Crea sito

Risotto ai bruscandoli

Tempo di bruscandoli e allora risotto ai bruscandoli in tavola.

risotto bruscandoli

Una delle più note pianticelle primaverili che crescono spontanee sono le cime di luppolo selvatico, che qui in Veneto vengono chiamati bruscandoli. Ogni regione li chiama in modo diverso, aspargina, luartis, luvertìn, lavertìn, luperi, vidisone, vertìs, urtizon, bertüçi, viticedda, tavarini, vitarve.

L’unica cosa certa è che i germogli di luppolo  sono vere e proprie prelibatezze primaverili. Vengono confusi con gli asparagi selvatici che sono molto più amari, crescono lungo i bordi dei fiumi o si arrampicano su altre piante lungo le cinta murarie in collina o nei boschi.

Quando raccogliere i germogli di luppolo?

Non appena arriva Marzo e fa qualche bella giornata si sole, è classico nei fine settimana andare a bruscandoli.
Se siete interessati alle erbe spontanee vi lascio il link di un bellissimo libro di Annalisa Malerba, Erbe spontanee in tavola.
Ugo Foscolo ne ‘Le ultime lettere di Jacopo Ortis‘ racconta di una minestra di bruscandoli che veniva  servita in una cena presso una famiglia veneta, ma il piatto che rende giustizia al bruscandolo è il risotto.

Risotto ai bruscandoli

risotto ai bruscandoli 4

Questo risotto è preparato con riso carcaroli per rispettare la tradizione, ottimo anche con un buon riso integrale italiano.

Ingredienti per 4 persone:
  • 280 g di riso carnaroli
  • uno scalogno
  • 800 g di brodo di dado vegetale fatto in casa  qui la ricetta
  • 2 mazzetti di bruscandoli freschi
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale, pepe a.b.
  • 2 cucchiai di vino bianco secco
  • io non li uso ma se volete mantecate con burro e parmigiano.
Preparazione del risotto ai bruscandoli
  1. Lavate i bruscandoli eliminate la parte legnosa e taglieteli a pezzettini.
  2. In  una casseruola da risotto mettete un filo d’olio e lo scalogno tritato fine ad appassire per qualche minuto. Aggiungete i bruscandoli che farete saltare 5 minuti
  3. Unite il riso e tostatelo per qualche minuto e poi versate il vino bianco e lasciatelo evaporare.
  4. Ora è la volta del brodo caldo  che verrà aggiunto poco alla volta, aspettando  a versarne ancora  solo  quando il precedente  è quasi assorbito.
  5. A cottura ultimata del risotto,  circa 14/16  minuti , a seconda del tipo di riso ( deve restare leggermente al dente) spegnete, regolate di sapore e se gradite mantecate con parmigiano.
  6. Servite subito il risotto ai bruscandoli.

 

risotto bruscandoli. vjpg

 

qUALCOSA DI ME

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest ,Google+

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.