Strudel al farro integrale radicchio zucca e ceci

Strudel al farro integrale radicchio zucca e ceci

La farina di farro integrale che ho usato per questo strudel veloce è molto buona. Io la chiamo la farina di Alessandro, perchè  la prendo da  una persona speciale.

Alessandro è produttore di ortaggi biologici, ama il suo lavoro ed è molto competente. Si fa macinare il suo farro a pietra e questa farina ha sette giorni di vita.

 

Ho preso da lui poi una zucca rotonda, piccolina, una delle ultime, l’ho cotta semplicemente al forno senza intingoli, ho unito del radicchio rosso di Chioggia, della cipolla di cannara e dei ceci. Un piatto unico molto semplice che piace in famiglia. Lo strudel salato è un’ottima alternativa alla solita brisè rotonda, anche questa soluzione può essere usata come svuota frigo. Se preferite la versione estiva con i fagiolini eccola qui oppure con i porri e le patate senza glutine qui

Farro antichissimo cereale, ne ho parlato spesso.

Una grande sostenitrice di questo cereale fu Ildegarda di Bilgen. Santa Ildegarda – Hildegard von Bingen (Bermersheim vor der Höhe, 1098Bingen am Rhein, 17 settembre 1179), fu una famosa mistica benedettina conosciuta in tutta Europa nel Medioevo.

Ildegarda descrive così nel volume Physica, il il farro: “è un ottimo cereale, ricco di sostanza e benefico e più gradevole degli altri cereali. A chi se ne ciba, purifica la carne, fa buon sangue, rende lieta e serena la mente. Se si è tanto malati da non poter mangiare, bisogna prendere dei chicchi integrali di farro… lo guarirà come un unguento buono e salutare”.

 

Strudel al farro integrale radicchio zucca e ceci

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di farina di farro integrale bio macinata a pietra
  •  90 g di acqua tiepida
  •  30 g di olio extravergine di oliva bio
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di semi di lino tritati

Ripieno:

  • 1 cespo di radicchio rosso di Chioggia
  • 1 cipolla rossa di cannara
  • 4 o 5 fette di zucca cotta al forno
  • 100 g di ceci lessati
  • 2 cucchiai di lievito alimentare
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaio di salsa di soia
  • timo e maggiorana
  • gomasio

Preparazione:

  1. In un frullatore tritare i semi di lino e mettete da parte.
  2. Per preparare la pasta: In una terrina versate la farina setacciata, un pizzico di sale, l’olio, l’acqua tiepida e i semi tritati
  3. Impastate  con le mani  nella terrina  e poi  trasferite sulla spianatoia, se avete  l’impastatrice, mettete tutto dentro e impastate dieci minuti con il gancio.
  4. Quando avrete un panetto bello liscio ed elastico, trasferitelo in una terrina leggermente oliata, coperto con  con pellicola e lasciatelo 30 minuti a temperatura ambiente.
  5. Nel frattempo, affettate la cipolla finemente e stufatela in padella. Aggiungete il radicchio lavato e tagliato a chiffonade salate e pepate, fate andare dieci minuti dopodichè unite anche la salsa di soia, i ceci lessati e fate insaporire finendo la cottura. Spolverate di timo, maggiorana e gomasio e date un’ultima mescolata
  6. Trascorsa la mezz’ora tirate fine fine a rettangolo la pasta con il mattarello, spolverate il fondo con il lievito alimentare, aggiungete le verdure e la zucca cotta precedentemente cotta  al forno e tagliata a tocchetti.Se è bio potete lasciare la buccia che contiene buone proprietà.
  7. Chiudete bene lo strudel e pennellatelo con latte vegetale.
  8. Passate in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti.
  9. Ho trasformato in un piatto unico completo di carboidrati e proteine questo Strudel al farro integrale radicchio zucca e ceci, facendolo precedere da un’abbondante coppa d verdure crude bio

Precedente La terrina verde di una vegetariana Successivo Biscotti di miglio senza glutine alle bacche di goji

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.