Crea sito

Polpette al teff e radicchio

Mi piace leggere qualche post di cucina dove si ricordano i tempi dell’infanzia. Le mani in pasta con nonne sorridenti che insegnavano le basi di ricette tradizionali. Mi mancano questi ricordi, una nonna non amava la cucina, l’altra ero troppo piccola quando ci ha lasciati.

Mia madre era una bravissima cuoca ma non si faceva aiutare da noi gemelle, (le sue principesse) Erano gli anni del boom economico, tutti convinti che le proteine animali di carne e latte fossero indispensabili giornalmente.

Sono cresciuta a bistecche e litri di latte, ragazzina inappetente costretta a mangiare fino alle lacrime. Questo almeno fino ai 15 anni, poi la ribellione dell’adolescenza mi aiutò ad imporre i miei piatti più scarsi degli altri.

Ricordo però le polpette di mamma, fatte con carne di pollo lessata, prezzemolo, aglio e patate. Erano veramente buone, croccanti fuori e morbidine all’interno.

Qualsiasi tipo di polpetta perciò (vegetale da anni) mi piace, mi ricorda l’infanzia.

Oggi le ho preparate con il teff e il radicchio trevisano, sono piaciute. Del teff sto parlando in questi giorni, cereale dal chicco piccolissimo, ottimo con il suo sentore di nocciola.

Polpette al teff e radicchio

Polpette al teff e radicchio
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 100 g teff
  • 1 cespo radicchio di Treviso
  • 1 cucchiaio Salsa di soia
  • 2 cucchiai gomasio
  • q.b. Pangrattato senza glutine
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • q.b. Sale marino integrale
  • 1/4 cipolla

Preparazione

  1. Polpette al teff e radicchio 2

    Lavate ben bene l teff in un passino a trama finissima. Lasciatelo scolare, versatelo in un pentolino e tostatelo qualche minuto con un filo dolio extravergine spremuto a freddo.

    Aggiungete il doppio del volume del teff in acqua calda,  un pizzico di sale, abbassate la fiamma e cuocete per una ventuna di minuti fino ad assorbimento del liquido.

    Nel frattempo, lavate, tagliate a pezzetti il radicchio e mettetelo a cuocere per 15 minuti in una padella dove avrete stufato un quarto di cipolla tritata.

    QUando il radicchio è cotto, versate assieme il teff, un cucchiaio di salsa di soia e insaporite il tutto.

    Passate al mixer unendo pangratttato senza glutine finchè avrete una consistenza utile per formare le polpettine.

    Rotolate le polpette nel gomasio, scaldate un filo d’olio e rosolatele un pchino. Se avete tempo anzichè in padella sono ottime anche passate in forno 20 minuti.

    Servite con un hummus o legumi per avere un piatto unico completo.

     

Note

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest ,Google+

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.