Zuppa di grano saraceno batata e spinaci

Zuppa di grano saraceno batata e spinaci

Domenica, fuori piove, famiglia influenzata, niente di meglio che preparare una zuppa di grano saraceno batata e spinaci.

Perchè ho scelto questi tre ingredienti per la mia zuppa? Non solo perchè li avevo comodi in casa. Con il freddo una zuppa è un piatto ideale, un vero confort food per stare bene, da portare in tavola anche tutti i giorni.

Zuppa di grano saraceno batata e spinaci

Grano saraceno:  il cereale più riscaldante, più yang in assoluto, ideale perciò per essere consumato con il freddo. Non solo perciò perchè contiene amminoacidi essenziali che stimolano il metabolismo ma anche perchè è senza glutine ed è ideale per sostituire pane e pasta quando si vuole depurare l’organismo.

Nelle note a fondo pagina potete poi leggere cosa ne pensava Angela Cattro sul grano saraceno.

Batata, siiii ancora…la mia ossessione in questo periodo. nelle zuppe ci sta benissimo visto che preferisco non usare la patata.

Spinaci: Contengono tante vitamine, tanti  minerali, tanti antiossidanti, meglio di così…

La Zuppa di grano saraceno batata e spinaci è o non è allora l’ideale per oggi?

Zuppa di grano saraceno batata e spinaci
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1 Scalogno
  • 130 g Grano saraceno
  • 2 batate
  • 100 g spinacini freschi
  • 900 g Acqua
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • pizzico Pepe

Preparazione

  1. Zuppa di grano saraceno batata e spinaci

    Lavate bene bene il grano saraceno. Lavate, pelate e tagliate a cubetti le batate. Lavate gli spinacini. Tritate lo scalogno.

    In una pentola di acciaio versate lo scalogno tritato con un cucchiaio d’olio e fate stufare per qualche minuto. Unite il grano saraceno, le batate, l’acqua calda con il cucchiaino di dado vegetale fatto in casa (oppure usate solo sale marino integrale per regolare di sapori)

    Fate cuocere per 15 minuti, versate gli spinacini e completate la cottura per altri 15 minuti. Assaggiate se è cotto il grano saraceno spegnete.

    Servite la Zuppa di grano saraceno batata e spinaci con un filo d’olio, una macinata di pepe, qualche spinacino crudo e dei crostini di pane integrale.

Note

Sul grano saraceno vorrei farvi conoscere anche un altro aspetto cosa ne pensava  Angela Cattro che scrisse Natura nutrice universale:

Angela Cattro, descrivendo (spiritualmente e materialmente) i cereali e i loro collegamenti con i temperamenti umani, scrive che, Il saraceno è un piccolissimo legume, il quale ha però – a differenza di quelli più comunemente noti – delle qualità pregiate eccezionali, perciò viene annesso alla classe dei cerali. In realtà, il grano saraceno – con la sua forma perfettamente geometrica triangolare (la forma a triangolo è un antico simbolo della luce) a base piramidale – manifesta la perfetta armonia delle forze e della sapienza che sono intervenute nella sua formazione. Ne trae quindi vantaggio tutta la figura umana: l’individuo diventa più tranquillo, più sicuro di sé e nelle sue azioni, riesce ad afferrare meglio il nocciolo delle questioni e a prendere con saggezza le sue decisioni. Potrà anche sembrare strano, ma questo cereale conferisce alla persona un inesplicabile fascino, per cui essa conquista senza sforzo la simpatia del prossimo. Non per nulla troviamo il saraceno fra i pochi alimenti d’elezione dei Lama tibetani. Una lieve preferenza viene tuttavia lasciata al consolidamento del corpo fisico. Il saraceno ci fornisce infatti delle sostanze proteiche di prim’ordine (ha un alto contenuto di lisina che è un aminoacido fondamentale e indispensabile per la vita) per cui dando per un po’ di tempo la precedenza a questo cereale si vedono pian piano i muscoli arrotondarsi e rinsaldarsi e si acquista un po’ di peso, ma ben difficilmente di volume.

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest ,Google+

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Precedente Il percorso dei 21 giorni per rinascere Successivo Ricette con il grano saraceno senza glutine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.