Crea sito

Bigoli di Bassano alla salsa di noci

Bigoli di Bassano alla salsa di noci

bigoli di bassan

E siamo arrivati alla giornata dedicata ai bigoli in salsa  e  questa  ricetta partecipa al “Calendario del cibo italiano 2016 – Aifb” ambasciatrice dell GN è Lara Bianchini del blog La barchetta di carta di zucchero, andate a leggere che interessante il suo articolo.  su questo piatto che ricorda la mia infanzia.

Quando ero bambina ho un ricordo vivissimo del mercoledì delle ceneri, quando mia madre preparava come da tradizione un piatto di magro, i bigoli in salsa. Mio padre portava a casa le acciughe più buone,mentre lei metteva a bollire i  bigoli mori e preparava la  salsa soffriggendo la cipolla affettata e sciogliendo dentro le acciughe sotto sale. Non che a me piacessero particolarmente salati e con un sapore così intenso. Per questo, se non vi spiace preferisco presentare i bigoli mori di Bassano con una salsa si, ma di noci, non me ne vogliano i puristi dei bigoli in salsa.

A casa nostra si comperavano i bigoli mori  già confezionati del pastificio di Borella, mentre in campagna usavano il bigolaro per fare i bigoli freschi. Ecco la loro storia.

I Bigoli sono grossi spaghettoni che nascono dalla tradizione veneta. Il loro nome deriva dal torchio “bigolaro” usato per fabbricarli. Grazie alla loro consistenza sono particolarmente adatti ad assorbire e trattenere i condimenti.

Ecco un bigolaro moderno,

bigolaro

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo “bigolaro” invece  risale agli inizi del 1900 circa. In quegli anni i contadini e la maggior parte della popolazione non erano molto ricchi, perciò, per nutrirsi, adoperavano questo oggetto singolare diffuso soprattutto nella parte nord-est della penisola italiana.

bigoli

La ricetta dell’impasto era: 500 g di farina, acqua quanto bastava e un pizzico di sale. Questo impasto si presentava molto omogeneo e consistente.
Il bigolaro, prima dell’uso, veniva bloccato ad una tavola di legno con due rientranze per fissarla alla tavola. Un altro tipo, è invece fissato ad una specie di treppiede di legno su cui ci si sedeva per tenerlo fermo mentre si “menava torno”, cioè si trafilava l’impasto.
Prima si sceglieva e si inseriva la piastra desiderata. Le varie forme permettevano di ottenere spaghetti, bigoli, appunto, e bucatini.
Tutte le forme cave erano naturalmente aperte da un lato perché il ferro che trafilava lasciasse uscire i vari tipi di pasta.
L’impasto veniva inserito nel tronco centrale un po’ alla volta inclinando lo stantuffo per permettere l’accesso al cilindro. Poi si cominciava a trafilare avvitando il manico in modo da spingere l’impasto attraverso le filiere. Al termine del processo bisognava, con tanta pazienza, svitare tutto il tronco per permettere la ripetizione della procedura.
I “bigoli”, una volta fatti, venivano messi ad essiccare a cavallo di canne di bambù appese a mezz’aria, le cosiddette “perteghe” o “perteghele” (pertiche). Questa pasta veniva fatta una volta la settimana e ne venivano fatti molti affinché durassero un periodo di tempo di sette giorni. Venivano cucinati in acqua bollente con lo stesso procedimento che si compie per cucinare la normale pasta che si compera oggi nei supermercati.

Con ‘na man giro i bigoli intorno al piron
in quel’altra go pronto un bicer de quel bon
Mandolato e mostarda par finir el disnar
el cafè nela taza che me fa digerir
guardo fora la nebia con ‘na man in scassela
col gusto in boca dei bigoli con la sardela (Marangoni)

Ecco i miei bigoli, senza sardela 😉

 

bigoli 2

Bigoli di Bassano alla salsa di noci

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di bigoli mori de Bassan
  • mezzo spicchio d’aglio
  • un rametto di timo e maggiorana
  • 100 g di noci
  • 30 g di pinoli
  • 30 g d mollica di pane
  • 100 g di latte vegetale
  • 50 g olio extravergine qb
  • sale e pepe q b

Preparazione dei bigoli di Bassano alla salsa di noci

  1. In una pentola mettete  a bollire l’acqua salata e cuocere i bigoli de Bassan.
  2. Nel frattempo preparare la salsa di noci.  Finchè rompete le noci mettete a bagno in un pò di latte la mollica di pane. Nel mixer mettete pinoli, noci, l’aglio, il pane strizzato, la maggiorana e il timo,  e l’olio. Frullate il tutto aggiungendo ancora un pò di latte se serve e regolando di sale.
  3. Scolate i bigoli e conditeli con abbondante salsa alle noci.

 

Vi è piaciuta la ricetta dei bigoli di Bassano alla salsa di noci? Venitemi a trovare allora anche su Facebook, in Timo e lenticchie, risponderò personalmente a tutte le vostre domande, oppure seguitemi su Twitter e Pinterest!

14 Risposte a “Bigoli di Bassano alla salsa di noci”

  1. Anche io da piccola avrei preferito questi, ora invece ho rivalutato anche gli originali, intensi e saporiti. Ma ragazza mia, la poesia è davvero una chicca fantastica, me la salvo! Grazie della partecipazione alla GN

  2. Oltre agli scatti strepitosi…questo sugo di noci lo voglio proprio provare!!!! Mamma che bontà! Quand’è che ci incontriamo io e te? 😀 un abbraccio e caspiterina….sei quali a 6.000 likes!!!! M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A e beati coloro che si cibano alla tua tavola :******

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.