Crea sito

Pasta frolla nera

Avete  mai provato a fare la pasta frolla nera? Ecco oggi vi spiego una ricetta per avere una pasta frolla nera fantastica, molto particolare rispetto a quelle che trovate di solito su internet… provate non ne potrete fare a meno!

20140126_153639

Ecco cosa vi serve:

  • 1 ciotola per bagno maria
  • 1 spatola in silicone
  • 1 pentolino per il bagno maria
  • 1 mattarello
  • Carta forno
  • Placca forno

Ingredienti  per 2 persone:

  • 200 gr di pasta frolla (leggi qui i consigli e la ricetta su come prepararla)
  • 100 gr di cioccolato fondente per una frolla nera, bianco per una frolla bianca

Prima di iniziare con la ricetta vi spiego come è nata. Qualche settimana fa sono passato nel negozio milanese del rè del cioccolato e sono tornato a casa con una crostata nera con cioccolato e caffè. Ovviamente il dolce mi è piaciuto molto, la cosa che non capivo era la frolla nera con una consistenza dura e friabile che restava perfetta ed ogni taglio era netto.

20131207_224327

Ho cercato varie ricette su come prepararla ma niente… poi un giorno ho trovato la ricetta di un Masterchef su come fare la frolla al cioccolato bianco e da li nasce la mia ricetta di oggi!

Parlando con Knam ho scoperto che la sua frolla nera è una frolla al cacao, il suo “segreto” per quella frolla è la qualità del cacao che la rende così buona e gustosa. Mi ha confermato che è quello e un burro di ottima qualità sono il segreto per una frolla al cacao buonissima!

La preparazione è molto veloce e il fatto che potete farla al fondente, al latte o al cioccolato bianco è una cosa molto versatile.

Preparate 200 gr di pasta frolla, seguendo le indicazioni che trovate qui. Alcuni utilizzano invece della pasta frolla una pasta che si chiama pasta sablé, utilizzata per i dolci e per i biscotti e caratterizzata da una consistenza fine… io mi trovo bene con la mia di frolla e quindi utilizzo questa.

Una volta preparata la frolla fatela riposare già stesa a circa 1 cm di altezza in frigorifero per almeno 1 ore.

20131216_213036

Mettetela a cuocere in forno su una placca stesa in modalità statica a 180° per 10 minuti, il tempo necessario perché si cuocia e ottenga un colorito nocciolato tipico della frolla cotta. Se utilizzate la pasta sablé possono bastare 3-4 minuti di cottura vista la differente composizione.

20140126_134744

Quando la frolla è pronta mettetela in un tritatutto e riducetela in polvere! Si avete capito bene deve diventare granella sottilisima… fidatevi e capirete perché

20140126_141851

 

20140126_142001

Mettete il cioccolato a pezzi a fondere a bagno maria in una ciotola sopra una pentola, facendo attenzione che l’acqua non bolla e che non tocchi la ciotola. Questo passaggio è importantissimo per non rovinare il cioccolato.

20140126_142702

 

20140126_143050

Quando il cioccolato è fuso versate la granella di frolla nel cioccolato e lontano dal bagno maria iniziate ad amalgamare i due elementi fino ad ottenere un impasto corposo. Fatela raffreddare completamente in frigorifero per 2-3 ore.

L’impasto raffreddandosi assumerà la consistenza del pongo, sarà duro per via del cioccolato solidificato… ma malleabile per la presenza del burro.

Non vi resta che mettere la pasta così ottenuta tra due fogli di carta forno e stenderla con un mattarello, otterete così un disco di frolla nera, che non richiede ulteriore cottura!

20140126_153352

Mettete la frolla nello stampo che avete scelto e potete procedere con il riempimento. Vista la sua composizione è facile da lavorare e modellare con le mani che essendo calde la ammorbidiscono.

Questa frolla è l’ideale per torte a base di creme o cioccolato che non sopportano bene la cottura in forno e che devono essere servite fredde e vi permette di evitare la cottura alla cieca. Io la uso spesso per la cheesecake o per la torta al cioccolato e fragole.

Io adoro la torta e l’abbino ad una crema al cioccolato bianco aromatizzata al caffè e voi?

20140126_153639

Non so se il rè la fa così ma il risultato finale è molto simile e il sapore è ottimo!