Purè di pastinaca

Ciclicamente quando arriva l’inverno io comincio a parlare di pastinaca, di questa carota bianca con un sapore totalmente diverso dalla cugina arancione, ecco allora il purè di pastinaca.

Sarà che ricordo perfettamente la prima volta che l’ho assaggiata in Alsazia, quando ho ordinato la vellutata di panais (parnsnip in inglese). Non sapevo cos’era le panais, il cameriere cercava di spiegarmelo, ma non capivo, le carote bianche io non le avevo mai viste.

La vellutata era meravigliosa e da allora mi sono incaponita che quel tubero doveva essere mio. In Francia in stagione, la pastinaca si trova dovunque, qui difficilmente si sa cosa sia.

La pastinaca sativa  era usatissima al tempo dei Romani, poi con  la carota e  la patata dalle americhe, cadde in disuso.  Nel cinquecento qui da noi, al tempo di Andrea Palladio era molto in voga. Proprio nel cinquecentesimo anniversario della nascita dell’architetto vicentino, un ristoratore di Monticello Conte Otto (Rizzi Giancarlo)  studiando l’epoca in cui viveva il Palladio si imbattè in questo tubero dalle notevoli proprietà.

Pianta poco esigente, la pastinaca è stata piantata dei terreni delle Risorgive dove ha trovato un habitat naturale. ALcuni agricoltori della zona come l’azienda Vigardoletto coltivano pastinache bio con grande soddisfazione

La pastinaca è diventata prodotto DE.CO. a denominazione comunale di Monticello Conte Otto .

Con la pastinaca quest’oggi ho preparato il puré, ottima alternativa a quello di patate, qualcosa di raffinato e particolare adatto ad accompagnare anche i polpettoni vegetali che prepareremo durante queste festività.

Puré di pastinaca
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 400 g pastinaca (bio)
  • q.b. latte vegetale non zuccherato
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Pepe
  • q.b. Noce moscata
  • q.b. Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Sbucciate e affettate sottile lo scalogno, fatelo appassire in una pentola con un filo d’olio.

    Lavate e pelate le pastinache e tagliatele a rondelle, mettetele in una casseruola ad insaporire con un filo d’olio,sale e pepe. Aggiungete il latte vegetale fino a coprirle,. Fare cuocere a fuoco basso per una ventina  di minuti finchè le pastinache saranno morbide. Frullate tutto con il mixer aggungendo un pochina di noce moscata.
    Servite il purè con germogli freschi

    Ricette con la pastinaca ne trovate moltissime nel blog

  2. Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piatti

    Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

    Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

Precedente Biscotti tedeschi - Thomasplatzchen Successivo Piadine ai semi ricetta con esubero lievito madre

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.