Crea sito

Pesto di edamame

Pesto di edamame

Edamame  che saranno mai? Dei fagiolini così allegri e verdissimi dal sapore delicato e dolce. Molto usati in Giappone, ora si trovano anche qui, congelati nei supermercati più forniti. Sono di soia italiana rigorosamente no OGM.

pesto di edamame 1.jpg

La Soia Edamame è particolarmente ricca di vitamina C, E, magnesio, potassio e fosforo, proteine, folati necessari per la produzione di globuli rossi e per lo sviluppo del feto in gravidanza, aminoacidi, fibre di buona qualità e soprattutto lipidi insaturi nonché di ferro, spesso carente nella nostra alimentazione. Oltre tutto, la ricchezza di isoflavoni, ormoni vegetali, la rende un ottimo alleato della donna per risolvere le problematiche legate alla sindrome premestruale e la menopausa (green me)

Se cerca

Pesto di edamame

Da una ricetta di Marco Bianchi

 

Ingredienti:

  • 300 gr. di soia edamame congelata
  • 2 cucchiai di mandorle pelate
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
  • erbette preferite

Preparazione:

  1. Lessiamo la soia edamame in acqua salata per 5 minuti
  2. Scoliamo conservando un pò di acqua di cottura
  3. Lasciamo da parte qualche fagiolino per decorare, frulliamo il resto con le erbette, le mandorle, facendo scendere a filo l’acqua e l’olio fino alla giusta consistenza di una crema.

Possiamo condirci la pasta, usarlo per farcire il pane, presentarlo con dei piccoli crostini, preparare dei mini burger come questi , oppure potete usare questo pesto per condire del bulgur  insomma il loro  sapore vi piacerà sicuramente e fanno bene.  Ricordate che in 100 gr. di edamame ci sono 11 gr. di proteine nobili vegetali, e non aggiungo altro 😉

Ultima curiosità sugli edamame, l’ho letta su vegolosi: Il nome deriva dalla combinazione delle parole “eda” , che significa “rami”, e “mame” che significa “chicchi”. Qualche anno fa in Giappone è stato creato un giocattolo (una sorta di antistress) chiamato Bandai che riproduce il baccello della soia acerba: l’obiettivo del gioco è far uscire i fagioli dal baccello con una leggera pressione delle dita.

 

pesto di edamame

4 Risposte a “Pesto di edamame”

    1. Sono crudi e l butti in pentola da congelati, potrebbe anche starci, comunque non ne viene moltissimo con una busta e si prepara veramente in dieci minuti. Tienilo in una coppetta a chiusura ermetica in frigorifero, 4 giorni ti dura sicuro.

      1. SI SI L’HO FATTO!SONO VENUTI 2 VASETTI BELLI PIENI…BUONO!!!MA VOLEVO SAPERE SE UNA VOLTA FATTO, A PARTIRE DALLA MATERIA PRECEDENTEMENTE CONGELATA, UNA VOLTA COTTO PUO’ ESSERE RICONGELATO, O MEGLIO DI NO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.