Crea sito

Risotto all’uva apirena senza semi ricetta light

Ancora per pochi giorni possiamo gustare l’uva senza semi così dolce e croccante, allora ecco un risotto all’uva apirena senza semi ricetta light,
un piatto che vi conquisterà per il suo sapore delicato e autunnale.RICETTA VEGAN

risotto 2

In questi giorni ho scoperto da Alessandro il mio ortolano bio di fiducia questa uva senza semi dolcissima, l’Apirena. Le sue caratteristiche principali sono il gusto molto dolce, l’assenza di semi e la buccia non coriacea.
Il grappolo è medio, l’acino piccolo ed il colore rosato.

L’uva senza semi è un fenomeno naturale che riguarda anche altri frutti detto dell’apirenia, parola di origine greca che significa appunto senza semi. I Greci infatti, come altri popoli antichi, avevano già notato il fenomeno e indicavano queste uve come uve apirene nei cui acini erano assenti i semi e ne raffigurarono i grappoli in numerose ceramiche e monete della Magna Grecia. Le uve apirene spesso sono della varietà Corinto o Sultanina, e viene in genere utilizzata per l’appassimento e la produzione di uva secca o passa come per la famosa uva sultanina appunto. da Vino ok

Prima che in casa, come le caramelle si finisse tutta, ho pensato di metterla in un risotto e il risultato è stato buonissimo, se non la trovate, usate la pizzuttela, più conosicuta sempre senza semi e con la buccia sottile.

 

Risotto all’uva apirena senza semi ricetta light

Ingredieti:

Ingredienti per 4 persone:

    • 250 g di riso carnaroli
    • uno scalogno
    • 700 g di brodo di  di dado vegetale fatto in casa  qui la ricetta
    • 100 g di acini di uva apirena o pizzuttella
    • olio extravergine di oliva q.b.
    • sale, pepe a.b.
    • succo di limone q.b

Preparazione:

  1. In  una casseruola da risotto mettete un filo d’olio e lo scalogno tritato fine ad appassire per qualche minuto.
  2. Aggiungete il riso e tostate il riso per qualche minuto.
  3. Unite gli acini d’uva lavati e tagliati a metà e poi il brodo caldo poco alla volta, aspettando  a versare ancora brodo solo  quando il precedente  è quasi assorbito.
  4. A cottura ultimata del risotto,  circa 14 minuti , a seconda del tipo di riso ( deve restare leggermente al dente) spegnete, regolate di sapore e aggiungete un cucchiaio di succo di limone.

 

zibibbo 1200

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.