Crea sito

Insalata spinaci caprino e physalis

Una fresca insalata spinaci caprino e physalis ideale in qualsiasi stagione.

insalatina

 

Da poco ho scoperto al supermercato i physalis, bacche disidratate dell’alkekengi  che contengono una concentrazione doppia di vitamina C rispetto al limone.

L’alchechengi è una pianta officinale molto usata in erboristeria pe la sua azione diuretica, depurativa, lassativa, antireumatica e tonificante. In fitoterapia si utilizzano principalmente le bacche per il trattamento di gotta, calcoli e ritenzione urinaria.


La pianta è ricca di mucillagini, tannini, carotenoidi, flavonoidi, acido ascorbico e principi amari. Per l’elevata concentrazione di vitamina C (presente in quantità doppia rispetto a quella contenuta nel limone) il frutto di alchechengi è considerato un potente antiossidante naturale

Queste bacche aggiunte in piccola quantità nelle insalate, con il loro sapore acidulo rendono il piatto più gustoso.  Qui con spinaci, caprino, pere, gomasio e semi oleaginosi.  Gli spinaci sappiamo che contengono tante vitamine, tanti minerali, tanta clorofilla, ferro, calcio vitamina B e C. Condiamo sempre con succo di limone, così assimiliamo bene il ferro. Ricordiamoci sempre quando laviamo gli spinaci di non lasciarli in mamollo perchè perderebbero alcune delle loro proprietà. In questo caso non sono cotti, ma quando li sbollentiamo al vapore, poi raffreddiamo tutte le verdure verdi sotto l’acqua corrente, cosi’ resteranno inalterate colore e consistenza e qualche proprietà.

Insalata spinaci caprino e physalis

 

insalatina 2

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 100 g di spinacino bio
  • 2 pere confere bio
  • un caprino fresco
  • due belle manciate di  physalis alkekengi disidratati
  • gomasio, semi di zucca e girasole q.b
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • il succo di mezzo limone

Preparazione della Insalata spinaci caprino e physalis

  1. Lavare lo spinacino, lavare e pelare le pere e tagliarle a fettine  e irrorarle con il succo di limone
  2. Tagliare a cubetti il caprino.
  3. Mescolare delicatamente , aggiungendo physalis, semi di zucca e girasole e condire con un filo di olio extravergine di oliva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.