Crea sito

Risotto allo spumante

Il risotto allo spumante è la versione made in Italy del risotto allo champagne ma ha comunque un carattere e un gusto tutto suo che non ha molto da invidiare al fratello più blasonato. Io lo preparo spesso per le feste perché se mantecate il risotto con della robiola fresca otterrete un risotto cremoso, delicato e dal colore candido che lo rende molto bello da vedere oltre che molto buono.

Risotto allo spumante

 

clock  

Tempo: 20 min.

tempo  

Porzioni: 2

difficolta  

Difficoltà: bassa

porzioni  

Costo: 2 euro persona

Ecco cosa vi serve:

  • 1 padella da 20-26 cm
  • 1 spatola in silicone/ 1 cucchiaio di legno
  • 1 coltello
  • 1 tagliere

Ingredienti  per 1 persona:

  • 80 gr di riso carnaroli (arboreo o vialone nano)
  • 25 gr di burro
  • 1 lt di brodo vegetale (va bene anche quello di dado)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 200 ml di spumante Brutt
  • 50 gr di robiola
  • Sale
  • ½ cipolla (o scalogno)

Quale vino abbinare: scontato ma non banale, servite il risotto allo spumante con lo stesso vino che utilizzerete per la cottura, ad esempio io utilizzo per questa ricetta un Valdobiadene.

Procedimento

Il primo consiglio che mi sento di darvi è sulla qualità dello spumante, non vanno bene tutti i tipi di spumante, l’ideale  è uno spumante secco o molto secco e con un sapore poco dolce. Esiste anche una variante del risotto fatta con il prosecco di Valdobiadene, se vi piace, potete utilizzare lui.

Tagliate la cipolla a cubetti sottili e mettetela a soffriggere in una padella a fiamma dolce per minuto senza farla colorire o bruciare. Aggiungete l’olio e soffriggete a fiamma dolce fino a quando la cipolla non inizia a sudare e diventa trasparente.

Se volete una versione con un gusto più rotondo e sofisticato sostituite la cipolla con lo scalogno e l’olio con una noce di burro.

Quando la cipolla è pronta aggiungete il riso e fate tostare per 2-3 minuti fino a quando il riso non è caldo. Attenzione però che il riso non colorisca o ancora peggio si bruci!

Quando il riso è tostato aggiungete lo spumante e fate evaporare bene, vedrete il chicco di riso ingrandirsi e assorbire lo spumante.

Quando il vino è evaporato aggiungete il brodo di volta in volta, non dovete mettere troppo brodo ma aspettare che si assorba prima di metterne di nuovo. Questo è importante per avere un riso con la giusta cottura e la giusta consistenza ( né troppo liquido, né troppo asciutto).

A fine cottura fuori fuoco mantecate il risotto con la robiola, facendola sciogliere e mischiandola con il risotto.

Il vostro risotto allo spumante è pronto!

Risotto allo spumante

Consigli per l’impiattamento: per una presentazione elegante potete seguire la foto e utilizzare i savoiardi come base del dolce su cui alternare ciuffi di crema di castagne e ciuffi di crema al mascarpone, create un paio di livelli e spolverate subito prima di portare in tavola con del cacao in polvere

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!