Crea sito

Talent for food – finale Valdobbiadene

Talent for food – finale Valdobbiadene

Talent for food – finale Valdobbiadene

Anche quest’anno ho partecipato al Talent for food con due ricette La zuppa veneta nel pane e Il macafame dolce antico #iononspreco. Con questa seconda ricetta e grazie ad un ripescaggio sono passata alla fase finale, che si è svolta Venerdì 11 Ottobre.

Emozionata come non mai mi sono confrontata con le altre due finaliste, le bravissime colleghe/amiche blogger: Ilaria Bertinelli e Daniela Pennisi.

Il Talent for food – finale Valdobbiadene si è svolta presso la nuovissima sede di Dieffe accademia delle professioni di Valdobbiadene  parte di complesso ristrutturato di una vecchia filiera. Finale condotta da Angela Frenda, Responsabile editoriale del mensile “Cook” dl Corriere della Sera, scrittrice e docente di  cucina.

Arrivata non credevo ai miei occhi, mi aspettava un piano cottura  ad induzione e forno De Longhi cookers ( Fisher & Paykel Appliances Italy S.p.A. marchio De’ Longhi . Avevo a disposizione  padelle e pentole di tutti i tipi. Tutto l’ occorrente e di più accanto alla postazione, mi sono quasi commossa.

L’ansia da mistery box si è subito mitigata grazie anche  dalla simpatia di Alcide Candiotto, chef  DIEFFE e dalle coccole che ho potuto fare alla piccola Nadia di 4 mesi, figlia della foodblogger Lisa Fregosi vincitrice del premio fotografico.

Curiosi di sapere cosa conteneva la nostra mistery con prodotti veneti? ? Alcuni ingredienti avevo già avuto modo di testarli durante la prima fase del contest ma i freschi erano nuovi.

Al via ci siamo avvicinate al lunghissimo tavolo dei prodotti di 29 aziende trevigiane e padovane L’elenco è lunghissimo:

Agricola Grains, Agugiaro&Figna Molini, Bottega, Bovis, Cromaris Italia, Dialcos, Distilleria Bonaventura Maschio, F.lli Polli,  Favero Antonio, Fraccaro Spumadoro, Goppion Caffè, Italdroghe, La Tordera, Lago Group, Latteria Montello, Luigi Lazzaris, Molino Cosma, Molino Rachello, Molino Rossetto, Pagnan, Roberto Industria Alimentare, Ruggeri, Saor del Mar, Serbosco, Sgambaro, Surmont, Theresianer, Villa Sandi, Well Alimentare.

La mia passione per la cucina naturale vegetariana istintivamente m ha indicato cosa scegliere e riporre nel mio cestello.Dopo il primo momento di vuoto mentale ho pensato di realizzare delle piccole crepes proteiche d’autunno (clicca sull’titolo evedienziato per la ricetta completa).

Avevamo a disposizione solo 50 minuti in totale, non sono moltissimi e l’ansia di non riuscire in tempo mi faceva compagnia. Tanto che quasi alla fine della preparazione delle crepes, ho appoggiato maldestramente il grande mestolo sulla ciotola di cartone quasi vuota e spataplashhhh.. l’impasto arancio di farina di lenticchie è colato giù dal piano immacolato del mio piano cottura…

Fortunatamente avevo preparato un pochino di impasto in più e realizzando le crepes ancora più sottili ce l’ho fatta.

Le mie crepes, i ravioli di Ilaria e il dolce di Daniela in 50 minuti esatti erano davanti ai giudici per l’assaggio. Giuria composta da Alcide Candiotto, chef  DIEFFE e Presidente Assocuochi Treviso, Anna Maria Pellegrino Presidente AIFB, Giovanni De Luca Direttore Rai sede del Veneto, Giovanni Taliana Presidente Gruppo Alimentare di Assindustria Venetocentro.

La vittoria è stata sul filo di lana in quanto anche Daniela con il suo dolce e Ilaria con i ravioli hanno presentato piatti perfetti, ma sono stra felice che le mie crepes siano piaciute.

«Il mondo dei social è una frontiera tutta da esplorare per l’agroalimentare – aggiunge Anna Maria Pellegrino, Presidente Associazione Italiana Food Blogger – La collaborazione di Assindustria Venetocentro con il mondo dei blogger è una spinta formidabile per condurre  le imprese medie e piccole ad interagire con i professionisti delle nuove piattaforme web e innovare il modo di promuovere i prodotti, privilegiando emozioni e immediatezza. Attraverso i food blogger come testimonial entriamo nel futuro del marketing territoriale».

Un premio incredibile ci aspettava per il Sabato: un tour culturale nell’Alto Trevigiano con la visita a Villa Sandi a Crocetta del Montello e al Tempio e Gypsoteca Canoviana di Possagno. Di questa giornata nel trevisano ve ne parlerò prossimamente. (Partner del progetto sono Intesa Sanpaolo, Fisher & Paykel Appliances Italy S.p.A. marchio De’ Longhi, DIEFFE e Opendream).  

Grazie a tutti!

Stampa:

Sole 24 Ore TrevisoToday ValdoTV

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per cercare nuove idee per i tuoi piatti.
Se vuoi essere sempre aggiornato sulle mie ricette iscriviti alla newsletter.
Seguimi poi in Facebook, in Timo e lenticchie, risponderò personalmente a tutte le domande, in Instagram oppure seguimi su Twitter o Pinterest
Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.