Risotto ai funghi porcini

Il risotto ai funghi porcini è lo spartiacque tra estate ed autunno, si tratta di un risotto cremoso, ricco e saporito che racchiude il sapore dei porcini e li esalta. Vi consiglio sempre di utilizzare funghi porcini freschi pieni di sapore e profumo.

Se ti piacciono i risotti autunnali non perderti le ricette del risotto alla barbabietola, il risotto con la zucca e il risotto salsiccia e taleggio!

risotto ai porcini
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo2 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana
527,27 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 527,27 (Kcal)
  • Carboidrati 79,32 (g) di cui Zuccheri 4,21 (g)
  • Proteine 9,17 (g)
  • Grassi 18,64 (g) di cui saturi 8,09 (g)di cui insaturi 4,09 (g)
  • Fibre 2,53 (g)
  • Sodio 1.702,73 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 110 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 griso Carnaroli
  • 60 gfunghi porcini
  • 1 lbrodo vegetale
  • 25 gburro
  • 1/2carota
  • 1/4cipolla
  • q.b.prezzemolo tritato (opzionale)
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti:

  • 1 Pentola ( da 3 lt di capacità)
  • 1 Pentola piccola da 2 lt
  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello

Preparazione

  1. ingredienti brodo vegetale

    Preparate il brodo seguendo le indicazioni che trovate qui e tenetelo a temperatura, il brodo freddo rallenterebbe la cottura del risotto ai funghi porcini.

    Trucco: per un brodo un sapore più intenso di porcino aggiungi qualche pezzo di fungo meno pregiato al brodo avanzato dalla pulizia dei funghi per il risotto

  2. Tagliate la cipolla e la carota a cubetti fini a cubetti uniformi.

    Pulite i funghi porcini freschi con un panno umido o con un foglio di carta assorbente, Consiglio: pulite la parte esterna senza lavare completamente il fungo per non lavare via il sapore

    Tagliate i funghi a fettine sottili per il lungo dello spessore di 2-3 mm

  3. Mettete una pentola sul fuoco con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, quando l’olio è caldo versate la cipolla e la carota e fate soffriggere a fuoco basso.

  4. Quando la cipolla ha sudato ed è diventata trasparente (3-4 minuti circa) versate i funghi e una parte del prezzemolo tritato e fate cuocere.

  5. Aggiungete il riso alla pentola quando i funghi iniziano a prendere colore e a cuocere, devono essere marroncini ma non troppo cotti.

  6. Fate tostare il riso a fuoco vivace per un paio di minuti, quando è caldo versate il bicchiere di vino bianco (che deve essere a temperatura ambiente).

  7. Quando il vino bianco è evaporato iniziate a versare il brodo un mestolo alla volta attendendo che si sia completamente assorbito prima di versarne altro.

    La fiamma deve essere bassa per cuocere il risotto ai funghi porcini dolcemente. Procedete per 11-14 minuti fino a fine cottura aggiungendo brodo e facendolo assorbire prima di aggiungerne altro in pentola

  8. A fine cottura potete rendere il riso più cremoso aggiungendo una noce di burro e mantecando fuori dal fuoco. Servite con una spolverata di prezzemolo fresco tagliato a pezzettini.

    Il vostro risotto ai funghi porcini è pronto!

  9. risotto ai porcini

Consigli per l’impiattamento:

saltate delle listarelle di porcino in padella a fiamma viva per renderle croccanti e saporite e utilizzate per decorare il vostro risotto. Per un tocco di eleganza extra potete disporre il risotto in un coppapasta per disporlo in una perfetta forma circolare.

Quale vino abbinare:

i funghi porcini cotti si sposano benissimo con il vino rosso, per esaltarne il sapore vi consiglio di abbinarli ad un vino rosso non troppo corposo che potrebbe coprirne il gusto, ad esempio potete servire un Dolcetto di Dogliani.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento