Crea sito

Macedonia di papaya siciliana

Macedonia di papaya siciliana

In questi giorni pre festivi mi sono arrivate le papaye siciliane.

Come per gli avocado, gli unici frutti tropicali che mi permetto sono quelli coltivati in modo biologico in Sicilia.

La papaya è un frutto molto versatile e nutriente e già l’anno scorso l’avevo usata e ne avevo parlato proprio nella ricetta dei pancake alla papaya siciliana

La papaya è ricca di microfibre solubili, soprattutto contiene più vitamine A e C delle carote. Se volete saperne di più delle papaye siciliane consultate il sito dell’Orto di Nonno Nino

Con la papaya si può fare di tutto, una buonissima confettura, la crema alla papaya, usarla nella panna cotta ma anche aggiungerla come condimento della pasta.

Qui semplicemente ho preparato una fresca macedonia di papaya siciliana con lamponi e menta.

Macedonia di papaya siciliana

Macedonia di papaya siciliana
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    0 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • mezza papaya siciliana
  • 100 g Lamponi
  • q.b. Menta
  • q.b. Succo d’arancia
  • q.b. Malto di riso

Preparazione

  1. Macedonia di papaya siciliana

    Tagliate a metà la papaya matura togliete i semi che conserverete a parte, pelatela e tagliatela a cubetti piccoli.

    Sciacquate i lamponi, lavate e tamponate le foglioline di menta.

    Unite il succo d’arancia ad un pochino di malto di riso e fate sciogliere.

    Trasferite la frutta in bicchieri con la menta e irrorate di succo d’arancia, spolverate con qualche seme di papaya.

Note

Ricordate di non buttare i semi della papaya, sono anche essi molto ricchi di vitamine.  Lasciamoli seccare, tritiamoli in un frullatore e aggiungiamone due o tre cucchiaini in acqua bollente. Si possono anche aggiungere nelle insalate, nelle zuppe o anche mangiati interi.

 

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.