo dei gamberetti di dimensioni medie e non li trito troppo altrimenti sembrerebbe un battuto invece di una tartare.

Mettete i gamberetti tagliati a dadini in una ciotola, aggiungete un filo d’Olio Extra Vergine d’Oliva e amalgamate bene.

Pendete il pompelmo eliminate la scorza esterna e con un coltello affilato tagliate delle fette avendo cura di eliminare la pelle interna bianca.

Tagliate le fette di pompelmo dello stesse dimensioni dei gamberetti.

Prelevate del succo dal pompelmo, ne bastano un paio di cucchiaini per marinare la tartare. Amalgamate bene gli ingredienti e completate con un filo d’olio e un pizzico di sale.

La vostra tartare di gamberi e pompelmo è pronta!

Tartare di gamberi e pompelmo

Consigli per l’impiattamento:

completate il piatto con del zest di pompelmo (scorza grattugiata sottile a listarelle) così d’aggiungere profumo e sapore alla ricetta.

Evitate prezzemolo o altre spezie, se volete al massimo una macinata di pepe. Completate il piatto con un’insalata fresca servita con una vinagrette al pompelo o alla senape.

Come abbinare la tartare di gamberi:

io consiglio di servire la tartare di gamberi e pompelmo con un vino dall’acidità equilibrata per non andare in contrasto con la nota acida del pompelmo ma allo stesso tempo un vino aromatico e profumato. Vi consiglio di servire questa ricetta con un Greco di Tufo.

Grazie di aver letto la ricetta!

Spero la ricetta ti sia stata utile, se hai bisogno di aiuto con qualche passaggio scrivi qui o sui miei canali social, sarò felice di aiutarti! 

Se questa ricetta ti è piaciuta non dimenticare di leggere le altre ricette e mettere “Mi Piace” sulla mia pagina Facebook e seguirmi su Instagram dove vedrai le ricette in anteprima!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento