Piadine ai semi ricetta con esubero lievito madre

Piadine ai semi ricetta con esubero lievito madre

Ogni mattina a colazione preparo la crema Budwig, molto diligentemente mi trito nel frullatore i semi di lino con quelli di girasole e poi le mandorle e i fiocchi di avena, o altri mix a seconda di quel che c’è in casa.

Frullo una dose doppia però, perchè? Perchè uso i semi tritati anche nei crackers o nelle piadine ai semi, sentirete che bontà.

La ricetta è molto semplice, si prepara con l’esubero di lievito madre e le piadine che ne escono restano morbide e buone per giorni. Non panificando con regolarità, mi trovo ogni tanto questo esubero che finisce per essere usato nei crackers  che vi consiglio visto la croccantezza e fragranza. Se invece non avete la pazienza di tirare le sfoglie per  crackers, le piadine sono l’ideale.

Che cos’è l’esubero di lievito madre? E’ pasta madre di avanzo che non abbia subito un rinfresco recente.

Il cuore  del lievito madre invece lo rinfresco nuovamente e preparo delle belle pagnotte, ora sono a lievitare, domani pronte e profumate

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    2 ora
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 piadine
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 300 g esubero lievito madre
  • 200 g farina di tipo 2
  • 2 cucchiai semi cereali frutta secca misti tritati
  • 70 g olio extra vergine di oliva
  • q.b. Sale fino
  • 80 g Acqua

Preparazione

  1. Piadine ai semi ricetta con esubero lievito madre 1

    Sciogliete nella planetaria  l’esubero di lievito madre con 80 g di acqua, aggiungete la farina di tipo 2, sempre mescolando con il gancio, l’olio e per ultimo un pizzico di sale. Fate incordare bene per qualche minuto, finchè l’impasto diventa liscio. Proprio in ultima aggiungete anche i semi.

    Togliete dall’impastatrice, formate una palla pirlando un pochino e mettetela in una ciotola oliata a temperatura ambiente lasciandola lievitare una bella ora.

    Togliete l”impasto dalla ciotola e dividete in quattro pezzi pesandoli perché siano di pari peso (circa 180 g cd)

    Formate le palline, coprite e  lasciate lievitare ancora un’altra ora. Stendete in forma circolare con il mattarello.

    In una padella di circa 22 appena oliate adagiate il primo disco e fate cuocere a fuoco medio basso finchè si formano le bolle in superficie.

    Girate la piadina e lasciate cuocere dall’ altra parte ancora qualche minuto

    Impilate in un piatto, coprendo con un canovaccio per far si che restino morbide. Servire calde farcite con hummus di legumi o verdure stufate.

    Se preferite delle piadine dolci guardate la ricetta delle piaya muscovado flatbread Filippine

  2. Piadine ai semi ricetta con esubero lievito madre 2

    Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piatti

    Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

    Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

 
Precedente Purè di pastinaca Successivo Cous cous nella zucca con cavoletti

Lascia un commento