Crea sito

Taralli senator cappelli al curry e papavero

In questi giorni freddi di Dicembre cosa c’è di meglio che portare il colore del sole in cucina con questi taralli senator cappelli al curry e papavero.

Il colore e il profumo di spezie che fa sognare paesi esotici e lontani.

Molto veloci da preparare, i taralli senator cappelli al curry e papavero sono ideali per un pensiero agli amici che amano come me le farine integrali, i semi oleosi e le spezie.

 

Taralli senator cappelli al curry e papavero 1

Per i taralli senator cappelli al curry e papavero uso spezie racchiuse nel curry che come ben sappiamo non è il nome specifico di una spezia in particolare, ma un mix che può variare da paese in paese, da ricetta a ricetta.

Cos’è il curry?

La parola curry è un termine occidentalizzato dal popolo britannico di ritorno dall’India. Deriva infatti dalla lingua tamil, cari o kari, che significa zuppa o salsa. Il curry o masala, mistura di spezie come viene chiamato dagli indiani, è un mix di spezie ottenuto dal pestaggio con mortaio di diversi ingredienti, le cui percentuali variano a seconda dei paesi in cui si produce: cumino, pepe nero,cannella, curcuma, coriandolo, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino e pepe nero. Il curry in particolare fa bene alla digestione e disinfetta.

Qui ho usato una farina di grano antico, la senator cappellli, vi rimando a questo articolo, per scoprire tutto su questo cereale antico italiano.

Taralli senator cappelli al curry e papavero

Ingredienti:

Ingredienti;

  • 500 g di farina senator cappelli  macinata a pietra
  • mezzo cucchiaino di sale rosa dell’ himalaya
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • 150 g di olio extravergine di oliva bio
  • 180 g di vino bianco secco
  • 1 cucchiaino di curry miscela di spezie
  • 1 cucchiaino di semi di papavero

 

Preparazione:

  1. In una terrina impastate assieme la farina con il curry, i semi di papavero e il sale.
  2. Aggiungete poi pian pianino il vino bianco meglio se tiepido, emulsionato un pochino con l’olio, impastate ancora, trasferite il tutto sul piano di lavoro leggermente infarinato e impastate nuovamente almeno per dieci minuti finchè avrete una consistenza bella liscia.
  3. Da qui ricavate con un pò di pasta alla volta dei bastoncini di 7 o 8 cm. di lunghezza e di un cm. di diametro. Unite le estremità con una leggera pressione e formate una piccola ciambellina.
  4. Trasferiteli man mano su una teglia ricoperta di carta forno e cuocete a 200 gradi per 15/20 minuti a seconda del tipo di forno.
  5. Lasciate raffreddare coperti da un canovaccio e conservateli in scatole di latta.

tarallini-curry-s-1

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per cercare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright © All Rights Reserved Timoelenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.