Crea sito

Hummus come prepararlo velocemente

Hummus come prepararlo velocemente

Che dici, lo prepariamo oggi un hummus assieme così vedi quanto semplice e in pochi minuti puoi portare in tavola la bontà.

A volte do per scontato che l’hummus ormai sia entrato in tutte le cucine come salsa della salute. Mi sbaglio, mica tutti mangiano come me, ad alcuni non piacciono i ceci, altri non conoscono la tahin.

Iniziamo allora dall’inizio, cos’è l’hummus?

L’hummus tradizionale è una salsa a base di ceci tipica del medioriente (come LIbano, Turchia, Grecia,Israele). Una salsa che viene usata come antipasto, anche come contorno.

L’hummus è antichissimo, si pensa adirittura all’età del bronzo. Lo consumavan i greci e anche i romani.

Allora abbiamo detto che l’ingrediente classico principale dell’hummus è il cece, seguito poi dall’immancabile tahine. Cos’ è allora la tahine? La tahine è una crema di sesamo bianco che si può tranquillamente preparare a casa oppure acquistare nei negozi etnici o del bio.

Allora visto che i ceci in crema sono già buonissimi di loro, uniti alla crema di sesamo, limone, olio, paprika e aglio (se piace) ecco fatto un buon hummus. Hummus ideale spalmato sul pane integrale, per intingerci le verdure (qui con asparagi)

A questo punto hai compreso che sono un’appassionata di questa salsa…in tutte le salse. Si, perchè se l’hummus classico è di ceci, nulla toglie che lo puoi preparare con qualsiasi legume tu voglia, per assaporare le sfumature e i colori di hummus diversi.

Nel blog infatti puoi trovare la ricetta dell‘hummus classico

l’hummus al pesto di pomodorini

l’hummus di piselli

l’hummus di roveja cereale antico

L’hummus di barbabietola rossa

L’hummus di ceci e olive taggiasche

L’hummus di lenticchie rosse

Oggi infine ecco qui l’hummus di azuki rossi, visto che colore meraviglioso?

Sai che gli azuki rossi sono uno dei legumi più digeribili? Favoriscono la diuresi e l’eliminazione di scorie e tossine. Contengono potassio e molibdeno un minerale che aiuta il fegato con la secrezione di enzima solfito ossidasi, che a sua volta innnesca dei processi metabolici di disintossicazione. Se hai sciacquato bene gli azuki prima di metterli in pentola, puoi anche bere l’acqua di cottura,  Un bicchiere al giorno per 4 o 5 giorni per una disintossicazione profonda.

Perchè fa bene l’hummus?

La mia passione per l’hummus non è dovuta solo alla bontà e al sapore ma anche perchè è semplicemente ottimo dal punto di vista nutrizionale.

Ceci: ricchissimi di ferro e potassio. Ricchi di vitamine, vitamina K importantissima,  proteine vegetali. Come sempre per avere tutti gli amminoacidi essenziali è opportuno consumare i legui con i cereali integrali.  Utilissimo anche per assorbire il ferro contenuto  spruzzare di succo di limone i ceci.

Ecco alora l’hummus che viene preparato con succo di limone, spalmato poi in una bella fetta di pane integrale diventa un piatto unico speciale.

DImenticavo, la tahin!!! Sesamo in crema, sesamo si!

Sesamo in crema, ricchssimo di calcio, fosforo, potassio, proteine e i grassi buoni dell’olio di sesamo.

Ecco allora la ricetta dell’ Hummus come prepararlo velocemente, di azuki

Hummus come prepararlo velocemente
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 400 g azuki lessati
  • 2 cucchiai Tahin
  • un limone il succo
  • q.b. Sale marino integrale
  • q.b. olio di sesamo o olio extravergine
  • q.b. Paprika
  • q.b. Aglio (facoltativo)
  • ciuffo Prezzemolo

Preparazione

  1. Per preparare gli azuki hai due possibilità. Li metti in ammollo la sera prima e il mattino li cuoci in pressione per 20 minuti con una foglia di alloro e un pezzetto di alga kombu.

    Oppure in via eccezionale se non hai proprio tempo, puoi usare gli azuki sotto vetro (anche se sono meno saporiti) li sciacqui sempre benissimo.

    Versi gli azuki nel vaso del frullatore ad immersione, unisci il succo di un limone, due cucchiai di tahin, un pizzico di paprika, e cominci a frullare.

    Versa un pochino d’olio a filo, ne basta poco perchè già la tahin è grassa. Se vedi che la crema è ancora soda, versa un pochina d’acqua per renderla morbida.

    Io l’aglio non lo metto, ma se ti piace frulla assieme anche uno spicchio d’aglio.

    Servi con un ciuffo di prezzemolo, spalma il pane integrale o di grani antichi e poi..invitami!

Qualcosa su di me

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest ,Google+

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Precedente Polpette di miglio alla senape Successivo Tortino di quinoa con edamame

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.