Crea sito

Gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta

Ecco la mia seconda proposta per la sfida 59° MTC. gli gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta.

La vincitrice della precedente sfida della pizza è Annarita del blog Il bosco di Alici.La vincitrice ha diritto a scegliere il tema per ila sfida successiva, ed ecco il gnocco, troverete nel suo blog tutte le informazioni  per riuscire  a fare gli gnocchi perfetti.

 

Gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta 2

Ho voluto mettermi alla prova con gli gnocchi ripieni, ho scelto per l’occasione un formaggio di capra dal sapore delicatissimo, il fiocco di capra.

Dalla crosta bianca si presenta con una pasta compatta, un colore bianco o paglierino e una morbida consistenza. Delicato come un fiocco, gustoso come il latte di capra, è prodotto con latte caprino pastorizzato con aggiunta di fermenti lattici, caglio e sale.

Formaggio ne mangio pochissimo, e quello che prediligo è il formaggio di capra. Perchè?

Il formaggio  di capra  è più magro, più digeribile di quello di mucca e non irrita l’intestino; è anche più ricco di principi attivi.  Infine, il caprino fresco contiene circa 250 kcal, per etto. Latte e formaggi di capra sono da preferire rispetto ai derivati del latte vaccino perché la capra è un animale che nasce “biologico”. Cosa significa? Che non è un mammifero che si presta all’ allevamento intensivo, non viene alimentato con insilati (ovvero mangimi industriali) e si trova bene nel suo habitat naturale e cioè l’alpeggio. Rispetto al latte vaccino, il latte di capra contiene più ferro (il doppio rispetto al latte di mucca) e calcio, minerale che aiuta a raggiungere prima la sazietà.  Inoltre il latte di capra è molto più digeribile.

Oltre al formaggio di capra ho usato sempre le mie amate patate di Rotzo, paese dell’Altipiano di Asiago.

Ho seguito anche questa volta alla lettera la ricetta di Annarita e il risultato è stato ottimo.Per gli gnocchi ripieni è consigliato usare l’uovo nell’impasto.

Gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta

Ricetta per 4 persone:

  • Patate di Rotzo 600 g
  • Farina 0 130 g
  • Uovo 1

per il ripieno:

  • 120 g di formaggio fiocco di capra

per la salsa:

  • 200 g di bieta erbetta cotta al vapore e ripassata in padella.
  • latte q. b.
  • 50 g parmigiano

Preparazione:

  1. Lavate le patate e mettetele intere con la buccia in una pirofila in forno a 200°C per circa 40 minuti. Appena sfornato armatevi di pazienza e sbucciate le patate, schiacciatele allargatele sulla spianatoia per far uscire il vapore poi inserite poco alla volta la farina, l’uovo e compattate a formare una pagnotta. Fate dei salsicciotti piuttosto grandi e prelevate una porzione di circa 20 g, appiattitela e inserite un quadrettino di formaggio fiocco di neve di capra.
  2. Richiudete intorno al ripieno fino a sigillare completamente. Fate roteare tra le mani per dare una forma tondeggiante. Continuate fino a esaurimento dell’impasto.
  3. In un frullatore ad immersione mettete la bieta erbetta già ripassata in padella, versate qualche cucchiaio di latte e frullate, aggiungete anche il parmigiano finchè avrete una cremina morbida  e liscia. Scaldate la salsa a bagno maria e tenete da parte.
  4. Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata fino a che saliranno a galla, scolateli e serviteli con la salsa di bieta erbetta e una spolverata di parmigiano.

Gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta 1

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Mtc n. 59 “Gli gnocchi”, indetto da il Bosco di Alice

banner_sfidadelmese59-768x367

 

Vi è piaciuta la ricetta degli Gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta?  Venitemi a trovare allora anche su Facebook, inTimo e lenticchie, risponderò personalmente a tutte le vostre domande, oppure seguitemi su TwitterPinterest!

9 Risposte a “Gnocchi ripieni di fiocco di capra in salsa di bieta”

  1. devo provare anche io a cimentarmi con questa preparazione perché è golosa oltre ogni modo e si presta a millemila varianti, una delle quali, la tua, mi stuzzica davvero molto

    1. Grazie Lara neanche io li faccio spesso perchè ne ho mangiati nel passato di veramente tremendi ma mi piace mtc perché insegna, e questa base per gnocchi è perfetta, poi se adoperi un quadratino di formaggio comunque il gnocco può essere chiuso bene mentre con qualche sugo come ripieno diventa un pelo più difficile. bacioni

  2. Si si si si, mi piace molto anche questo, ma …ravviverei un po’ la bieta. Non ho idea del sapore del formaggio, ma difficilmente i caprini buoni passano inosservati. E il timore che la bieta si appiattisca c’e’. Che ne diresti di un olio spremuto a crudo, magari di noci o di nocciola? oppure di qualche erba aromatica fresca, dal sapore deciso come la maggiorana? Ottima ricetta comunque, bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.