Crea sito

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017

Oggi vi voglio raccontare ancora a caldo i due giorni appena trascorsi al SANA 2017  salone internazionale del biologico e naturale, che si svolge a Bologna ogni anno a Settembre.SInceramente sono stata onorata che Sana abbia scelto me come blogger ufficiale nella categoria alimentazione biologica assieme alla bravissima  Giulia Giunta della mia cucina vegetale.         

qui ci presentiamo 😉

 

blogger for sana 2017

Da qualche anno quando arriva Settembre un giro a Sana lo faccio. Mi do sempre un budget, anzi mi porto i contanti contati  perché so che altrimenti sforo paurosamente.

Quest’anno ero in veste diversa, infatti Sana  ha scelto sei blogger: due  per la sezione alimenti biologici, ( io e Giulia) due per i prodotti cura del corpo naturale e bio  (Miriam Fucci ed Elena Rossi) e due per  Green Lifestyle. (Martino Goberti e Lucia Cuffaro)     6 blogger for SANA

Una bella responsabilità per noi, scegliere ed assegnareil premio  Blogger for Sana, ad un prodotto per categoria tra i 700 esposti, iscritti al Sana novità.

Così mi sono divertita  (trra un giro e l’altro nei padiglioni del food ) a degustare e a leggere etichette dei prodotti più interessati e poi tornare  a girare tra i Sana novità.

 

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017 6

Tanti sono quelli in cui mi sono soffermata, leggevo le etichette con gli ingredienti, cercavo poi al negozio Sana se riuscivo ad assaggiarli, se avessi azionato il conta passi avrei battuto tutti i miei record di camminata.

Una carrellata?

La foto in alto da sinistra:  Simpatiche le bio chips di lenticchie – Il patè di primule! – Lo spalmabile di mandorla – Il burrolio –  Buonissimo Cicioni che poi ha vinto –  Un riso già pronto da cuocere alle spezie e anacardi –  I medburger di tofu alla pizzaiola di Mediterranea bio –  Crema con canapa e basilico del Il Nutrimento –  Il budino di chia di Dna bio  Ho trovato poi molto molto buono il tempeh di ceci della Cambiasol –

Mi ha colpito La gamma di risi Fior di Loto 16 diverse varietà, tutte biologiche di cui 7 prodotte con ,Il metodo della pacciamatura in Italia.  Utilizzzato in passato per altre coltivazioni, difende la pianta dalle
erbe infestanti e la protegge già dalla semina. Durante il processo il terreno viene preparato e
concimato una volta sola da asciutto, questo permette un notevole risparmio di fertilizzante
organico. Successivamente vengono stesi sul suolo dei teli biodegradabili e compostabili al
100% che vengono bucati per accogliere i semi che vengono depositati in un secondo momento
con cura e precisione. I teli preservano l’umidità del terreno, che richiede quindi un minor
utilizzo di acqua. Al termine del processo, durante il momento del raccolto, i teli si sono
completamente sciolti permettendo così di procede direttamente con la mietitura del riso
biologico.

Un altro prodotto che mi ha colpito è stato il nuovo packaging della pasta Sarchio. 13 Formati con il pack compostabile

Non solo biologica e da cereali italiani, il nuovo pack ci ha consentito di dare alla nostra pasta l’unico valore aggiunto che ancora le mancava per renderla ancora più green. Abbiamo utilizzato un materiale che deriva da elementi vegetali e inchiostri biodegradabili, il tutto per rendere la confezione idonea al compostaggio”, racconta Sandra Mori, responsabile marketing di Sarchio.

Io l’ho subito usata per un primo piatto con i broccoletti 😉

Ancora pasta, si lo ammetto a pranzo spesso mi faccio un piatto di pasta alle verdure, ma non sempre pasta di cereali, ma di legumi. Felicia Bio presenta la pasta di fagioli Mung,  voglio provarla.

felicia bio

Anche il pubblico ha avuto modo di premiare i prodotti più significativi. Le aziende sono state premiate con un albero in affido  e poi il raccolto bio  viene spedito! Tutte le notizie qui : https://www.biorfarm.com/

Per tuti gli altri prodotti assaggiati, vi lascio visitare la mia pagina facebook dove troverete tutte le foto delle giornate.

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017

Tra un assaggio e l’altro controllavo il programma e anche se molti eventi intressanti purtroppo si accavallavano, sono riuscita ad ascolta il grande Simone Salvini allo stand di Probios, vedere uno pezzetto di show ccoking di Nonna Paperina, di Anna Maria Pellegrino e di Giulia Giunta con Mara di Noia, perdendo l’ incontro sul macrobiota intestinale (uff) Schizzare poi al convegno sul “cancro: cura e prevenzione con alimentazione sana e rimedi naturali” dove ho stretto nuovamente la mano alla Dott. Michela De Petris. Per fortuna un salto al Vegan Fest l’ho fatto Sabato, perché domenica poi non rammarico non sono più riuscita a tornare.

Interessantissimo l’incontro tenuto allo stand di Macro Un intestino sano per migliorare la nostra salute fisica e mentale con Giordo, Pizzi, Refoli e Schulte

Non ho perso poi anche quello organizzato dalla La Finestra sul cielo assieme alla Sana Gola e Cacao CrudoDall’alimentazione biologica, alla filosofia macrobiotica, fino all’innovazione del cioccolato crudo

Domenica ho assistito anche allo show ccoking di Stefno Broccoli che insegna come Giulia Giunta e Mara di Noia alla Funny veg academy. Allo showcookinng presso Probios di Gabriele Palloni e al Veganfest di quello di Emanuele di Biase

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017 3

Assistere alla bella premiazione del contest Instagram Challenge 2017, che Immortala il concetto di “linguaggio naturale”, ndetto da Sana con foto  20 foto in finale  una più bella dell’altra

Instagram ChallengeInstagram Challenge 1

Purtroppo pur essendo a Bologna per ben due giorni non ce l’ho fatta a dare nemmeno uno sguardo ai padiglioni della cura del corpo naturale, anche se ne avevo proprio voglia.

La sera del Sabato l’abbiamo passata al Sana City, dove Mangiamocisu da Giò, Vineria delle Erbe, Mozzabella, Banco 32 e Biomagazen ci ospitato  per una cena speciale in Piazzetta San Gervasio, uno degli spazi coperti del Mercato delle Erbe.

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017 1

Una cena totalmente bio, tra focacce alla farina di Enkir, pizze con crema di zucca, patate, zucchine olive. Cous cous, dolce all’uva senza zuccheri aggiunti, insalatone, vino e birra bio, soffici panini e molto altro.

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017 4

 

 

Dopo la notte passata all’ AC HOTEL non lontano dalla fiera, il mattino uggioso e piovoso ci ha trovate pronte per comunicare il nome del nostro vincitore Sana Novità via mail alla direzione. Io e Giulia ci siamo trovate pienamente d’accordo sul prodotto che più ci aveva colpito: CICIONI

il prodotto Cicioni WeLoveCicioni :ci ha colpito per innovazione, originalità, salubrità, degli ingredienti, gusto e packaging. È un prodotto fresco da taglio fatto solo con mandorle e anacardi fermentati . Praticamente un sostituto vegetale del formaggio, senza glutine, senza additivi e senza ingredienti animali. Che unisce alla bontà del gusto i benefici della fermentazione e le proprietà della frutta secca ideato e prodotto dalla chef vegana crudista Daniela Cicioni Chef

QUi tutti gli altri premi del Sana Novità

Anche il pubblico ha avuto modo di premiare i prodotti più significativi. Le aziende sono state premiate con un albero in affido e poi il raccolto bio viene spedito! Tutte le notizie qui : https://www.biorfarm.com

Piano piano, finita la premiazione siamo passati ai saluti, ai ringraziamenti per questa bella opportunità che mi è stata offerta da Barbara dell’ufficio digital marketing e da tutto il suo staff.

Un ringraziamento particolare va ad Elisa Cimino che ci ha seguite in ogni momento della nostra #sanaexperience. Il viaggio di ritorno è stato un po’ faticoso, il trolley pesantissimo con i prodotti, e soprattutto con i bellissimi libri di Macro che quest’anno festeggia il 30ennale    a cui non avrei rinunciato (grazie Beatrice Piva della calorosa accoglienza) e i ritardi dei treni provenienti dai luoghi allagati dopo le piogge torrenziali di Domenica.

gruppo macro

Poi, chi ho incontrato quest’anno al Sana?

Uno dei più grandi chef vegani e persona splendida: SImone Salvini.

La mia Sana experience food blogger ufficiale 2017 5

La Dottoressa Michela De Petris  La carissima Lucia Cuffaro e tante persone che come me amano uno stile di vita green etico e naturale.

#sanexperience anzi #entusiasmantesanaexperience

Daniela

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.