Crea sito

Polentina di pignoletto d’oro ai funghi e crema di zucca

Polentina di pignoletto d’oro ai funghi e crema di zucca

Polentina di pignoletto d'oro ai funghi e crema di zucca

Da pochi giorni nel mio blog sentite parlare spesso di Pignoletto d’oro di Rettorgole, come in un albero genealogico familiare, il comune di Caldogno è andato alla scoperta del papà del mais Marano che si chiamava proprio pignoletto d’oro.

Ne parlo in questi giorni perché si sta festeggiando la sua entrata nei DE.CO.  prodotti a denominazione comunale.

Tutta l’avvincente storia che ha riportato alla luce questo mais antico del 1700 la spiego in questo articolo.

Polentina di pignoletto d'oro ai funghi e crema di zucca

Come facessero gli abitanti del Veneto, soprattutto in campagna  a vivere senza polenta, prima che il granoturco arrivasse dalle Americhe non si sa. Sappiamo per certo però che in ogni famiglia anche al giorno d’oggi la polenta non manca mai. Ci chiamano polentoni, ma è proprio vero che la polenta di farina di mais ha una parte importante nella storia del Veneto.

Dino Coltro nel suo libro La cucina tradizionale veneta scrive  che la polenta è “il cuore della casa veneta, il simbolo popolare della sua cucina”

Al tempo del pignoletto d’oro, la sua coltivazione avveniva a mano, così come la raccolta e d’autunno la vita della famiglia contadina ruotava attorno anche a questa pratica.

Terenzio Sartore conoscitore della civiltà rurale nel suo libro chiede

Chi si dedica più, ormai, a scartossare o sgabotare le pannocchie, cioè togliere loro il cartoccio? Chi sceglie più gli scartòssi migliori per farne un sacón, un materasso? Quanti usano il calièro per fare la polenta, quanti sanno come sfarinare per evitare che si formino i grumi?

Ecco, io vicentina il caliero lo uso poco, ma ricordo benissimo quanto lo usava mia madre, che tutte le domeniche rovesciava una bella polentina morbida sul panaro ,) e poi bimbe correvamo a mangiare le croste di polenta calda e croccante.

Ripropongo dei piccoli tortini di polenta con funghi secchi che ho messo nell’impasto , accompagnata da crema di zucca e scarola, un piatto semplice e anche senza glutine.

Polentina di pignoletto d’oro ai funghi e crema di zucca

Polentina di pignoletto d'oro ai funghi e crema di zucca

Ingredienti per 8 tortini:

Per la polenta:

  • 100 g di farina di mais pignoletto d’oro di Rettorgole
  • 500 g di acqua
  • un cucchiaino di sale fino
  • due cucchiaini di porcini secchi frullati

Per la crema di zucca:

  • 4 fette di zucca cotta al forno con rosmarino
  • sale, pepe, q.b.
  • olio extravergine q.b.
  • acqua q.b

Per il contorno di scarola:

  • 2 gambi di insalata scarola
  • una manciata di uvetta
  • una manciata di noci tritate
  • uno scalogno
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale, pepe, q.b.
  • semi di chia un cucchiaino (se piacciono)

Preparazione:

  1. Per prima cosa preparate la polentina morbida col mais pignoletto d’oro di Rettorgole, portando ad ebollizione l’acqua in un paiolo di rame o in una pentola d’acciaio con il fondo bello spesso. Quando bolle versate il sale e fate cadere a pioggia la farina di pignoletto, mescolando energicamente con la frusta. Attenzione a mescolare velocemente  che è il momento che si formano i grumetti.
  2. Lasciate cuocere a fuoco medio/basso mescolando spesso con il mestolo di legno. Dopo 40 minuti, versate i due cucchiaini di polvere di fungo secco e alzando un pochino il fuoco mescolate continuamente per 4 minuti.
  3. Versate negli stampini e lascate raffreddare.
  4. Nel frattempo lavate,  tagliate a pezzettini e scolate la scarola.  In una padella appassite lo scalogno tritato con un filo d’olio. Unite la scarola, le uvette lavate e strizzate, la granella di noci, regolate di sale e pepe e fate cuocere per 15 minuti. Mettete da parte.
  5. In un mixer frullate la zucca cotta al forno con un filo d’olio e un pochino d’acqua fino a farla diventare una crema morbida. Regolate di sapore.
  6. Presentate le polentine rovesciandole in piattini monodose, versate sopra la crema di zucca e contornate con la scarola. Decorate con semini di chia o girasole.

 

 

Polentina di pignoletto d'oro ai funghi e crema di zucca

Alla giornata sui grani antichi a cui ho partecipato, ci era stata omaggiata la farina di mais pignoletto d’oro di Rettorgole. Con questa ricetta della Polentina di pignoletto d’oro ai funghi e crema di zucca partecipo al contest indetto dai DE.CO.

La litografia che vedete nel post su tutta la storia del pignoletto d’oro di Rettorgole è del maestro Rosset

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

2 Risposte a “Polentina di pignoletto d’oro ai funghi e crema di zucca”

  1. Mi hai fatto venire una voglia matta di polenta 😛 e pensare che non la preparo mai per pigrizia..devo assolutamente ingaggiare la suocera ^_*
    Elegantissima ed originale la tua presentazione, complimenti!

    1. Ciao carissima, si lo ammetto, sono sempre stata una polentona fin da bambina 😉 e l’ho vestita a festa per festeggiare il pignoletto d’oro di Rettorgole che merita la riscoperta sulle nostre tavole. Un grande abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.