Crea sito

Ricette del riciclo #iononspreco

Ricette del riciclo #iononspreco piatti sostenibili e consapevoli-
“Lo scarto è servito, da cibo nasce cibo”

“Il giorno in cui il cibo
non avrà più valore,
non ci sarà più speranza
per nulla”
 
Carlo Petrini



Ricette del riciclo #iononspreco

E’ tempo di consapevolezza, è tempo di non sprecare più nulla. E’ tempo di riflettere sull’uso della plastica utilizzata nei prodotti che acquistiamo e scegliere lo sfuso dove è possibile.
E’ tempo di bere l’ acqua del rubinetto (se sicura) o tornare alle bottiglie in vetro. Tempo di lavarsi con il sapore solido e non con quello dei dispenser.
Piano piano un poco alla volta si riesce a sprecare sempre meno, questo succede quando si diventa consapevoli.

Circa un terzo del cibo prodotto nel mondo viene sprecato, l’Organizzazione delle Nazioni Unite ritiene che se ognuno di noi riducesse almeno di un quarto gli sprechi, riusciremmo a sfamare circa 900 milioni di persone.
Oggi parliamo di spreco alimentare con le Ricette del riciclo #iononspreco. Non sprechiamo, i nostri nonni e bisnonni si ingegnavano con la cucina del recupero.

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha varato la campagna #Iononspreco, volta alla sensibilizzazione verso il corretto consumo dei cibi, per diminuire il footprint ambientale. Si tratta di una lista di consigli e informazioni pratiche per combattere gli sprechi alimentari: dalla lista prima di fare la spesa alla lettura della data di scadenza, dalla corretta conservazione degli alimenti all’impiego degli avanzi in nuove ricette. 
Vediamo allora assieme i consigli di Mpaaf.

1 Prepariamo sempre una lista della spesa, controllando effettivamente cosa manca, spesso magari ci si dimentica che dietro, nello scaffale c’era un’altra confezione vicina alla scadenza e si acquista di nuovo… il prodotto poi scade e andrà buttato.

2 Per frutta e verdura organizziamoci magari per acquistare più spesso, soprattutto d’estate quando basta pochissimo perchè il fresco si deteriori.

3 Non esageriamo su quel che acquistiamo, magari richiamati da un’offerta speciale riempiamo il carrello e poi non riusciamo a consumare il tutto prima della scadenza. Leggiamola bene ogni volta questa benedetta etichetta, controlliamo sempre la data di scadenza prima dell’acquisto.



Ora passiamo ai consigli quando torniamo a casa:
1 Controlliamo allora sempre le date di scadenza e consumiamo sempre per prima i prodotti che scadono a breve.

2 Non esageriamo con le porzioni a tavola, al ristorante chiediamo sempre la doggy bag, ormai tutti la offrono.
3 Le confezioni aperte vanno richiuse sempre molto bene con gli appositi fermagli!
4 Infine se avanziamo cibi in frigorifero ricicliamoli in altre ricette.



Ecco allora una lista di Ricette del riciclo #iononspreco (che si arricchirà sempre di più) di piatti sostenibili del riciclo. Ho sempre riciclato tanto, trasformando in polpette, polpettoni, torte salate gli avanzi di ortaggi cereali e legumi.
Da quando poi acquisto bio, riesco a non buttare più anche foglie e cime di ortaggi che prima finivano nel pattume.

Mi spiego meglio, le cime di finocchio, le foglie di rapa, di rapanello o di cavolo, se da agricoltura convenzionale sono quelle più esposte ai pesticidi, come le bucce di mela e carote per esempio. Ma se acquistate al bio, sono un pochino più sicure.
Se siete interessati all’argomento seguite Lisa Casali, Lucia Cuffaro, Slow Food (libro a tavola senza sprechi) e GreenMe ne parlano spesso.
Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette. nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie o .Instagram, Twitter o Pinterest
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie
Ricette del riciclo #iononspreco

burger di zucca e ceci 1

Burger di zucca e ceci

Zucca al forno avanzata che continua ad entrare e uscire dal frigorifero?

Ceci rimasti dall’ultimo hummus? Ecco la soluzione #iononspreco
Continua

Riciclo di fibre da centrifuga o estrattore

Gli indispensabili

Dado vegetale homemade

Dado vegetale homemade

Io il dado me lo faccio, con le verdure biologiche. Non contiene il glutammato monosodico, non contiene conservanti,coloranti, e con il sale ci si regola come si preferisce, meglio di così, ecco il mio dado vegetale homemade Io preferisco farmi il dado in casa perchè per quanto possibile preferisco sapere quel che metto nel piatto, […]

Continua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.