Insalata alla malva detox

Fresca, colorata, ricca, l’insalata alla malva detox è la proposta di oggi.

D’estate i campi sono allietati dal colore lilla della malva ma non tutti sanno quanto è buona e fa bene nelle insalate, nele zuppe e negli infusi.

Fortunatamente in passeggiata mi porto sempr euno zainetto che si rivela utile in incontri come questo.

Se a volte ho preparato l‘infuso alla malva e la zuppa di amaranto e malva questa volta ho usato le foglioline più tenerelle e i fiori per mescolarli ad un’insalata detossinante. Se poi la fate essiccare potete tenerla in un vasetto di vetro e usare i fiorellini anche per dei biscotti di farro integrale alla malva

Io poi con il mio stomaco delicato la uso proprio spesso in infuso, infatti è ricca di mucillaggini che ricoprono le pareti dello stomaco di una pellicola sottile, la digestione è più veloce oltre a lenire eventuali bruciori.

Nei periodi invernali è ottima contro i raffreddori,  i dolori articolari, disinfiamma la  gola oltre a stimolare il sistema immunitario con la ricchezza di vitamine contenute.

 

tisana o infuso di malva silvestris

 

Oggi dicevo con il mio bottino dei prati ho preparato una semplice insalata con malva, rapanelli, insalatina, rucola, spinacini, finocchi, ho aggiunto basilico, timo.

Ho condito con olio, limone, semi di girasole, canapa e gomasio. Basta, la semplicità sta di casa qui.

Insalata alla malva detox

Precedente Granola speziata Successivo Polpette di cous cous e soia nera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.