Privacy Policy Orecchiette in crema di zucchine con salsiccia

Orecchiette in crema di zucchine con salsiccia

Orecchiette in crema di zucchine con salsiccia. Le orecchiette vengono spesso servite con salsiccia e broccoli ma a noi piace la cremosità che le zucchine offrono a questo piatto. Insieme all’aroma della menta fresca e alla consistenza dei taralli sbriciolati, pensiamo che apprezzerai qualcosa di un po’ diverso.

Orecchiette in crema di zucchine con salsiccia – per 5 persone

  • 400 g Orecchiette
  • 3 – 4 zucchine medie
  • 100 ml di brodo vegetale
  • 350 g Salsiccia fresca, senza pelle
  • 2 – 3 scalogni, a dadini
  • menta fresca a piacere
  • taralli salati sbriciolati
  • 150 cl di olio extra vergine di oliva
  • Sale qb
  • pepe qb
  • Mezzo bicchiere di vodka

orecchiette in crema di zucchine con salsiccia

  1. Tagliare le zucchine e friggerle con olio e metà dello scalogno. Aggiungere il brodo vegetale, aggiustare di sale e pepe e cuocere per 8/10 minuti fino a quando il liquido si sarà ridotto di almeno due terzi. Frullate il tutto regolando la menta e gli altri condimenti secondo i vostri gusti.
  2. In una padella a parte, soffriggere il resto degli scalogni con la salsiccia in olio extra vergine di oliva fino a cottura della salsiccia. Quindi sfumare con la vodka.
  3. Sbriciolare i taralli in un’altra padella, irrorare con olio d’oliva e cuocere a fuoco medio-basso fino a quando non saranno leggermente tostati e croccanti.
  4. Cuocere le orecchiette in acqua leggermente salata. Scolare e unire alla crema di zucchine. Unite la salsiccia e tutto il sugo creato e mescolate per amalgamare.
  5. Impiattare e cospargere con le briciole di taralli croccanti.

Pubblicato da thebigdreamfactory

Mi chiamo Susie Evans-Ardovini e ho creato La Grande Fabbrica dei Sogni e Pasta Nostra USA. Sono nata nel Regno Unito e sono chef e ristoratrice da oltre 30 anni. In questo periodo ho vissuto in Francia e in Italia dove ho visitato molti posti bellissimi e conosciuto tante persone meravigliose. Sono particolarmente colpito dallo stile di vita italiano e dall'approccio al cibo. Ho camminato per Roma, salito in cima al Vaticano, visto Milano, Venezia, le Cinque Terre, scalato montagne, percorso Il Sentiero degli Dei, vagato per la grande città di Napoli, vissuto sull'isola di Ponza, raccolto capperi su Pantelleria e ha raccolto un mucchio di amici, familiari e fotografie oltre a un'esperienza inestimabile, lungo la strada. Sono diventato un nuovo immigrato negli Stati Uniti il 15 dicembre 2013. Con il supporto di molti grandi amici e una passione (al limite dell'ossessione), sono qui alla ricerca del sogno americano. Spero che le mie creazioni vi piacciano e perdonate il mio italiano :)