Crea sito

Torta Pasqualina

E per Pasquetta, si fa la Torta Pasqualina.
Le origini della torta Pasqualina sono molto antiche, infatti veniva preparata già nel 1400, e già allora era strettamente legata al periodo pasquale, da cui prende il nome.
Sempre la tradizione vuole che la sfoglia sia composta da 33 fogli di pasta in riferimento agli anni di Gesù ma naturalmente io la faccio con 4 😉
Sarebbe di origini Liguri, ma è così buona che è diventata un piatto nazionale.

pasqualina.1.jpg

TORTA PASQUALINA

Ingredienti:

300 gr di farina tipo 2
150 gr acqua
50 gr olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaino di sale.

Per il ripieno: 600 gr di bietine bio
300 gr di ricotta
1 spicchio d’aglio
6 uova
un pò di pangrattato

80 gr. di parmigiano
100 gr di panna fresca
sale e pepe
un pò d’olio per spennellare le sfoglie.

 

timo e lenticchiePreparazione:

Impastare la farina con acqua olio e sale, fare la palla e metterla in frigorifero mezz’oretta.
Nel frattempo cuocere le bietine a vapore per 10 minuti (dipende dalla verdura)
Passarle in padella con un filo d’olio, aglio sale pepe per insaporire e asciugare un pò, appena tiepide, sminuzzarle.
Mettere la ricotta in una terrina, aggiungere le uova, sale pepe, maggiorana, mescolare bene, unire le bietine, il parmigiano, il pangrattato e mescolare ancora.

Tirare fuori la pasta dal frigo e dividere sulla spianatoia infarinata in 4 parti.
Tirare la prima parte sottilissima del diametro che sbordi dalla tortiera di 24 diam. oliare e infarinare la tortiera e appoggiare con l’aiuto del mattarello la sfoglia.
Con un pennello e olio spennellarla, ripetere l’operazione per la seconda sfoglia e adagiarla sopra la prima. A questo punto riempire con la farcia, fare 4 buchetti dove adagere le 4 uova senza guscio, tirare al terza e quarta sfoglia del diametro giusto per coprire lo stampo, tra una sfoglia e l’altra spennellare nuovamente di olio,e alla fine sigillare.
Con gli avanzi decorare, e infornate a 180 gr per 1 ora.

 

Procedimento Bimby

Nel boccale, acqua, olio, farina e sale, 2 min. spiga, fare la palla e metto in frigorifero mezz’ora.
Cuocere le bietine a vapore per 10 minuti (dipende dalla freschezza della verdura, controllate.
)Io preferisco cucinare le bietine in padella perchè si asciugano meglio, perciò passarle in padella con un filo d’olio, agli,o sale, pepe, per insaporire e asciugare un pò, appena tiepide, sminuzzarle.
Mettere la ricotta nel boccale,con il parmigiano,il pangrattato, 2 uova, la panna, 20 sec. a 4 poi uniare le bietine sminuzzate, 20 sec. a 3 antiorario.
Tirare fuori la pasta dal frigo e dividere sulla spianatoia infarinata in 4 parti.
Tirare la prima parte sottilissima del diametro che sbordi dalla tortiera di 24 diam. oliare e infarinare la tortiera e appoggiare con l’aiuto del mattarello la sfoglia.
Con un pennello e olio spennellarla, ripetere l’operazione per la seconda sfoglia e adagiarla sopra la prima. A questo punto riempire con la farcia, fare 4 buchetti dove adagere le 4 uova senza guscio, tirare al terza e quarta sfoglia del diametro giusto per coprire lo stampo, tra una sfoglia e l’altra spennellare nuovamente di olio,e alla fine sigillare.
Con gli avanzi decorare, e infornate a 180 gr per 1 ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.