Crea sito

Quinoa al sugo di melanzane

Quinoa al sugo di melanzane

A volte mi chiedo quando ho veramente preso  consapevolezza che i piaceri della tavola, per me non erano l’arrosto o il piatto di pasta al ragù.

Con la carne questo malessere di vedermela sul piatto è atavico.  Ero bimba e a quel tempo secondo le convinzioni che andavano di moda, proteine di carne e latte erano indispensabili alla crescita.

I bicchieri di latte a casa dei miei si bevevano come l’acqua, le bistecche si saltavano in padella tutti i giorni.

I pianti perchè non riuscivo mai a finire quella maledetta fettina da bimba inappetente li ricordo bene e mi ci è voluta l’adolescenza per ribellarmi e comprendere che era il minestrone di mia madre il mio piatto preferito.

Le paure però ritornano e anche io la spada di Damocle “le proteine animali soono indispensabili” oltre ad averla subita l’ho usata per i miei figli. Ora sono cresciuti e consapevoli che più l’alimentazione è varia, integrale, naturale, anche vegetale,  più apporta ricchezza.

Ruotare ogni giorno cereali integrali diversi per esempio è un’abitudine da prendere senza nascondersi dietro la frase “ci vuole troppo tempo”.

Come dice Berrino poi il tempo per guardare le trasmissioni dei grandi chef lo troviamo, osserviamo gli altri stare in cucina senza starci noi, per la nostra salute , in cucina.

Cucinare con amore e consapevolezza è appagante. Donare alla famiglia dei piatti veloci ma che  ci hanno visto protagonisti dalla scelta delle materie prime al modo leggero di cucinarle è un grande regalo che possiamo fare a loro.

Questa quinoa al sugo di melanzane è semplicissima, quasi banale ma molto appetitosa.

Scegliamo della quinoa italiana, bio e delle melanzane belle sode e fresche meglio ancora del nostro orto, se si ha la fortuna di averlo.

Tantissime ricette con la quinoa le trovi nel blog, anche qua raccolta delle 10 ricette con la quinoa da non perdere.

Quinoa al sugo di melanzane

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gquinoa italiana bio
  • 2Melanzane ovali nere
  • 200 gpassata di pomodoro bio
  • q.b.foglie di basilico
  • q.b.olio extravergine di oliva
  • q.b.Sale marino integrale
  • Scalogno
  • q.b.Semi di girasole

Strumenti

  • Coltello
  • Padella
  • Colino / Scolapasta
  • Pentola a pressione
  • Coppapasta

Preparazione

  1. Prepara per primo il sughetto di melanzane.  Lava le melanzane, taglia le estremità e tagliale a piccoli cubetti.

    Sbuccia e trita lo scalogno e poi fallo stufare in una padella con un filo d’olio extravergine di oliva.

    Aggiungi le melanzane e falle cuocere per quindici minuti regolando di sale. Unisci la passata di pomodoro, e continua la cottura per altri quindici minuti finchè il sughetto è pronto.

    Nel frattempo sciacqua bene la quinoa,  in un colino finissimo per non lasciare uscire i minuscoli semi.

    Mettila in pentola con acqua leggermente salata, nella propozione del doppio del suo peso. In questo caso per 100 g di quinoa, 200 g di acqua.

    Fai cuocere a fuoco basso e coperto per 15 minuti. Spegni e fai gonfiare.

    Mescola con il sughetto di melanzane in cui all’ultimo avrai spezzettato dentro qualche fogliolina di basilico fresco.

    Impiatta con un coppapasta e decora con semi di girasole e foglioline verdi.

Qualcosa su di me

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino. Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette. nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie Vuoi lasciare un commento?

 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.