Crea sito

Ravioli tofu e radicchio ricetta vegetale

Semplicissimi ravioli tofu e radicchio di Treviso, completamente plant based, senza uova, burro ma con un ripieno al tofu marinato e profumati al rosmarino.
La pasta fresca in casa è versatilissima con i suoi ripieni vegetali, un primo piatto che mette tutti d’accordo.
Altri tipi di ravioli puoi vederli qui:
Ravioli cinesi senza carne
Ravioli ladini
Ravioli alla barbabietola
Ravioli alla zucca e susine

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo.
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest o Youtube o iscriverti al canale Telegram

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 6 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta fresca

  • 150 gfarina tipo 2
  • 100 gfarina di semola
  • 125 gacqua
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 2 pizzichisale marino integrale

ripieno

  • 150 gradicchio rosso di Treviso IGP, tardivo (ripassato in padella)
  • 1 pizziconoce moscata
  • 1 ramettorosmarino
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 1scalogno
  • 1 cucchiaiosalsa di soia
  • 1 cucchiaiomaizena

Strumenti

  • Stampo o stampo per ravioli oppure Marcato ravioli tablet

Preparazione Ravioli tofu e radicchio

  1. Impasta la farina con acqua a filo pian pianino, il cucchiaio di olio e il sale.

    Impasta bene per una decina di minuti fino ad aver eun panetto bello liscio e metti a riposare.

  2. radicchio

    Metti a marinare il tofu naturale come spiegato qui. Nel frattempo, lava, taglia a pezzetti il radicchio di treviso.

    In una padella versa un filo d’olio extravergine di oliva, metti a stufare uno scalogno tritato e appena appassito, aggiungi il radicchio di Treviso con un cucchaiio di salsa di soia.

    Regola di sale e pepe e fai cuocere quindici minuti. Metti da parte.

    Appena è tiepido, mettine da parte due cucchiai per il sugo, frulla velocemente il resto con il tofu marinato e scolato,, qualche ago di rosmarino e un pizzico di noce moscata e metti da parte il ripieno dei tuoi ravioli.

  3. Ravioli tofu e radicchio

    Riprendi il panetto di pasta fresca appiatiscilo, stendilo fine fine anche con la macchina per la pasta e se hai lo stampo per i ravioli stendi un foglio , appoggia le montagnette di ripieno in ogni incavo chiudi con un altro foglio di pasta e sigilla.

    Mano a mano che vengono pronti appoggiali su un piatto infatinato senza che si tocchino.

  4. Fai bollire l’acqua salata, finchè bolle ripassa i due cucchiai di radicchio messi da parte con il rametto di rosmarino e un pochina d’aqua calda dove avrai sciolto la maizena per qualche minuto fino ad avere una cremina. Versala sul radicchio e manteca, regola di sale.

    Quando bolle l’acqua getta dolcemente i ravioli, fai cuocere e poi con la schiumarola traferisci nella padella del sugo, mescola delicatissimamente.

    Impiatta e servi con un filo d’olio e rosmarino.

Consigli Ravioli tofu e radicchio

Puoi cuocere i ravioli anche il giorno dopo se avrai l’accortezza di tenere il raviolo in un piatto spolverato di semola. Puoi anche congelare i tuoi ravioli e cuocerli in un secondo momento in acqua bollente senza scongelare.

Se vedi che la pasta del raviolo è un pochino appiciccosa, nell’acqua che bole unisci un goccio di olio extravergine, eviterà che i ravioli si attacchino tra loro.

Evita di lasciare in frigorifero i tuoi ravioli da cuocere, si rischia che la pasta si inumidisca e si incolli al piatto se non è ben spolverato di semola.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.