Crea sito

Lingue di gatto vegan

Che ne dite delle lingue di gatto vegan? Croccanti e leggere, sicuramente diverse dalle originali perchè senza proteine animali.

lingue di gatto or

Oggi la voglia di  pasticciare in cucina alla ricerca del biscottino giusto imperversa. Ci sono quelli speziati, quelli con marmellate o cioccolatosi, le frolle glassate. . Questo è un biscotto semplice, casareccio, ma che si conserva parecchi giorni nelle scatole di latta dandoci perciò l’opportunità di prenderci per tempo con i preparativi anche se li vogliamo regalare. Ho voluto aggiungere un pochino di zucchero mascobado, perchè mi piaceva l’idea dei suoi puntini scuri e del suo sapore di caramello.

Ho voluto chiamarli lingue di gatto, anche se nella forma assomigliano di più alle tegole valdostane 😉 La consistenza e la croccantezza però è simile alle più famose cugine. Per questa volta indispensabile la panna di soia per dare morbidezza all’impasto che non contiene albumi.  Quando posso, mi piace aggiungere nel mix di farine quella di mandorle, sia per il sapore ma soprattutto per le sue proteine, perchè non contiene glutine, per le vitamine e amminoacidi che ci regala.

Una sola manciata di mandorle può contenere un ottavo del nostro fabbisogno giornaliero di proteine. Le mandorle possono essere considerate un alimento completo, meno grasse delle noci, ma in possesso di maggiori proprietà stimolanti e curative,

lingue di gatto vegan 1

Lingue di gatto vegan

Ingredienti:

  • 90 gr. farina di mandorle
  • 120 gr. farina di tipo 2
  • 80 gr. di zucchero di canna  (60 chiaro 20 mascobado )
  • 120 gr. di panna di soia
  • 100 gr. di succo di mela

Preparazione:

  1. In una terrina setacciate assieme le due farine.
  2. Aggiungete lo zucchero, mescolate, poi la panna e infine il succo di mela.
  3. Deve venire un composto abbastanza liquido.
  4. Foderate di carta forno la leccarda, trasferite l’impasto in una sac a poche e formate i biscotti.
  5. Trasferiteli nel forno ventilato a 180 gradi per 10/11  minuti controllando perché diventano dorati in un attimo.

Se volete usare il  Bimby: Tutti gli ingredienti nel boccale per 20 sec. a ve. 4


lingue di gatto

Vi è piaciuta questa ricetta? Venitemi a trovare allora anche su Facebook, in Timo e lenticchie, risponderò personalmente a tutte le vostre domande, oppure seguitemi su Twitter e Pinterest!

 

4 Risposte a “Lingue di gatto vegan”

  1. Io le ho fatte ma erano immangiabili! Colpa della panna, secondo me non ci sta proprio, sicuramente era meglio dello yogurt di soia, più leggero e meno acido, (almeno rispetto alla panna che ho usato io) io ho utilizzato della panna d’avena ma era proprio acida ho dovuto buttare tutto..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.