Crea sito

Come preparare il gomasio nero

Vediamo come preparare il gomasio nero.

Da cosa si differenzia il gomasio nero da quello bianco? Dipende dal sesamo che si adopera. Il sesamo bianco è molto più conosciuto e ormai fa parte regolarmente della nostr aalimentazione.  In Cina si usa il sesamo bianco per cucinare e quello nero per curare e prevenire. Infatti il sesamo nero è più ricco di calcio  ferro e fosforo, vitamine E, A  e B del fratello bianco. In Cina e nei paesi asiatici è usato in particolar modo per contrastare i processi di invecchiamento.

Si trova nei negozi del biologico, e costa di più di quello bianco. Avendo visto in negozio il gomasio pepe e sale 😉  ieri l’ho preparato anche io, ne più ne meno come il gomasio classico che trovate qui  ma mescolando i due semini.

Come preparare il gomasio nero

Cosa significa gomasio?  in giapponese “goma” vuol dire sesamo, “shio” sale. Il gomasio non è altro che sesamo con sale. Molto usato nella cucina macrobiotica per condire e insaporire verdure, cereali ecc. perchè così si diminuisce il sale senza togliere il sapore.
Si adopera per insaporire le verdure, i cereali, ma si utilizza anche per alleviare il mal di testa, la stanchezza, come antiacido, perché è alcalinizzante, inoltre, potenzia il sistema immunitario e la memoria.

Sarebbe molto dispendioso preparare il gomasio solo con sesamo nero, ecco la giusta dose mescolando i due sesami.

Come preparare il gomasio nero

Ingredienti:

  • 50 g. di sesamo chiaro  integrale bio
  • 20 g. di sesamo nero
  • 10 g. sale grosso integrale rosa dell’himalaya

Preparazione:

  1. Mettere il sesamo in padella, e scaldare a fuoco lento facendo saltare spesso i semini fino a dorarli, si sente quando è tostato perchè rilascia l’inconfondibile profumo e se preso in mano si sbriciola facilmente. Mettere da parte e lasciare raffreddare.
  2. Tostare anche il sale nella stessa padella calda con fuoco spento.
  3. Unire il sale e a questo punto, se siete proprio innamorati del gomasio dovete procurarvi un Suribachi, cioè il mortaio in ceramica dove si dovrebbe pestare il sesamo tostato, con il Surikogi che sarebbe il pestello. Oppure se avete fretta mettete nel mixer edate qualche frullata veloce.
  4. Meglio farne poco alla volta e conservarlo in frigorifero, perchè l’olio di sesamo più è fresco e più rilascia proprietà benefiche.

Visto che bello? Siamo di tendenza con il gomasio nero 😉 e risparmiamo molto a farcelo in casa!!

Come preparare il gomasio nero

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.
nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest
Vuoi lasciare un commento?

 
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.