Crea sito

Crema di carciofi

La crema di carciofi è un classico della cucina italiana, esistono varie versioni per prepararla e mille modi per gustarla. Potete preparare la crema utilizzando dei carciofi sott’olio o insaporirla con dell’aglio, aggiungere dell’olio extra vergine d’oliva o del prezzemolo ecco come la mia ricetta preferita e qualche consiglio per gustarla. Se vi piacciono i carciofi non dimenticate di leggere la ricetta del risotto ai carciofi, cacio pepe e carciofi e carciofi alla romana.

crema di carciofi

clock  

Tempo: 20 min.

tempo  

Porzioni: 1 vasetto

difficolta  

Difficoltà: bassa

porzioni  

Costo: 3 euro

Ecco cosa vi serve:

  • pentola da 3-4 lt
  • spelucchino
  • ciotola 2-3 lt
  • coltello affilato

Ingredienti  per 1 vasetto:

  • 4 carciofo del tipo mammola (senza spine)
  • 1 limone
  • 1 cucchiaio d’aceto (facoltativo)
  • 2 lt d’acqua
  • Sale
  • Pepe
  • Mentuccia
  • 25 gr di burro

Quale vino abbinare: vi consiglio di abbinare la crema di carciofi ad un vino semplice come ad esempio un Pinot Grigio del Trentino, che grazie al suo sapore vellutato e corposo supporterà bene questo piatto.

Procedimento

La crema di carciofi è un prodotto molto versatile da utilizzare per molte preparazioni della pasta alla crema di carciofi mantecata al pecorino o la più semplice bruschetta ai carciofi.

Pulite i carciofi seguendo le indicazioni che trovate qui, si tratta di un’operazione noiosa che vi consiglio di fare con dei guanti per non macchiare le dita con il colore dei carciofi.

Mettete i carciofi puliti e tagliati a quarti in una pentola con l’acqua e limone dove li avete messi per non farli annerire, eliminate solo il limone tagliato a metà. il limone durante la cottura evaporerà lasciando solo un leggero sentore, per una nota acidula più decisa vi consiglio di utilizzare dell’aceto bianco.

Fate cuocere per 15-20 minuti, il carciofo è pronto quando infilzandolo con una forchetta alla base dove inizia il gambo la forchetta si infila agevolmente senza problemi.

Una volta cotti metteteli su un tagliere, eliminate i gambi. Eliminare i gambi è molto importante perché se li mettete a frullare il risultato sarà una crema fibrosa e i gambi per quanto tritati bene saranno presenti (almeno che non la passiate al passaverdura…).

Io frullo tutto con un pochino d’acqua di cottura (1 cucchiaio) sale, pepe e una noce di burro per ammorbidire. Se dovesse essere troppo asciutto potete aggiungere un goccio di olio extra vergine d’oliva. Mischiate bene così da amalgamare gli ingredienti.

Una variante estiva potrebbe essere con l’aggiunta della mentuccia romana, un abbinamento classico che rende la crema fresca e molto estiva.

Come sempre, potete conservarla in frigorifero basta coprire il vasetto con dell’olio extra vergine d’oliva così da impedirne l’ossidazione e conservare la crema ai carciofi.

La crema di carciofi è pronta!

crema di carciofi

Consigli per l’impiattamento: Vi consiglio quindi di puntare ad una presentazione semplice, se avete molti ospiti disponetela crema in un contenitore a centrotavola e le bruschette in un’altro. Se invece il numero di ospiti è limitato potete optare per una bruschetta ben tostata, un filo di olio e la crema di carciofi sopra.

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!