Crea sito

Crostata senza glutine alle mandorle

La Crostata senza glutine alle mandorle oggi l’ho voluta provare con una confettura particolare, quella di sambuco e fiori di sambuco.

I fiori di sambuco sono molto versatili in cucina, fioriscono tra maggio e giugno e sono profumatissimi.

Il sambuco è un arbusto originario dell’Europa e del Caucaso, in cucina si possono utilizzare sia i fiori che le piccole bacche nere che maturano in agosto.

Con il sambuco si può preparare sia lo sciroppo che l’Hugo, un aperitivo altoatesino che si prepara con lo sciroppo di fiori di sambuco. Quel che  preferisco però è senza dubbio la confettura e sono stata sorpresa della novità in casa Rigoni, la confettura di sambuco e fiori di sambuco.

Una confettura poco dolce come piace a me, profumatissima, ottima la crostata senza glutine alle mandorle che ho preparato e farcito con la confettura di sambuco

Crostata senza glutine alle mandorle
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 100 g farina grano saraceno
  • 100 g Farina di riso integrale
  • 80 g mandorle tritate
  • 100 g Malto di riso
  • 40 g olio di girasole alto oleico
  • q.b. Acqua
  • pizzico Sale marino integrale
  • un cucchiaino lievito cremor tartaro
  • q.b. mandorle tritate

Preparazione

  1. Preparate la frolla unendo assieme gli ingredienti secchi, cioè la fanira di riso integrale, quella di grano saraceno e le mandorle tritate a farina.

    Mescolate e aggiungete il pizzico di sale e il lievito. Unite il malto emulsionato nell’olio e acqua quel tanto che basta per avere un impasto da crostata da poter stendere tra due fogli di carta forno agevolmente.

    Trasferite una tortiera da 24 cm. sollevando i bordi, bucherellate con i rebbi di una forchetta.

    In una scodella versate la confettura di sambuco che essendo abbastanza solida va diluita un pochino con acqua e succo di limone, mescolando finchè diventa bella morbida.

    Versate sul fondo della crostata e spolverate ancora di mandorle tritate questa volta grossolanamente.

    Passate in forno ventilato a 180 gradi per 30 minuti, lasciate raffreddare prima di servire

  2. Ricetta in colaborazione con Rigoni di Asiago

Note

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per cercare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright © All Rights Reserved Timoelenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.