Pomodori ripieni di soia gialla e zucchine

Pomodori ripieni di soia gialla e zucchine

Sapete che sono curiosa, voi la usate la soia gialla italiana, quella spezzata, precotta? Quella che assomiglia al bulgur, anzi molti chiamano proprio bulgur di soia,  e si cuoce in fretta? Con la soia gialla ho preparato questi freschi Pomodori ripieni di soia gialla e zucchine. Ne è uscito un piatto estivo, fresco e appetitoso. Un piatto unico che ho reso ancor più buono con una salsa speciale preparata con tahin e purè di umeboshi. Alternativa può essere una maionese vegana, una guacamole o un hummus.

 

Pomodori ripieni di soia gialla e zucchine

Ingredienti per 4 pomodori – Preparazione 30 minuti

  • 150 g di soia gialla precotta spezzata (la trovate nei negozi del bio) deve essere italiana non OGM
  • 4 pomodori rotondi sodi bio
  • 4 zucchine verdi freschissime
  • uno scalogno o spicchio d’aglio
  • maggiorana e timo un pizzico
  • salsa di soia un cucchiaio
  • pomodorini secchi qualche falda
  • salsa di tahin e umeboshi a piacere

Preparazione:

  1. Fate bollire l’acqua in un pentolino, salate e gettateci la soia precotta. Nella confezione è scrtto 15 minuti, ma ce ne vogliono una trentina altrimenti resta un pochino nervosa.
  2. Nel frattempo lavate, spuntate e tagliate a dadolini le zucchine.
  3. In una padella versate un filo d’olio extravergine, tritate lo scalogno e fate appassire. (Se preferite lo spicchio d’aglio, poi tiratelo via)
  4. Unite le zucchine e fate saltare dieci minuti a fuoco medio, insaporendo con timo, maggiorana, sale, pepe.
  5. Quando è pronta la soia, scolatela e versatela con le zucchine, mescolae e insaporite con il cucchiaio di salsa di soia e qualche falda di pomodorini secchi sott’olio tagliati a pezzetti.
  6. Lavate i pomodoro, tagliate la cupola sopra, e scavateli all’interno.
  7. Unite anche la polpa nella padella con il ripieno e fate assorbire l’acqua dei pomodori.
  8. Spegnete, lasciate raffreddare qualche minuti e poi riempite i poodoro. Decorate con basilico fresco
  9. Servite con salsa di tahin e umeboschi o con maionese vegana o guacamole.

Conoscete la soia?

Sulla soia si è detto tutto e di più. Ci sono proprio due correnti opposte, chi dice che la soia fa bene, chi invece non la usa. Da vegetariana ritengo che la soia è indispensabiel perchè fonte di proteine preziose Anche se megli ultimi tempi si è molto ridimensionata la quantità di proteine indispensabil per l’uomo, aggiungere ogni tanto un po’ di yogurt di soia,  tofu, tempeh, azuki o come in questo caso soia spezzata alla nostra alimentazione non fa male.

 

Perchè fa bene la soia?

La soia è la proteina vegetale più digeribile, contiene molti mineralli, il fosforo, manganese, ferro, potassio, magnesio. Vitamina A e del gruppo B. Contiene la lecitina che contrasta il colesterolo cattivo e anche isoflanoidi. Proprio gli isoflanoidi  fitoestrogeni della soia così utili nella sindrome premestruale, nelle irregolarità mestruali e nella menopausa. Contrasta anche la glicemia e perciò adatta ai diabetici.

Gli studi invece se la soia possa essere dannosa quando si è diagnosticato un tumore al seno sono ancora in corso, interessante questo articolo

 

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piattti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

 
Precedente Smoothie banana e cioccolato senza lattosio Successivo Salsa di tahin e umeboshi fatta in casa

Lascia un commento