Privacy Policy Tortino di polenta e formaggio di capra

Tortino di polenta e formaggio di capra

Tortino di polenta e formaggio di capra – un piatto assolutamente meraviglioso per ogni momento della giornata e per tutte le occasioni.

La polenta è semplicemente mais giallo macinato ed essiccato. Più finemente macinato della farina di mais, produce una consistenza più densa.

La grande domanda qui in America è: semola e polenta sono la stessa cosa? Sono entrambi realizzati con mais essiccato ma non completamente intercambiabili. La polenta è mais giallo e una macinatura più grossa mentre la grana è una macinatura più fine e di colore bianco. Detto questo, se non sei un tradizionalista totale, anche questa ricetta funzionerebbe.

La polenta è davvero una tela bianca per il sapore, quindi sentiti libero di adattarla ai tuoi gusti aggiungendo il tuo formaggio e le tue erbe preferite.

Tortino di polenta e formaggio di capra – per 6 – 8

  • 400 g di pomodorini
  • 1 cipolla grande, divisa (1/2 affettata e 1/2 tritata)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, diviso
  • 1 cucchiaio di timo fresco, tritato, diviso
  • 2 1/2 cucchiaini di sale marino fino, diviso
  • 3/4 cucchiaino di pepe nero, diviso
  • 60 g di burro salato
  • 2 spicchi d’aglio fresco, tritato
  • 1 litro di brodo di pollo
  • 200 g di polenta grana
  • 60 g di formaggio di capra, sbriciolato
  • 1 mazzetto punte di asparagi
  • 60 g di parmigiano, a scaglie
Tortino di polenta e formaggio di capra
  1. Preriscaldare il forno a 425°F.
  2. Usando una padella antiaderente, unire i pomodorini, la cipolla affettata, le punte degli asparagi, 1 cucchiaio di olio d’oliva, 1/2 cucchiaino di timo, 1/2 cucchiaino di sale e 1/4 di cucchiaino di pepe. Arrostire in forno finché sono teneri e caramellati; circa 25-30 minuti. Controllare e mescolare di tanto in tanto gli ingredienti per non bruciare.
  3. Mentre la salsa di pomodoro cuoce, in una casseruola media, sciogliere il burro a fuoco medio basso e aggiungere le cipolle tritate. Aumentare il fuoco a medio e soffriggere le cipolle finché non iniziano a rosolare; circa 3 minuti. Aggiungere l’aglio e soffriggere per un altro minuto. Aggiungi il brodo di pollo. Condire il brodo con 1 1/2 cucchiaino di sale e 1/4 di cucchiaino di pepe. Mescolare il brodo per unire. Portare a bollore il brodo; poi ridurre a fuoco lento
  4. Con l’aiuto di una frusta mantecare con la polenta; mescolando continuamente per evitare grumi. Cuocere la polenta a fuoco lento a fuoco medio per 25 minuti, mescolando continuamente per evitare che si attacchi al fondo della padella. Versare altro brodo nella polenta se necessario. La polenta finita dovrebbe avere una consistenza densa, simile a un porridge. Togliere la polenta dal fuoco, unire il formaggio di capra e il timo rimasto. Mescolare per unire i sapori e regolare il condimento a piacere.
  5. Versare la polenta in una padella antiaderente rotonda da 9 pollici a forma di molla. Lasciare raffreddare completamente la polenta in frigorifero per almeno 45 minuti affinché si rapprenda bene. Top Polenta Pie con pomodoro caramellato, mix di cipolle e le punte di asparagi crude.
  6. Cospargete con parmigiano a scaglie, condite con l’olio d’oliva rimasto, sale e pepe.
  7. Cuocere la torta di polenta in un forno preriscaldato a 425F per 20-30 minuti, fino a quando gli asparagi non sono arrostiti, il formaggio si è sciolto e la torta è riscaldata.
  8. Togliete la polenta dal forno e fate raffreddare per 10-15 minuti.
  9. Tagliare a spicchi uguali e servire.

Pubblicato da thebigdreamfactory

Mi chiamo Susie Evans-Ardovini e ho creato La Grande Fabbrica dei Sogni e Pasta Nostra USA. Sono nata nel Regno Unito e sono chef e ristoratrice da oltre 30 anni. In questo periodo ho vissuto in Francia e in Italia dove ho visitato molti posti bellissimi e conosciuto tante persone meravigliose. Sono particolarmente colpito dallo stile di vita italiano e dall'approccio al cibo. Ho camminato per Roma, salito in cima al Vaticano, visto Milano, Venezia, le Cinque Terre, scalato montagne, percorso Il Sentiero degli Dei, vagato per la grande città di Napoli, vissuto sull'isola di Ponza, raccolto capperi su Pantelleria e ha raccolto un mucchio di amici, familiari e fotografie oltre a un'esperienza inestimabile, lungo la strada. Sono diventato un nuovo immigrato negli Stati Uniti il 15 dicembre 2013. Con il supporto di molti grandi amici e una passione (al limite dell'ossessione), sono qui alla ricerca del sogno americano. Spero che le mie creazioni vi piacciano e perdonate il mio italiano :)