Crea sito

Ricette di Pasqua veg con pace serenità e amore

Raccolta di Ricette di Pasqua veg con pace serenità e amore 

 

Che sia festa in famiglia o con gli amici che sia festa di pace serenità e amore

 

Ricette di Pasqua veg con pace serenità e amore

Antipasti

Insalatina croccante ai germogli

La terrina verde di una vegetariana

Salame di rape rosse di Chioggia e tofu al basilico

Cous cous marinato all’arancia in saor

Involtini al radicchio e ricotta di capra

Vegan insalata russa veloce 

Hummus e spalmabili salati   in tavola

CESTINO DEL PANE

Crackers con lievito secco

Sfoglie di farina d’orzo allo zafferano

Grissini al senator cappelli e noci

Pane integrale al girasole 

Pane e lievitati dal mondo

PRIMI PIATTI

Hummus cheesecake 

Risotto di topinambur e noci

Tortini di quinoa di primavera

Crepes di ceci con crema  di avocado

SECONDI PIATTI 

Brisè salata agli asparagi

Tartellette alla curcuma e bieta erbetta

Polpettone di ceci alle cipolle caramellate

Strudel di pasta matta alle verdure

Strudel di farro  alla scarola e mele

DOLCI

Pastiera alle mandorle

Cestini alla crema di limone in pasta fillo

Colombine soffici al cacao

Crostata di crema e fragole vegan

Significato di Pasqua

Deriva dal greco: pascha, a sua volta dall’aramaico pasah e significa propriamente “passare oltre”, quindi “passaggio”. Gli Ebrei ricordavano il passaggio attraverso il mar Rosso dalla schiavitù d’Egitto alla liberazione. Per i cristiani è la festa del passaggio dalla morte alla vita di Gesù Cristo.Presso gli ebrei la Pasqua (Pesach) era in origine legata all’attività agricola ed era la festa della raccolta dei primissimi frutti della campagna, a cominciare dal frumento. Altre feste, solo per ricordarle, erano la Festa delle Settimane, che celebrava la raccolta del grano ai primi di giugno, e la Festa dei Tabernacoli, cioè della vendemmia, a settembre. In seguito, la Pasqua diventa la celebrazione annuale della liberazione degli ebrei dalla schiavitù, significato che si aggiunse all’altro, come ricordo della fuga dall’Egitto e del fatto che con il sangue degli agnelli si fossero dipinti gli stipiti delle porte affinché l’angelo sterminatore, come dice la Bibbia, passando da quelle case, risparmiasse i primogeniti. Ancora oggi, la cena pasquale presso gli Ebrei si svolge secondo un preciso ordine detto Seder. Ci si nutre di cibi amari per ricordare l’amarezza della schiavitù egiziana e la stupore della libertà ritrovata. Per celebrare la Pasqua gli israeliti al tempo di Gesù ogni anno si recavano a Gerusalemme. Anch’egli vi si recava. La sua morte avvenne, infatti, in occasione della pasqua ebraica. Egli per i cristiani è l’agnello pasquale che risparmia dalla morte, il pane nuovo che rende nuovi (cfr 1Cor 5,7-8) da Famiglia Cristiana

Buona Pasqua a tutti – Daniela

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.