Crea sito

Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio

Un dolce di mele è sempre gradito, profuma la casa di buono come questa treccia di mele renette alla svedese senza lattosio, una ricetta classica proposta dalle amiche di Re-cake questo mese, e che ho rivisitato senza proteine animali.

Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio 1

Mi piace questa stagione anche perchè trovo al mercato le mie mele preferite, le renette, e se il proverbio dice una mela al giorno…diciamo che di renette se ne mangiano due.

La renetta è una mela antica, secondo il mio parere l’ideale per i dolci alle mele, perchp con il suo sapore acidulo contrasta in modo meraviglioso il dolce dello zucchero.

mele-renette-s

Perciò quando ho visto la proposta di re-cake sono subito corsa a prendere le renette e ho preparato le mie treccie con la pasta madre. Se però preferite usareil lievito di birra secco, basterà che seguiate passo passo la ricetta che trovate qui. questo dolce assomiglia molto allo strudel, si differenzia perchè contiene solo mele con il suo sciroppo e la pasta non è una pasta matta ma arricchita con yogurt o nella ricetta originale panna acida.

 

Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio 5

Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio

per due treccie

Ingredienti per la pasta:

  • 270 g di yogurt di soia senza zucchero
  • 280 g di farina di tipo 2
  • 180 g di pasta madre rinfrescata da 4 ore
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 35 g di zucchero di canna
  • un cucchiaino di sale

Ingredienti per la farcia di mele renette:

  • 800 g di mele renette, sbucciate senza torsolo e a fettine.
  • 60 g di zucchero di canna
  • un cucchiaio di succo di limone
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino tra cannella noce moscata e chiodi di garofano in polvere
  • 20 g di olio extra vergine
  • 15 g di maizena

Per la grassa:

  • prima treccia
  • due cucchiai di sciroppo d’agave
  • granella di pistacchio q.b.
  • seconda treccia:
  • un cucchiaio di zucchero a velo sciolto con un pochina d’acqua o succo di limone.
  • mandorle a lamelle q.b.

Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio 2

Preparazione:

Per l’impasto:

  1. Tirate fuori dal frigorifero lo yogurt un’oretta prima.
  2. Nella planetaria unite la farina con la pasta madre a pezzetti, lo zucchero e lo yogurt.
  3. Quando si è ben incordato, unite il cucchiano di sale e fate andare ancora qualche minuto.
  4. Trasferite su un piano di lavoro infarinato, lavorate ancora un pochino fino ad avere un bel panetto liscio e arrotondato. Trasferitelo in una ciotola unta d’olio e lasciate lievitare 4 ore fino al raddoppio.
  5. Passate le quattro ore,
  6. In una terrina mescolate le mele tagliate con lo zucchero, il sale, le spezie e il succo del limone mescolando bene perchè le renette anneriscono in fretta.
  7. Raccogliete il succo che si è formato, e mescolate le mele con la maizena, e irroratele di nuovo con il pochino di succo raccolto
  8. Se usate una mela succosa probabilmente avrete più succo, che potete trasformare in sciroppo sul fuoco e poi mescolarlo alle mele. La renetta invece è una mela asciutta che produce poco succo.
  9. Accendete il forno e portatelo a 180 gradi. Prendete l’impasto e tiratelo in due rettangoli sottili. Dividete l’impasto di mele e disponetelo al centro di ognuno lasciando liberi i bordo, poi tagliate i bordi a striscie come da foto e ripiegateli formando una treccia.
  10. trasferite le treccie sulla placca  ricoperta da carta forno e cuocee a forno statico per 40 minuti.
  11. Completate una treccia con la glassa di zucchero e mandorle a lamelle e l’altra con sciroppo d’agave e granella di pistacchio.

N.b. se preferite una treccia classica seguite le indicazioni di re-cake – io ho poi calato lo zucchero nella glassa.

Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio 3

Con la  ricetta della treccia di mele renette alla svedese senza lattosio  partecipo a re-cake di Gennaio

 

2 Risposte a “Treccia di mele renette alla svedese senza lattosio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.