Brisé d’autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave

Brisé d’autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave

E’ arrivato l’autunno da qualche giorno, le giornate sono ancora belle e tiepide. Niente di meglio che partecipare ad una biciclettata in compagnia di amiche blogger  in un percorso tra il verde sulle rive del Piave.

Giovedì pomeriggio ospiti del caseificio Tomasoni abbiamo partecipato ad un contest particolare. Ho accettato molto volentieri perchè i formaggi fanno parte della  linea Bio, prodotta con latte biologico italiano, principalmente da selezionate stalle del Veneto. L’intento del progetto Tomasoni era proprio quello di scoprire il legame che c’è tra la qualità del latte veneto la biodiversità e la produzione casearia. 

Con questi formaggi  ci siamo cimentate realizzando  una ricetta da pic nic, perciò una ricetta di stagione, che ricordasse le nostre terre e che ben si sposasse con i sapori autentici di questi formaggi del Piave.

Brisé d'autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave 3

E’ stato un pomeriggio particolarmente bello, iniziato con una biciclettata dal caseificio fino  all’interno di un antico mulino, ristrutturato in Locanda.  La Locanda rosa rosae dove ad accoglierci oltre a Paola e Eva Tomasoni, abbiamo trovato il delegato Onaf di Treviso, Mario Innocenti, che ci ha raccontato la storia dei formaggi del Piave.  La degustazione ha visto protagonisti in primis la crema del Piave e via via lo Stracchino con latte di bufala, la Casatella Trevigiana D.O.P., la  Robiola, la Caciotta di capra e per chiudere il Formaggio San Saverio Bio. Abbiamo compreso quanto sia importante la qualità, il territorio e anche l’artigianalità del prodotto.

Brisé d'autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave 4

La giornata splendida è poi proseguita con il nostro contest pic nic, dove sono veramente rimasta stupita dai deliziosi piatti assaggiati.  Monica della Cucina di Monica aveva preparato una torta salata alle verdure con catalogna, Erica di Sapori e Dissapori una sbrisolona salata con i fichi. Silvia di Dolci mari e monti ci ha fatto assaggiare dei muffin alla zucca salati, mentre Giusy di Blu mirtillo delle polpettine al forno.  Monica di Tutti possono cucinare  dei barattolini simpaticissimi ripieni di crumble salato ai formaggi ed erbe aromatiche. Gabriella di in Cucina con mamma Agnese una ciambella salata alle pere. Laura delle palline alla ricotta con un cuore di uva. Maria Chiara di Cucina alla moda muffin di zucca ma questa volta in versione dolce. E dolce anche la buona torta di Sara di Ortaggi che passione.

Brisé d'autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave 5

Satolle alla fine ci  siamo poi recate con il Prof.Silvano Rodato, ex docente Ipsia di Castelfranco Veneto e autore di diversi libri sull’alimentazione, alla scoperta delle erbe spontanee che crescono dei dintorni e vicino ai fossati,  annotando tutto in un piccolo e simpatico erbario regalatoci. Naturalmente l’autunno non è la stagione più adatta, avevo però già fatto un’ uscita ad erbe spontanee questa primavera, sui Colli Euganei e ancora l’anno scorso sui Colli Berici. Mi sarebbe piaciuto ascoltare più allungo il professore, che ci ha contagiato con la sua passione ma il tempo stringeva e abbiamo  ahimè dovuto lasciare questo luogo magico.

Brisé d'autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave 6

Cos’ ho preparato io per questo pic nic contest? Una brisè, torta salata o quiche come si vuol chiamarla., con i colori e i sapori di questa stagione. Una cara amica mi aveva regalato dei funghi cantarellli o finferle, raccolti a Caprile di Alleghe,  profumatissimi e colorati. Ho aggiunto zucca e formaggi Tomasoni. Ho voluto usare una farina di grano antico, la Tumminia o Timilia. Una farina che arriva dalla Sicilia, ricca di proteine e povera di glutine. Ecco il risultato.

 

Brisé d'autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave 8

Brisé d’autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave

Prodotti forniti da: Formaggi Tomasoni

Ingredienti per una brisè di 24 cm.

  • 300 g farina Tumminia (grano antico) Molino Rossetto
  • sale  q,b.
  • 100 g olio extravergine di oliva
  • 120 g di acqua
  • 300 g di zucca delica passata al forno
  • uno scalogno
  • 100 g di funghi cantarelli d’autunno trifolati
  • una manciata di semi di girasole
  • 200 g di stracchino del Piave Tomasoni bio
  • 150 g di caciotta di capra Tomasoni
  • 2 cucchiai di formaggio Tomasoni San Saverio bio grattato
  • sale, pepe q.b.
  • timo e maggiorana qualche fogliolina tritata.

Preparazione:

  1. Accendete il forno a 200 gradi.
  2. In una padella spargete un filo d’olio extra vergine, tritateci lo scalogno e stufatelo qualche minuti. Buttate i cantarelli lavati e puliti bene, regolate di sale e pepe e ripassatele bene che prendano sapore e si asciughino dall’acqua di cottura. ( Se rilasciano troppa acqua  toglietela)
  3. Tagliate a fette la zucca delica ben lavata e passatela in forno una mezz’oretta, con un pizzico di sale. Togliete la buccia e i semi e tagliatela a piccoli cubetti. Mettete da parte
  4. Preparate la pasta brisé, settacciate la farina in una terrina con il sale, emulsionate acqua e olio e unitela mescolando fino a formare una pasta morbida.
  5. Oliate una tortiera e infarinatela un pochino, adagiate la pasta tirandola con un mattarello, rotonda o quadrata a seconda della tortiera che userete.
  6. Adagiatela delicatamente sulla tortiera foderata di carta forno, bucherellate con i rebbi di una forchetta, e tirate su bene i bordi er contenere il ripieno.
  7. In un mixer frullate  lo stracchino e la caciotta di capra a pezzetti, aggiungete i cantarelli,  la zucca, i semi di girasole, il timo e la maggiorana. Assaggiate di sapore altrimenti aggiungete un pizzico di sale e pepe.
  8. Riempite la  pasta distesa sulla tortiera con il ripieno, spolverate con qualche altro  seme di girasole e il formaggio San Saverio grattugiato.  Livellate mettete in forno per 40 minuti finchè è ben dorata, controllando che non colori troppo, altrimenti coprite con stagnola
  9. Servite calda o fredda, magari ad un picnic d’autunno, gustando con gli occhi i colori della natura intorno a voi.

Brisé d'autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave 9

 

Ringrazio il caseificio Tomasoni a Breda di Piave che ci ha aperto le porte e fatto conoscere la sua produzione.  Ringrazio La Locanda Rosa Rosae per averci accolto,  Mario Inocente esperto ONAF, il Prof. Rodato e Serena Comunicazione che ha organizzato l’evento e che hanno ritenuto la mia ricetta vincitrice del contest.

Un abbraccio a tutte le blogger che hanno condiviso con me il pic nic e la giornata più estiva che autunnale. A presto.

Precedente Percorso di benessere B-well2 Bristol Buja Abano Terme Successivo Cous cous dolce ai fichi e frutta secca

2 commenti su “Brisé d’autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.