Torta caprese monoporzione

La torta caprese monoporzione, per offrire ai nostri ospiti tante piccole capresine 😉

torta caprese monoporzione 1

Non avrei dovuto chiamare caprese questa torta, perchè è senza uova e burro, i classici ingredienti della caprese originale.  Ma il risultato è stato così buono che alla fine non aveva da invidiare granchè alla più conosciuta sorella.

Se volete conoscere tutto della caprese originale, oggi nel calendario del cibo dell’ AIFB Alessandra Molla ne parla in modo esaustivo, correte a leggere il suo articolo.

La torta caprese (quella originale) secondo la leggenda, naque da un errore di un pasticcere nel 1920. Si racconta  che il cuoco Carmine Di Fiore avesse dimenticato di mettere la farina in una torta di mandorle che stava preparando per tre americani di malaffare arrivati a Capri  per acquistare delle ghette per Al Capone.
I tre americani chiesero la ricetta, che fu chiamata caprese e che fece la fortuna di Carmine.

Torta caprese monoporzione

Ingredienti per 5 tortine da diam. 12

  • 180 g di mandorle
  • 130 g di zucchero di canna
  • 100 g di fecola di patate
  • 30 g di cacao amaro bio in polvere
  • mezza bustina di lievito biovegan
  • 50 ml di olio di riso
  • 2 yogurt di soia al limone o alla vaniglia
  • 3 cucchiai di crema gianduia

Preparazione:

  1. Tritare finemente  le mandorle insieme allo zucchero, aggiungere la fecola, il cacao e il lievito.
  2. A parte mescolare gli yogurt di soia con i tre cucchiai di crema gianduia, e unire l’olio.
  3. Unire gli ingredienti liquidi agli solidi mescolando delicatamente.
  4. Versare il composto in una tortiera oliata o ricoperta di carta forno e infornare in forno caldo statico 10 minuti a 200 per formare la crosticina e poi abbassare a 170  per altri 20. Fare la prova stecchino prima di sfornare.
  5. Lasciar raffreddare le capresine vegane quindi sformarle  e sistemarle su piattini monoporzione.
  6. Decorare spolverizzando con zucchero a velo.

torta caprese monoporzione

 

8 Risposte a “Torta caprese monoporzione”

  1. Grazie di essere passata Alessandra! Io continuo con la mia ricerca del senza 😉 e queste finte capresine mi hanno dato soddisfazione, anche senza burro e uova sono venute morbide e umidine all’interno…. non è l’originale ma da provare.

  2. Finalmente la caprese la posso mangiare anche io! Pur non avendo una dieta vegana detesto le uova, soprattutto nei dolci: questa risponde perfettamente alle mie esigenze! Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.