Get a site

Rendendo grazie per Mac ‘n’ Cheese

mac n cheeseRendendo grazie per Mac ‘n’ Cheese: Vi devo confessare che fino a sabato ero un po snobbata da: “Mac ‘n’ cheese“ = Maccheroni e formaggio. La ragione per cui io ero snobbata era perche avevo assaggiato questo piatto al supermercato se non addirittura a Kentucky Fried Chicken.

La versione che io abitualmente vedevo in giro in America somigliava ad una minestra densa e collosa con la presenza di tanti maccheroni. Il profumo ed il colore di questo Mac ‘n’ Cheese mi faceva venire dei dubbi e io molto spesso chiedevo ad Enzo: Perché la gente mangia questa roba? Quale e’ la provenienza di questa roba? E’ Italiana questa roba?

sunday thanksgiving mac cheese cornbread turkey

I maccheroni devono aver avuto origine in Italia e cosi’ anche il formaggio. Ed e’ stato ben documentato che la pasta e il formaggio era in fase di preparazione durante il Medioevo e che i ricettari medievali spesso presenti piatti di pasta con formaggio grattugiato e spezie. Ancora oggi e’ molto usato spolverizzare sopra la salsa di formaggio una grattatina di noce moscata.

Facciamo un tuffo nel passato e dalla documentazione ci rendiamo conto che una delle prime ricette di Mac ‘n’ Cheese e’ datata 1367-1400 e proveniente dalla corte di re Riccardo II di Inghilterra ed era chiamata ‘Macrows‘.

  1. Fare una sfoglia oppure comprarla pronta, tagliarla a rettangoli da 1 per 4 cm.
  2. Lessarla in acqua bollente. Grattugiare il formaggio e mescolarlo con il burro.
  3. Cospargere sotto e sopra la pasta e servire.

flag 2La ricetta seguente e’ stata provata in Italia nel quindicesimo secolo e si chiamava Pasta Romana:

Lo scritto originale e’ stato fatto in lingua inglese usata nel medio evo. Questa e’ la nostra traduzione non facile:

  1. Prendi la spiga la separi dallo stelo macini poi i chicchi.
  2. L’acqua pura e la farina amalgamati si sposano.Dopo che hai amalgamato la farina con l’acqua stendi la pasta con un mattarello di legno sopra una spianatora di legno come facevano i pasticceri nei tempi antichi.
  3. Una volta allargata tagliala a misura di un dito e ritagliala. Questo taglio e’ chiamato “ Filetto”.
    La pasta va cotta in un brodo ricco di sapori continuamente in bollore ma l’ingrediente principale del brodo e’ l’acqua pura e sale e burro.
  4. Quando e’ pronta metterla in una padella con formaggio, burro, zucchero e spezie dolci.

english flagDall’Italia la ricetta di Mac ‘n’ Cheese torna in Inghilterra dove l’anno chiamata “ Vestire maccheroni con formaggio parmigiano” verso il 1769.

  1. Far bollire 113 g di maccheroni e tirarli fuori abbastanza al dente e farli poi scolare.
  2. Mettere la pasta in una padella con un po di panna una noce di burro che dovrai rotolare nella farina e poi bollire per 5 minuti.
  3. Versare nel piatto dove la pasta troverà il formaggio grattugiato tostato.
  4. Portalo a tavola bagnomaria perché va servito caldo.

C’è voluto tanto tempo per attraversare l’Oceano Atlantico ma una volta arrivato negli Stati Uniti, un imprenditore di San Louis ha mescolato il formaggio Americano con i maccheroni. La società KRAFT ha introdotto sul mercato” Kraft Maccheroni e Formaggio “ per la cena degli Americani. Tutto questo in una scatola gialla pronta per servire.

Questo prodotto e’ stato pubblicizzato al costo di 19 centesimi e pronto in da 4 a 9 minuti. Il primo anno sono state vendute una quantità incredibile di scatole, si parla di 8 milioni di scatole. Tuttavia questi numeri aumenteranno vertiginosamente durante la seconda guerra mondiale: perché e’ stata usata per la razione quotidiana dei militari. Questa e’ la ricetta originale dei Mac N Cheese del 1938.

inglese

Ingredienti:

  • 1 tazza di mini pipe
  • 1/2 tazza di formaggio americana
  • /2 tazza di latte
  • 1/2 cucchiaino di salsa Worcestershire
  • Pizzico di pepe di Caienna
  • Burro briciole
  1. Cuocere i maccheroni in acqua bollente salata; scolarli.
  2. Fate sciogliere il formaggio a fuoco basso a bagnomaria.
  3. Aggiungere poco a poco il latte, mescolando bene dopo ogni aggiunta di latte.
  4. Aggiungi condimenti.
  5. Mettere i maccheroni in una casseruola e versarci sopra la salsa, mescolando con cura con una forchetta.
  6. Coprire con le briciole di burro, o con il formaggio grattugiato.
  7. Cuocere in forno a calore moderato, 180 C, 15 minuti.
  8. Spaghetti, pasta o riso possono essere sostituiti per i maccheroni.

OK, così ho lasciato per ultimo il meglio. Sabato scorso abbiamo avuto l’onore di ospitare per la festa del ringraziamento degli amici americani. Appartenenti alla marina. Ray-Jay, e la sua bella moglie Sheree e i loro bellissimi figli. Anche se Ray-Jay era appena tornato dopo settimane di navigazione e lontananza dalla sua famiglia, hanno trovato il tempo per condividere con noi alcune delizie americane . Uno di questi piatti era: sì, avete indovinato, Mac ‘n’ Cheese.

Un piatto di ringraziamento da Sheree

Quelli che mi conoscono bene, sanno che spesso fatico a mangiare la pasta qui in Italia. Quella sera non ho mangiato soltanto, tacchino, verdure, e e altri contorni, ma ho mangiato non una, non due, ma tre porzioni di Mac “n” Chesse. ll motivo era….. perché era così maledettamente buono !!

Ho veramente scoperto il motivo per cui l’America ha una profonda passione per questo particolare comfort food, e l’umile Mac ‘n’ Cheese ha finalmente fatto la sua strada verso la cucina qui in Paradiso dove io ho apprezzato il Mac ‘n’ Cheese comunque la ringrazio molto.

La ringrazierò’ ancora di più se avessi la ricetta e la potessi condividere con voi. Ma non staro’ con il fiato sospeso per questo.!!!!!!!

Published by thebigdreamfactory

My name is Susie Evans-Ardovini and I created The Big Dream Factory. I was born in the UK and have been a chef and restauranteur for over 30 years. During this time I have also lived in France and Italy where I visited many beautiful places and met many wonderful people. I am particularly impressed with the Italian way of life and their approach to food. Many families work extremely hard to grow and produce their own salumi, cheese, wine and olive oil which means that they have a wealth of knowledge and experience, most of which has been handed down through countless generations. It is no different in the kitchen. Nearly all foods served at an Italian table have been gathered from someones garden or field, and is then served alongside homemade, pasta, gnocchi, and countless dishes that could not be recounted in this tiny space since each family's knowledge is unique ... well, you can only imagine. I have walked Rome, climbed to the top of the Vatican, seen Milan, Venice, the Cinque Terre, climbed mountains, walked The Path of the Gods, wandered the great city of Napoli, lived on the little Island of Ponza and gathered a pile of friends, family and photographs as well as invalueable experience along the way. I became a new immigrant to the U.S.A on December 15th, 2013. With the support of many great friends and a passion (bordering on obsession), I am here in search of the American Dream and to bring you the natural flavours and vibrant colours of Italy. All my pasta, gnocchi and biscotti are made by hand just as I saw Italians do in homes and good restaurants all over Italy, every day and sometimes, twice a day. I hope you enjoy my creations and invite you to share your comments, photographs and recipes with me on Facebook or Twitter. In return I of course, will share beautiful Italy with you.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.